Loretta Sebastiani

By: Loretta Sebastiani
     


Arte del ricevereGalateoComunione e CresimaComunione e Cresima - Bomboniere

Comunione e Cresima - Bomboniere

Piccolo galateo moderno per Comunione e Cresima: le bomboniere

Altri punti caldi nell'organizzazione di Comunione e Cresima sono i confetti e le bomboniere. Si devono dare, si o no? quando si distribuiscono? bisogna dare a tutti un sacchettino, vicini di casa compresi? di che colore devono essere i confetti? Queste sono le domande più frequenti. Tenterò di soddisfare tutti i dubbi.

Cosa dicono galateo e buon senso

Confetti, si o no?

  • - Si ai confetti. Vanno messi in un cestino o in un contenitore addobbato per la circostanza e il festeggiato li offrirà a parenti ed amichetti alla fine del ricevimento. Si distribuiscono con un cucchiaio.
    Colore: bianco. Ma l'interno può anche non essere di mandorla ma di cioccolato, frutta ...

Bomboniere, si o no?

  • - Il galateo dice no ed è un no chiaro e motivato. La spiegazione l'ho già data in altre pagine. La Comunione o la Cresima non sono un avvenimento dello stesso livello di un battesimo, quando viene presentato alla comunità il nuovo nato, o di un matrimonio, quando cambia lo stato sociale di due persone. Indubbiamente Comunione e Cresima sono momenti importanti nella vita di un individuo ma da un punto di vista più strettamente personale e religioso. E proprio per questo non bisogna spettacolarizzare.

confetti bianchi per Cresima o Comunione con un cucchiaio
Confetti
, da servire sempre con un cucchiaio

Il bon ton quindi dice no alle bomboniere per Comunione e Cresima. Bene, partiamo da qui.
C'è una bella differenza tra quanto suggerisce il galateo e quella che, invece, è diventata una pratica comune e che qualcuno considera una vera e propria regola a cui non si può sfuggire.
La motivazione ufficiale del galateo, da sola, dovrebbe abbattere qualsiasi dubbio e incertezza. Ma a parte questo esistono anche altri spunti di riflessione che ora vi propongo.

Molto spesso il soggetto delle bomboniere non è neanche lontanamente religioso. Volutamente ho scelto la prima fotografia in cui tra le bomboniere compare una fatina. Ora qualcuno mi dovrebbe spiegare che legame c'è tra una fatina e la Prima Comunione. Stessa cosa per protagonisti di cartoni animati, personaggi celebri di film o di giochi, aimaletti vari ... che trionfano nelle vetrine di tanti negozi per bomboniere.
Non bisogna allontanare il bambino o la bambina dal vero significato della cerimonia: lo ripeto. Ma in questa società consumistica chi produce bomboniere ha solo in mente il guadagno, non certo i veri valori della vita.

Per non parlare dei costi legati all'acquisto delle bomboniere. Oggetti che solo i parenti stretti conservano con affetto perché diventano dei ricordi della vita di famiglia. E per parenti stretti intendo nonni e zii. Non vado oltre.
Per questo ribadisco con molta convinzione che gravarsi anche della spesa di bomboniere quando non sono strettamente richieste impone una riflessione attenta. E considerate che il bilancio per Comunione o Cresima è oneroso già di suo perché prevede l'acquisto di vestiti da cerimonia, confetti, ricordini e l'allestimento del ricevimento.

confetti e bomboniere semplici per Cresima
Confetti
e bomboniere per Cresima

Però capisco anche il disagio di chi non vuole privare il figlio di qualche cosa che vede fare a tutti i suoi amichetti. Ed ecco allora la mia proposta legata al buon senso.
Perché non destinare una certa cifra ad un'opera di alto valore educativo e sociale? devolvere per esempio una somma ai bambini meno fortunati del vostro? oppure acquistare le bomboniere del commercio equo e solidale?
Di seguito vi elenco alcuni suggerimenti ma sicuramente ne potete trovare molti altri sotto la voce "bomboniere solidali".

  • - Emergency. I fondi raccolti nel 2012 con biglietti e bomboniere saranno destinati al Centro Salam di cardiochirurgia a Khartoum, in Sudan.
  • - AIRC. Il momento di festa nella tua famiglia contribuirà ad alimentare la ricerca sul cancro.
  • - Ai.Bi. Ci sono anche bambini abbandonati nel mondo ... A me piace particolarmente il Chicco di Felicità per il sentimento profondo che comunica.
  • - UNICEF. Chi non conosce questo ente che si occupa dei mille problemi dell'infanzia nel mondo?
  • - Save The Children. Le proposte sono molto concrete e significative.
  • - Sapete di che cosa si è occupa Clownterapia? La scelta dei soggetti delle bomboniere non mi vede molto d'accordo ma considerando l'alto valore dell'iniziativa ve le propongo lo stesso volentieri.
  • - Commercio equo e solidale. Le idee sono tante e certamente chi è interessato potrà trovare la soluzione più congegnale.

Francamente se avessi un figlio in età da Prima Comunione o Cresima non esiterei. Farei una scelta di questo tipo. Il motivo? mi consentirebbe di affrontare con lui un argomento essenziale. Non tutti i bambini del mondo sono fortunati per questioni di nascita, di malattia, di condizioni storiche. Pensare a chi sta peggio di noi in un momento di gioia ci fa stare meglio con noi stessi e apre cuore e mente verso il prossimo. Che è poi il perno in cui dovrebbe girare la nostra vita da cristiani.

Sacchettini di confetti. I sacchetti sono sicuramente meno impegnativi delle bomboniere ma anche questi hanno il loro costo, a volte alto. Sempre meglio i sacchetti solidali!

Concludo ricordando che, se anche avete deciso per le bomboniere, non vi suggerirei mai di distribuirle a chi non è della famiglia. Per esempio vicini di casa. Significherebbe obbligarli ad un regalo. Non è nello stile della persona educata. Piuttosto tenete in casa dei confetti nel caso che qualcuno, per affetto o simpatia verso vostro figlio, si presenti con un pacchetto. Non si sa mai ;)))

Loretta