Loretta Sebastiani

By: Loretta Sebastiani
     

Pesce in carpione

Ricetta tradizionale

I pesciolini in carpione sono un ottimo piatto da unire ad altri stuzzichini per un antipasto assortito di mare adatto a tutte le stagioni. Si trovano facilmente in ogni buon negozio di gastronomia ma se state pensando ad un invito speciale, provate a farli voi in casa. Non è difficile. Tipica ricetta mediterranea.

difficoltà: facile

tempo: 1 ora

calorie: 71 (kCal)

Ingredienti / Dosi per 8

  • Acquadelle - 400 g
  • Sedano - 1 costa
  • Cipollotti - 2
  • Aglio - 1 spicchio
  • Salvia secca - 1 cucchiaino
  • Rosmarino secco - 1 cucchiaio
  • Alloro secco - 1 cucchiaino
  • Cannella - 3 cm
  • Olio extravergine d’oliva - 2 cucchiai
  • Aceto bianco - 700 ml
  • Farina bianca
  • Olio di semi di arachide per friggere
  • Sale
  • Pepe in grani, se piace
Difficoltà:
facile
Tempi:
preparazione: 30 minuti
più il tempo della marinatura
cottura: 30 minuti
totale: 1 ora
Quante calorie ha una porzione?
Energia: 71 (kcal) 4 % - 299 (kJ)
Proteine: 8 (g) 16 % GDA
Grassi: 3.7 (g) 6 % GDA
Carboidrati totali: 1.6 (g) 1 % GDA
di cui zuccheri: 1.6 (g) 2 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (13 download).

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Indicazioni nutrizionali

Ricetta pesciolini in carpione

Preparazione e cottura

  • - Incominciate col friggere il pesce.
    Lavate i pesciolini nello scolapasta, scolateli bene, infarinateli e passateli al setaccio.
    Fate scaldare abbondante olio per friggere in una padella antiaderente e incominciate ad unire il pesce poco alla volta.
    Togliete il pesce dalla padella quando è ben dorato con una schiumarola.
    Mettetelo su carta assorbente da cucina in modo da ridurre l’olio in eccedenza.
    Salatelo.
    Continuate a friggere il pesce fino ad esaurimento.
  • - Preparate il liquido per la marinatura.
    Mondate e lavate le verdure.
    Tagliate a fettine sottili il sedano e grattugiate i cipollotti.
    Mettete in una casseruola l’olio d’oliva e fate soffriggere su fiamma dolce l’aglio, i cipollotti e il sedano.
    Quando la cipolla si è appassita, regolate di sale e pepe, eliminate l’aglio e versate l’aceto e tutte le erbe aromatiche tranne la cannella.
    Lasciate sobbollire il tutto per qualche minuto.
  • - L’ultima fase
    Disponete i pesciolini fritti in una larga ciotola o un grosso piatto fondo.
    Versate poi la marinata, caldissima, che li deve coprire completamente.
    Aggiungete anche il pezzetto di cannella e mescolate accuratamente ma delicatamente.

A tavola

  • - Lasciate riposare in un luogo fresco o in frigorifero minimo 24 ore (meglio 48 ore).

Suggerimenti

Consigli utili

  • - I pesci in carpione si conservano bene per qualche giorno in frigorifero.
  • - Io preferisco le acquadelle perché sono molto piccole e possono essere fritte senza pulirle. Ma si possono usare anche altri pesci di mare o d’acqua dolce a discrezione.
  • - In genere non uso l’aglio e lo sostituisco con un po’ di erba cipollina secca.

Idea menu

  • - Il sapore di questo piatto è molto forte e bisogna decidere con molta attenzione le altre portate per evitare che diventino "incolori". Sono in ogni caso da abbinare ad altri piatti a base di pesce o di verdure.

Note di alimentazione

  • - Per questo piatto ho calcolato i valori nutrizionali senza tenere conto della farina e dell’olio per friggere perchè è difficile valutarne l’esatta quantità. Aggiungete alle calorie una base di 100-150 kcal ogni 100 g di pesciolini fritti per considerare anche la cottura.

Loretta