Loretta Sebastiani

By: Loretta Sebastiani
     

Il Matrimonio

L'auto per la cerimonia

L'auto per la cerimonia può essere noleggiata o meno; la decisione spetta agli sposi e a chi organizza ma è strettamente legata anche al budget che si ha a disposizione visti i prezzi delle varie agenzie sul mercato. Certo la sposa che arriva su una macchina d'epoca con tanto di autista in livrea fa molta scena ma molti dimenticano che tutta l'organizzazione della giornata dovrebbe rispondere ad un criterio preciso: il tenore della cerimonia e del ricevimento deve essere sempre lo stesso. Si lasci quindi una scelta del genere ad un matrimonio in grande stile con lo sposo e i parenti in tight e si opti pure per la macchina di grossa cilindrata, berlina, con l'autista in divisa se proprio si vuole; ma non si dimentichi che anche nella giornata più bella della propria vita si può chiedere in prestito il "macchinone" al fratello, all'amico o al parente e magari dirottare quella spesa verso cose più importanti. Potrà poi guidare il macchinone un invitato stesso, fratello della sposa, parente, amico e, perchè no?, anche una donna.
L'auto porta la sposa e il padre, o chi ne fa le veci, al luogo della cerimonia. Se viene noleggiata, il trasferimento verso il rinfresco può essere fatto anche con un'altra auto, noleggiata anche questa o meno. Il primo mezzo, quello che conduce al luogo della cerimonia, dovrebbe essere sempre più discreto. Se l'auto è invece di un parente può essere utilizzata sempre lo stessa.

Addobbi

Se l'auto è noleggiata, in genere agli addobbi ci pensa la stessa agenzia che si accorda comunque con gli sposi. In caso contrario è il fiorista che si occupa degli addobbi floreali per la cerimonia e il ricevimento che pensa anche a comporre due fiori per il lunotto posteriore. Qualcuno dovrà portare la vettura al fiorista poco prima di prelevare la sposa perchè i fiori possano essere freschissimi; nello stesso tempo si ritira anche il bouquet. Sembra abbastanza superfluo raccomandare l'estrema pulizia e lucidatura sia dell'interno che dell'esterno ma non si sa mai ... a volte si assiste a scene a dir poco pittoresche!
L'esterno dell'autovettura può presentare qualche guarnizione in tulle ma senza esagerare per non dare l'aspetto del "confettone" anche all'automobile più bella.
Per quanto riguarda le vetture degli invitati va di moda ultimamente mettere una coccarda sull'antenna o in qualche altra posizione. Raccomandiamo comunque di concordare anche questo dettaglio con gli sposi perchè non tutti gradiscono soprattutto se non sono più giovanissimi. Così come sarà bene parlare dell'opportunità del corteo strombazzante di macchine a cerimonia conclusa mentre ci si dirige verso il luogo del rinfresco.

Disposizione dei posti

La sposa si siede sul sedile posteriore destro e alla sua sinistra prende posto il padre o in sua vece chi la "consegnerà" al futuro marito. Viene aiutata ad uscire dall'auto dal padre stesso che le offrirà il braccio mentre la madre si occuperà eventualmente degli ultimi ritocchi al velo e allo strascico.
All'uscita dalla chiesa lo stesso sposo può mettersi alla guida dell'auto; in questo caso la sposa sarà al suo fianco per non fargli fare la figura dell'autista!
Quando invece l'autista c'è, gli sposi si accomodano sul sedile posteriore; lui aiuterà lei a prendere posto a sinistra per non creare alcun impaccio e poi le si siederà accanto girando dietro alla macchina.
In nessun caso la sposa deve essere costretta ad aprire lo sportello.

Loretta