Loretta Sebastiani

By: Loretta Sebastiani
     

Il Matrimonio

Gli ospiti: ovvero le regole nell'ospitare chi viene da lontano

Capita molto spesso che alcuni invitati giungano da lontano. In questo caso ci si chiede spesso, facendo i preparativi, come organizzarsi. Le domande più comuni riguardano come al solito a quale famiglia tocca l'incombenza dell'ospitalità.In genere si risolve il problema molto semplicemente: all'ospite o agli ospiti devono pensare le rispettive famiglie.
Quindi se la sposa, ad esempio, ha invitato parenti o amici che risiedono in altre città, tocca alla sua famiglia provvedere all'ospitalità. Direttamente in casa propria o di altri parenti se si può, prenotando un albergo se non c'è lo spazio sufficiente. In questo ultimo caso il conto andrebbe saldato, a partenza avvenuta, direttamente dalla famiglia della sposa che, all'atto della prenotazione, avverte l'addetto alla reception o il direttore di questa decisione.
Ma se parenti e amici sono veramente tanti e i costi eccessivi per il budget previsto, si può, discretamente, solo consigliare un albergo nella zona lasciando poi la prenotazione e il saldo del conto ai singoli invitati.
In ogni caso la prenotazione va fatta o consigliata per tempo per evitare lo spiacevole inconveniente che l'albergo vicino a casa sia al completo e che nel giorno delle nozze qualcuno debba sobbarcarsi anche l'incarico di andare a prelevare questi ospiti.
Questo è un argomento comunque spinoso in cui bisogna muoversi con molto tatto e soprattutto senza offendere nessuno. La soluzione migliore è comunque sempre quella di trattare tutti nella stessa maniera. Tutt'al più si sarà soggetti a critiche, ma queste sono all'ordine del giorno quando si organizza un matrimonio. Bisogna sempre considerare che quando si hanno parenti e amici in regioni diverse, spesso si fanno confronti tra tradizioni a volte molto diverse.