Il presepe fai da te

Presepe fatto a mano con personaggi costruiti con la tecnica del filo di ferro

Qual è la magia del Natale? Non basta certo preparare un buon pranzo, pensare ai regali, agli auguri ... Anche questo è importante ma indubbiamente l'aspetto più accattivante è quello di decorare la casa, rendere il nostro "rifugio" più accogliente in quel periodo di festa. Col tempo si impara che piuttosto che comperare qualche cosa di bello, già confezionato, si crea la giusta atmosfera natalizia facendo con le proprie mani le decorazioni più adatte alla nostra personalità e al nostro ambiente. Per esempio il presepe.

il presepio fatto a mano. Le statuine sono fatte con fil di ferro, lana e pezzetti di feltro. La capanna con pezzetti di ramo incollati, le casette con pezzetti di corteccia incollati insieme
Il presepe fai da te

Materiale occorrente

  • - Filo metallico argento di diametro 0,4 mm, 10 m (Gütermann)
  • - Lana di mohair di colori diversi (beige, bordeaux, marrone, nocciola ...)
  • - Avanzi di lana
  • - Lana cardata color carne
  • - Avanzi di fettuccia, di nastri ...
  • - Lana sottile per capelli e barbe, nera e marrone
  • - Palline di ovatta di 20 mm di diametro (Rayher)
  • - Feltro di colori diversi
  • - 5 pezzetti di ramo piuttosto grosso per la capanna
  • - Corteccia in pezzi
  • - Paglia
  • - Muschio artificiale
  • - Sassi
  • - Stecche di cannella
  • - Qualche frutto secco
  • - Qualche rametto
  • - Una scaletta
  • - Carta per lo sfondo
  • - Carta roccia
  • - Pistola per la colla a caldo
  • - Pinze
  • - Forbici
  • - Colla
  • - Spilli da patchwork

Il presepe fatto a mano: una delle decorazioni natalizie più amate e ricercate.
Fare il presepio ha un valore aggiunto: ripensare al vero significato del Natale. La nascita di Gesù passa spesso in secondo piano vista la voracità del consumismo esasperato che ci accompagna.
E il presepio ha un suo fascino, indubbiamente.

 

Tecnica per costruire i personaggi del presepe a mano con materiale non costoso

Vi presentiamo il presepe che abbiamo realizzato mio marito ed io. Non occorre una grande manualità, solo un po' di pazienza soprattutto all'inizio quando si dà vita ai primi personaggi. Ma immaginate la gioia di poterlo fare con i propri figli, magari andare a cercare con loro anche come vestivano i palestinesi del tempo, il paesaggio tipico, la vegetazione. Così si possono trascorrere bei momenti, anche istruttivi. Abbiamo voluto ricreare, per quanto possibile, un momento di vita vera andando oltre la staticità classica del presepio. E indubbiamente ognuno di voi può personalizzarlo come meglio crede.
Il presepio che vi proponiamo non occupa grande spazio. Noi lo abbiamo realizzato all'interno di un vecchio pianoforte dismesso. Qualsiasi nicchia può andare bene, compreso un piccolo spazio tra i libri su uno scaffale oppure una cassetta all'interno di una vetrina.
Prima di farvi vedere come si fanno i personaggi del presepio vi spieghiamo come realizzare la struttura.

  • - Step 1. La capanna. La prima cosa da fare è la capanna dove mettere i membri della Sacra Famiglia. Dalle sue dimensioni ovviamente si ricavano le dimensioni della Madonna, di S. Giuseppe e del Bambinello.
    Noi abbiamo ottenuto la struttura portante con pezzetti di ramo che si trovano facilmente fra i materiali per il presepio. Tre formano la struttura e sono uniti in alto da altri due. Usate la pistola per la colla a caldo per incollarli bene. Abbiamo costruito la parete di fondo con pezzetti di corteccia, anche questi facilmente recuperabili tra i materiali per il presepe, incollandoli tra di loro dopo averli sovrapposti parzialmente. La seconda parete ospita la mangiatoia, realizzata sempre con pezzetti di corteccia sovrapposti ed incollati e poi riempita di paglia. La mangiatoia ha anche la funzione di rafforzare la struttura. Anche il tettuccio è fatto con la corteccia disposta in file. Il tutto ha un aspetto un po' diroccato, un rifugio dell'ultimo momento come vogliono le Sacre Scritture. Il pavimento è ricoperto di paglia e muschio artificiale. Guardate la fotografia per ulteriori dettagli.
  • - Step 2. Le casette. Poi abbiamo pensato a delle casette, da vedere in lontananza. Anche in questo caso abbiamo utilizzato dei pezzetti di corteccia incollati tra di loro in modo da dare l'impressione di case. Bastano tre lati sormontati da un tetto spiovente. Il tutto realizzato con rettangoli di corteccia.
  • - Step 3. La scenografia. Incominciate a montare la struttura di base, partendo dallo spazio che avete. Se vi piace lo sfondo cominciate da quello. Mettete poi la capanna. Accartocciate la carta roccia simulando un paesaggio possibilmente non piatto. Posizionate le casette come se fossero lontane. Le dimensioni diverse aiutano a creare una certa profondità anche se non si ha lo spazio sufficiente. Simulate un laghetto con un po' di carta stagnola o con uno specchio. Distribuite il muschio.
  • - Step 4. I personaggi. A questo punto siete pronti per i personaggi. Ecco di seguito la spiegazione passo passo, arricchita di fotografie, per preparare le statuine del vostro presepio.

Il materiale occorrente: il filo metallico (noi troviamo molto comodo quello della Gütermann perché si lavora molto bene), pinze, forbici, forbicine, palline di ovatta per la testa, gomitoli di lana, lana cardata color carne per le mani e relativo ago punciatore con supporto, lana nera e marrone per capelli. Mancano nella foto tutti i materiali necessari per i vestiti.

Tagliate due pezzi di filo metallico della stessa lunghezza. Considerate che da un pezzo lungo 45 centimetri si ottiene un personaggio di circa 9 centimetri (il bambino nel nostro caso)

Intrecciate insieme un capo di un filo con un capo dell'altro filo, ripiegateli su se stessi un paio di volte con la pinza e poi infilateli con forza nella pallina. Questa sarà la testa della statuina.

Aiutandovi con la pinza cominciate a sagomare il corpo lavorando separatamente sui due fili. Prima la spalla, poi il braccio che va ripiegato, poi si raddoppia la spalla. Lasciate questo filo e passate sull'altro ricostruendo la seconda spalla e il secondo braccio. A questo punto attorcigliate i due fili ricostruendo il busto.

Tornate a lavorare separatamente i fili per fare le gambe. Anche le gambe vanno ripiegate. Fatte tutte e due le gambe i fili devono essere riavvolti intorno al busto per fermarli. Rimarranno a questo due estremità libere che vanno riportate sul di dietro. Una specie di codina che contribuirà a rendere la vostra statuina più stabile.

si avvolge la lana di mohair intorno all'anima di metallo

A questo punto con pazienza attorcigliate la lana mohair intorno allo scheletro di metallo. Usate lana mohair perchè essendo pelosa la copertura si forma più facilmente. Non ottereste lo stesso risultato con altri filati. Avvolgetela ripetutamente intorno al collo.

la lana avvolta intorno all'anima di metallo simula il vestito

Poi avvolgete la lana intorno ad un braccio, all'altro, al busto e alle gambe prese insieme.

statuina del presepio quasi completa

Il risultato è questo. Visto che in genere ci si vestiva con tuniche questo procedimento può andare bene sia per personaggi femminili che per quelli maschili. Differenzierete i maschi con la barba. Cercate comunque di dare più volume possibile.

il capo del filo di lana che è servito per fare il vestito della statuina del presepio viene nascosto nell'interno

Fermate la lana inserendo il capo nell'interno della struttura. Nella foto potete vedere le due codine che sporgono ancora dalla struttura mentre le gambe sono state nascoste completamente.

si tagliano le estremità dei fili metallici che sono serviti per costruire l'anima della statuina del presepio

A questo punto potete tagliare il filo metallico in eccesso (le due codine)

copricapo della statuina del presepio

Un rettangolino di feltro fermato sulla pallina di ovatta con uno spillino da patchwork simulerà una fascia

coppia di statuine del presepio: padre e figlio che si tengono per mano

Un altro rettangolino di feltro per la cintura da annodare e un rettangolo molto più grosso per la copertura della testa (da fissare anche in questo caso con gli spillini) e la statuina è pronta! Potete aggiungere altri particolari come la barba o qualche capello che sporge da sotto il copricapo oppure le mani.
Qui vedete padre e figlio che si tengono per mano. Tenete presente che il supporto metallico è duttile e vi consente di piegare braccia e anche gambe volendo. Basta farlo prima di avvolgere la lana.

statuina del presepio: donna che alza una mano verso il cielo

Questo è un altro personaggio del nostro presepio. Una donna con una mano sollevata. Con del feltro bianco abbiamo realizzato un fazzoletto per il capo ed un grembiule. Questa statuina del presepio ha anche le mani perchè sono in primo piano. Le potete fare utilizzando la lana cardata, l'ago punciatore e il supporto. Basta prendere due batuffoli molto piccoli, disporli intorno all'occhiello del braccio e punzonare la lana fino ad ottenere la forma desiderata.

statuina del presepio: donna con ampio mantello

In questo personaggio abbiamo realizzato un ampio mantello all'uncinetto con della lana avanzata. I capelli sporgono da sotto il mantello trattenuto intorno al capo da una fascia simulata con un pezzetto di guarnizione. Per i capelli: tagliate dei pezzetti di lana e incollateli sulla pallina d'ovatta. Bastano pochi ciuffi se il personaggio ha un copricapo. Devono essere di più se sono a capo scoperto.

Il personaggio colto mentre cammina con una fascina sulle spalle e il bastone su cui apoggiarsi. Basta mettere le due gambe una dietro l'altra ed avvolgerle con la lana separatamente. Un pezzo rettangolare di feltro arancione copre il tutto e viene fermato con una cinturina.

Personaggio femminile in ginocchio con le mani sul viso. Posta accanto allo specchio d'acqua sembra rinfrscarsi. Piegate le gambe e alzate le braccia. Quando avvolgete la lana intorno al corposeguite ulteriormente questa posizione.

la santa famiglia del presepio fatto a mano; Giuseppe, Maria e il Bambinello

La Sacra Famiglia. Abbiamo preferito rappresentarla in piedi con Giuseppe vicino a Maria in atto protettivo. Il Bambinello è realizzato molto semplicemente. Un rettangolino di feltro bianco rappresenta il lenzuolino. È coperto da una copertina fatta all'uncinetto. Una pallina di ovatta ritagliata per rendere il viso più piccolo è inserita tra copertina e lenzuolino. Stretto tra le braccia della mamma: non c'è bisogno di più.

  • - Step 5. Fase finale. Mettete tutti i personaggi nel presepio e completate con i particolari. Una scaletta e qualche frutto secco del pot pourri (esempi di doni) vicino alla capanna, i sassi qua e là, qualche ramoscello per simulare piante. Tutto ciò che la vostra fantasia vi suggerisce.
  • - Il presepe è finito e voi sarete immersi nella vera atmosfera del Natale.

Condividi questa pagina con i tuoi amici!!!

Il presepe fai da te

Vota questo articolo!

Voto medio: 4.5 / numero di voti: 2

 
blog comments powered by Disqus