Baccalà con samfaina

Ricetta tradizionale spagnola tradizionale

baccalà con samfaina
zoom »
Baccalà con samfaina

Ingredienti / Dosi per 4

  • Melanzane - 1
  • Peperoni verdi - 1
  • Peperoni rossi - 1
  • Pomodori maturi - 4
  • Zucchine - 1
  • Cipollotti freschi - 2
  • Aglio - 2 spicchi
  • Farina - qualche cucchiaio
  • Paprika - 1 cucchiaio
  • Baccalà - 800 g
  • Vino bianco - 1/2 bicchiere
  • Olio extravergine d'oliva - 10 cucchiai
  • Sale
  • Pepe, se piace
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 30 minuti
    più il tempo di ammollo del baccalà
    cottura: circa 60 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: XX (kcal) - XX (kJ)
    Proteine: XX (g)
    Grassi: XX (g)
    Carboidrati totali: XX (g)
    di cui zuccheri: XX (g)

Scarica il PDF della ricetta (126 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

La samfaina è una tipica ricetta catalana a base di verdure e aglio che si combina molto bene
a pietanze varie a base di carne o pesce; in questo ultimo caso vanno segnalati tonno fresco o baccalà. Noi vi presentiamo la versione col baccalà.

Dissalare il baccalà mettendolo a bagno in acqua fredda minimo per 24 ore (la cosa migliore sarebbe 48 ore), cambiando sovente l'acqua.
Quando il baccalà è ammollato, preparare le verdure per la samfaina. Mondare e lavare la zucchina, la melanzana, i cipollotti e i peperoni. Ridurli tutti a dadi di 1 centimetro e metterli
da parte lasciandoli separati. Pelare gli spicchi d'aglio e ridurli a fettine. Lavare i pomodori, tagliarli a metà, eliminare i semi e grattugiarli. Mettere da parte la polpa così ottenuta.
Mettere in un tegame antiaderente piuttosto profondo o in una casseruola l'olio d'oliva e far soffriggere i cipollotti e l'aglio su fuoco basso mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Aggiungere poi i peperoni e far soffriggere sempre su fuoco basso per 5-10 minuti, mescolando di tanto in tanto. A questo punto unire la zucchina e la melanzana e proseguire la cottura per altri 10 minuti circa, non dimenticandosi di mescolare ogni tanto. Alla fine aggiungere anche la polpa di pomodoro, mescolare e continuare a cuocere per un'altra decina di minuti.
Spolverizzare con la paprika, versare il vino, regolare di sale (tenere conto che il baccalà è comunque salato) ed eventualmente di pepe e cuocere fino a far ridurre parzialmente il liquido
di cottura.
Nel frattempo tagliare a pezzi il baccalà senza eliminare la pelle, asciugarlo con carta da cucina e passarlo nella farina; farlo friggere in una padella antiaderente col rimanente olio d'oliva su fiamma vivace e su entrambi i lati fino a farlo dorare. Rimuoverlo dalla padella e far assorbire l'olio in eccesso su carta da cucina.
Trasferirlo poi nella samfaina sistemando i vari pezzi con la pelle in basso. Far cuocere per circa 15 minuti, su calore moderato, senza mescolare per evitare che il pesce si rompa. Con il cucchiaio di legno smuovere delicatamente solo i pezzi di verdura. Se la samfaina si riduce troppo, aggiungere dell'acqua calda.
Servire caldo.

Suggerimenti

  • - Chi non ama il soffritto può far cuocere tutte le verdure a freddo col vino per 30-40 minuti e aggiungendo la paprika, sale e pepe pochi minuti prima della fine della cottura. Noi abbiamo provato la ricetta anche in questo modo ed è ugualmente appetitosa ma molto più digeribile considerata la presenza anche del baccalà.
  • - Chi non ama l'aglio può sostituirlo con un paio di cucchiai di erba cipollina.

Qual è il vino giusto per la ricetta " Baccalà con samfaina " ?

Il nostro suggerimento è: Jerez tipo Fino o tipo Manzanilla (vino spagnolo con gradazione alcolica da 15° a 17°); se preferite un vino italiano, potete scegliere un buon vino bianco (Vermentino di Gallura)

Nell'area abbonati sono riportati alcuni suggerimenti per abbinare questo piatto ad altri e per apparecchiare: potrete così realizzare una serata tutta spagnola!