Pasta al forno tricolore

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

Pasta al forno tricolore a cui è stata data la forma di un albero di Natale
zoom »
Pasta al forno tricolore

Ingredienti / Dosi per 6

  • Per il ripieno di peperoni, rosso
  •  
  • Peperoni rossi - 3 (500 g)
  • Salsiccia - 120 g
  • Cipolline fresche - 70 g
  • Prezzemolo secco - 2 cucchiai
  • Erba cipollina secca - 2 cucchiai
  • Passata di pomodoro - 120 ml
  • Vino bianco - 100 ml
  • Olio extravergine d'oliva - 2 cucchiai
  • Sale
  •  
  • Per il ripieno di spinaci, verde
  •  
  • Spinaci surgelati - 800 g
  • Cipolline fresche - 100 g
  • Olive verdi - 40 g
  • Pomodori secchi morbidi - 4 falde
  • Salsiccia - 160 g
  • Olio extravergine d'oliva - 2 cucchiai
  • Sale
  •  
  • Per il ripieno di ricotta e cavolfiori, bianco
  •  
  • Cavolfiori lessati - 400 g
  • Ricotta - 240 g
  • Pinoli - 30 g
  • Sale
  •  
  • Per la pasta
  •  
  • Paccheri - 300 g
  • Olio extravergine d'oliva - 3 cucchiai
  • Ricotta - 160 g
  • Sale
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 60 minuti
    cottura: 60 minuti
    totale: circa 2 ore
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: XX (kcal) - XX (kJ)
    Proteine: XX (g)
    Grassi: XX (g)
    Carboidrati totali: XX (g)
    di cui zuccheri: XX (g)

Scarica il PDF della ricetta (161 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Calcola l'apporto nutritivo delle tue pietanze con il nostro calcolatore di calorie

La pasta al forno tricolore è prima di tutto ottima come sapore e poi molto versatile perchè si presta ad essere messa in forma in modo diverso. Nella fotografia la vedete trasformata in un piccolo albero di Natale ma ovviamente potete costruire l'immagine che volete a seconda dell'occasione che dovete festeggiare.

Ricapitolando i vari ingredienti avete bisogno di: paccheri (un tipo di pasta secca del napoletano di grosse dimensioni), olio d'oliva (almeno 7 cucchiai), ricotta (400 g), salsiccia (280 g), cavolfiori lessati (400 g), spinaci surgelati (800 g), peperoni rossi (500 g), cipolline fresche (170 g), olive verdi (40 g), pinoli (30 g), erbe aromatiche (prezzemolo ed erba cipollina), passata di pomodoro (120 ml), falde di pomodori secchi (4), vino bianco (100 ml) e sale.

Ecco la ricetta!

Preparate i vari ingredienti. Per velocizzare i tempi potete pesare le varie quantità di ingredienti comuni e procedere a questo punto alla loro preparazione separatamente.
Pesate la salsiccia, separate le due porzioni e sbriciolatele.
Pesate le cipolline, separate le porzioni. Mondatele e affettatetele sottili.
Se preferite al prezzemolo e all'erba pollina secchi quelli freschi mondateli, lavateli e tritateli.
Mondate e lavate i peperoni. Divideteli in quarti e grattugiateli dalla parte interna in modo da eliminare la pelle. Potete anche utilizzare le falde di peperoni grigliate e surgelate. In questo caso dopo averle fatte scongelare la pelle si stacca benissimo e potete tagliare la polpa a pezzettini piccolissimi.
Affettate le olive.
Mondate, lavate e cuocete al vapore il cavolfiore. Potete anche usare le cimette di cavolfiore surgelate.

Preparate il ripieno di peperoni. Fate soffriggere la cipollina nell'olio d'oliva per qualche minuto su fiamma dolce, mescolando spesso. Unite poi la polpa dei peperoni, la salsiccia, le erbe aromatiche, il vino e la passata di pomodoro. Unite anche un bicchere di acqua. Regolate di sale e proseguite la cottura su fiamma dolce e a pentola semicoperta, mescolando ogni tanto. Dovrete ottenere un composto morbido ma corposo.

Preparate il ripieno di spinaci. Fate rinvenire gli spinaci surgelati direttamente in padella mettendo tutti gli ingredienti insieme. Regolate di sale e se necessario unite qualche cucchiaio di acqua. Alla fine dovrete far asciugare molto bene gli spinaci dal liquido di cottura. Fateli intiepidire e poi passateli velocemente nel mixer in modo da tritarli grossolanamente. Potete tritarli anche con un coltello su un piatto.

Preparate il ripieno di ricotta e cavolfiore. Schiacciate il cavolfiore con una forchetta su un piatto. Unite la quantità di ricotta indicata per questa parte della ricetta, i pinoli e un pizzico di sale e mescolate accuratamente fino ad ottenere una crema uniforme.

Cuocete la pasta. Quando tutti i ripieni sono pronti potete cuocere la pasta al dente in abbondante acqua salata seguendo le istruzioni sulla confezione. Nel frattempo stemperate la ricotta prevista per la pasta in un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta stessa e in un cucchiaio di olio.

Preparate le teglie di pasta. Scolate la pasta. Conditela con un paio di cucchiai di olio.
Distribuite un po' dei ripieni sul fondo delle teglie come vedete nella fotografia e poi cominciate a riempire i paccheri ciascuno con un tipo di ripieno. Dopo aver riempito ogni pacchero passatelo nel composto di ricotta e mettetelo in piedi nella teglia cercando di alternare i colori e componendo l'immagine desiderata.

L'ultima fase. Preriscaldate il forno a 180°C. Infornate per 15 - 20 minuti.
Il vostro piatto è pronto.

Suggerimenti

  • - Componete ogni porzione con qualche pacchero e un paio di cucchiaiate del ripieno sul fondo.
    Accompagnate con del parmigiano grattugiato in una ciotola a parte. Chi vorrà potrà servirsi da solo.
  • - Fate sempre una prova per verificare se, con il vostro modo di cucinare e la qualità di prodotti che comperate di solito, le dosi sono corrette. Magari provate con dosi ridotte. Solo in questo modo sarete sicure di non rimanere "per strada" senza il ripieno sufficiente.
  • - La ricetta è sicuramente laboriosa ma anche molto buona e d'effetto. Per organizzarvi al meglio potete preparare tutti i ripieni il giorno prima e cuocere la pasta e montare le teglie appena prima di infornare.
    Se ne avanzate non vi preoccupate. È molto buona anche riscaldata. Basta spruzzarla con un po' d'olio prima di riscaldarla in forno. A questo proposito leggete e guardate come spruzziamo noi l'olio (i trucchetti nella nostra cucina).
  • - La pasta è molto ricca e quindi anche se i paccheri sono solo 300 g abbiamo calcolato che basta per 6 persone. Infatti 300 g corrispondono a circa 50 paccheri. A testa ne vengono circa 6 che, compresi i vari ripieni, rappresentano una buona porzione. Ovviamente se li servite in un pranzo o una cena con più portate potete diminuirne la quantità a testa aumentando così il numero di porzioni.

Qual è il vino giusto per la ricetta " Pasta al forno tricolore "?

Il nostro suggerimento è: Grignolino d'Asti (vino rosso piemontese)