Il Matrimonio

Venticinque, cinquanta e sessanta anni di matrimonio:
come festeggiare le nozze d'argento, d'oro e di diamante

nozze di diamante, foto ricordoI traguardi veramente importanti in un matrimonio sono i venticinque, i cinquanta e i sessanta anni, rispettivamente le nozze d'argento, d'oro e di diamante.
Dedico qualche parola all'organizzazione della festa per rispondere a tutti i dubbi che possono sorgere.
Come ho più volte detto le cerimonie e i relativi festeggiamenti sono ben organizzati quando non cadono nell'eccesso e nella stravanga.
Se la coppia si è sposata in chiesa è significativo far celebrare una messa e con l'occasione scambiarsi di nuovo le promesse pronunciate sull'altare tanti anni prima. Ogni parroco guiderà le coppie nell'organizzazione di questa parte. In molte parrocchie si usa celebrare una messa comune per tutti coloro che festeggiano nell'anno solare.
É uso comune organizzare poi un ricevimento: colazione o pranzo o cocktail o té. Tutto dipende dalla prima parte dei festeggiamenti. Se si celebra una messa nella tarda mattinata è giocoforza organizzare una colazione, se la messa non è prevista si è più liberi nella scelta dell'ora del ricevimento e quindi sul tipo.
Qualsiasi ricevimento può essere organizzato in casa, molto più intimo e di successo, oppure appoggiandosi ad una sala attrezzata per banchetti. Quella che adesso in modo un po' snob si chiama location.
Attenzione alla scelta del menu. L'etichetta, che è poi molto buon senso e poco formalismo, suggerisce di non abbondare sulle portate ma di puntare sulla qualità di quello che si offre.
Ricordo molto volentieri e, come me la maggior parte degli invitati, un ricevimento per festeggiare un venticinquesimo in cui in modo informale furono serviti piatti di polenta e cacciagione accompagnati da ottimi e profumatissimi funghi porcini. L'atmosfera autunnale era accentuata da composizioni di cachi, castagne e melagrane con qualche rosa dalle tonalità purpuree.
L'importante è come al solito creare un'atmosfera piacevole e rilassata, al di là delle formalità.

Per l'occasione possono essere stampati degli inviti se si vuole fare le cose in grande stile e gli invitati sono veramente tanti. Un esempio di invito formale può essere questo:

Giulio e Vincenza Rossi

pregano il dott. Bianchi

di venire a pranzo

il 21 giugno alle ore 20, in occasione delle loro nozze d'oro

R.S.V.P.

Il biglietto va spedito con almeno 15 giorni di anticipo. Solo una parte va stampata. Devono essere scritte a mano la seconda e la terza riga (pregano il dott. Bianchi di venire a pranzo).
Se si invitano entrambi i coniugi si farà riferimento per esempio a Carlo e Luisa Bianchi.

Se invece si vogliono organizzare le cose più semplicemente, ma sempre con stile, si può ricorrere ai biglietti da visita o a qualche cartoncino. In questo caso l'invito si scriverà a mano. Esempio di invito su biglietto da visita.

Giulio e Vincenza Rossi

festeggeranno le nozze d'oro

insieme agli amici con un cocktail

il 21 giugno alle 19,30.

Al giorno d'oggi per occasioni veramente informali, con parenti e amici stretti, si può ricorrere a cartoncini stampati. Il fai da te è sempre più apprezzato, compresa la stampa casalinga.
Oppure, ancora più semplicemente,si prende il telefono e nel corso di una piacevole chiacchierata si rivolge l'invito.

Chi è invitato, se parente o amico intimo, invierà o porterà un dono che non necessariamente è legato al metallo prezioso della ricorrenza. Chi invece ha ricevuto un invito più formale si farà precedere da un bel mazzo di fiori, bianchi di preferenza.

É un pensierino carino comunque inviare un telegramma alla coppia che festeggia anche se non sono previsti festeggiamenti particolari. Queste piccole attenzioni fanno sempre piacere e vanno a finire negli album dei ricordi.

I due coniugi si faranno un regalo legato al loro stile di vita. Fa sorridere pensare al galateo in questi casi. Potrebbero benissimo regalarsi una crociera se se lo possono permettere o più semplicemente qualche oggetto per la casa che desiderano da tempo. A volte il regalo può essere anche il badget per il ricevimento.

Ultimo argomento bomboniere e confetti.
Esistono in commercio confetti d'argento e d'oro da distribuire dopo la torta a conclusione del ricevimento.
Non è obbligatorio pensare alle bomboniere anzi escluderei di darle prima del ricevimento.
É invece un atto di gentilezza dovuto ringraziare chi ha fatto un dono per l'occasione. Eviterei di regalare la foto della coppia incorniciata. Può essere gradita dai parenti più stretti e non da altri. É molto meglio far stampare per chi lo desidera alcune foto dellla cerimonia o del ricevimento e recapitarle con due righe di ringraziamento dopo. Due righe di ringraziamento a mano sono obbligatorie sempre.
A chi vuole invece distribuire un ricordo della festa, cioè bomboniere, suggerirei oggetti più pratici. Usarli quotidianamente servirà a ricordare meglio la coppia dei festeggiati. Per esempio dei segnalibri con le cifre oppure dei tagliacarte o dei portapillole. fateli pure confezionare con il sacchettino di confetti. Ma torno a ribadire quanto ho già scritto. Non è obbligatorio distribuire le bomboniere.

Loretta

Condividi questa pagina con i tuoi amici!!!

il Matrimonio

Vota questo articolo!

Voto medio: 3.3 / numero di voti: 3

 
blog comments powered by Disqus