Cinghiale al profumo di giuggiole

Le ricette di casa nostra tradizionale

Questo piatto è ideale per i palati raffinati che amano gli accostamenti tra carne e frutta.
Il brodo di giuggiole è un liquore che vede la sua origine nelle famiglie contadine di una volta che mettevano in infusione nei vasi i frutti appassiti del giuggiolo ottenendo un succo dolce che servivano con i biscotti. Più avanti trovate il link alla ricetta se volete farlo in casa ma vi ricordo che potete comperare prodotti di ottima qualità anche nelle enoteche e a prezzo contenuto.

cinghiale in umido con patate duchesse e contorno di verdure miste
zoom »
Cinghiale al brodo di giuggiole

Ingredienti / Dosi per 6

  • Spezzatino di cinghiale - 1 kg
  • Limoni biologici - 1
  • Brodo di giuggiole - 90 ml
  • Olio extravergine d'oliva - 3 cucchiai
  • Sale
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 10 minuti
    cottura: circa 2 ore
    totale: 2 ore 10 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 234 (kcal) 12 % GDA (*) - 981 (kJ)
    Proteine: 25,1 (g) 50 % GDA
    Grassi: 8,9 (g) 12 % GDA
    Carboidrati totali: 4,7 (g) 2 % GDA
    di cui zuccheri: 4,7 (g) 5 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (0 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta cinghiale al profumo di giuggiole

Preparazione e cottura

  • - Lavate il limone sotto l’acqua corrente e asciugatelo.
    Ricavate la scorza usando il rigalimoni oppure il pelapatate; in questo caso evitate di raccogliere anche la parte bianca e riducete la scorza in julienne.
  • - Mettete l’olio in una casseruola insieme allo spezzatino di cinghiale.
    Fate soffriggere la carne per qualche minuto su fiamma vivace mescolando in continuazione.
    Aggiungete il brodo di giuggiole, abbassate la fiamma e fate insaporire la carne, mescolando, per un minuto.
    A questo punto salate, coprite con acqua calda, aggiungete le scorze di limone e proseguite la cottura a pentola coperta e su fiamma molto bassa fino a quando si riduce il liquido di cottura.
    Mescolate di tanto in tanto. Aggiungete altra acqua calda solo se la carne, alla prova forchetta, risulta ancora non cotta.
    Difficile definire i tempi di cottura; tutto dipende dalla qualità della carne e dalle dimensioni dei pezzi.
    Le scorze di limone si sciolgono durante la cottura.

A tavola

  • - Fate rosolare bene la carne nel fondo di cottura e servite lo spezzatino caldo.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Potete utilizzare tranquillamente la polpa di cinghiale surgelata che tra l’altro offre l’indubbio vantaggio di essere già tagliata e naturalmente disossata. In questo caso ve ne bastano anche 700 g.
  • - Potete preparare il piatto in anticipo.
  • - Se vi piace potete sbriciolare un po' di salvia secca prima di servirlo.
  • - La materia prima per il brodo di giuggiole è la frutta: giuggiole passite, mele cotogne, scorza di limone, uva bianca. Le giuggiole vengono cotte in acqua unitamente alle mele cotogne, all'uva e alla scorza di limone. Si lascia bollire fino ad ottenere uno sciroppo né troppo liquido né troppo denso. Si chiude in bottiglie o barattoli e si conserva al buio in luogo fresco. Il liquore che così si ottiene viene centellinato consumando dei biscotti secchi; qualcuno lo usa anche come digestivo. Il link alla ricetta per farlo in casa lo trovate più avanti.

Idea menu

  • - Le dosi sono per 6 persone tenendo conto della giusta razione di carne. Vanno beneissimo anche per un menu completo.
  • - Accompagnate con patate duchesse o con una semplice insalata stagionale. Il resto del menu deve essere molto calibrato; i sapori del primo piatto e dell’eventuale antipasto non devono essere forti.

I link utili per questa ricetta

Note di alimentazione

  • - La dose giusta di carne e gli scarsi ingredienti premiano sempre. Non vi pare? una ricetta che vi fa capire il vero spirito di un'alimentazione di tipo mediterraneo il cui motto è mangiare bene e stare bene.
    Vi ricordo però che la carne, soprattutto questa, va consumata più raramente di quanto in genere facciamo.
  • - Fibre per porzione: assenti.

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Cinghiale al profumo di giuggiole "?

Abbinate il cinghiale al Ribolla Gialla Spumante Brut della Canus. Il suo gusto leggermente acidulo che ricorda gli agrumi ci piace moltissimo con questa ricetta. Si tratta poi di un'azienda biologica che ha particolare attenzione per le problematiche ambientali.