Loretta Sebastiani

By: Loretta Sebastiani
     


Arte del ricevereCentritavola ornamentaliUn centrotavola delicato con rose ed edera

Un centrotavola delicato con rose ed edera

Un delicato centrotavola per una tavola di classe

 

Materiale occorrente

  • Rami di edera variegata
  • Boccioli di rose bianche a gambo corto
  • Qualche rametto di felce dorata, sintetica
  • Una spugna da fiorista (oasis)
  • Un contenitore di plastica a base larga ma poco profondo
  • Acqua
  • Forbici
  • Lucidante per foglie

Tempo

30 minuti

Il centrotavola che vi proponiamo è molto delicato ma sicuramente d'effetto. Conferirà alla vostra tavola un inequivocabile tocco di classe.
Può essere preparato comodamente il giorno prima purché venga poi conservato in un luogo fresco in modo che le rose non si aprano.
Un'altra raccomandazione è quella di usare sempre fiori molto freschi e non profumati. In questo caso le rose non emanano particolari fragranze.
Ovviamente bisogna realizzare un centrotavola che non sia ingombrante e quindi le relative dimensioni varieranno a seconda delle circostanze.
Quella che noi vi suggeriamo è semplicemente un'idea che va poi adattata alle vostre esigenze.

L'esecuzione è molto semplice.
Lasciare la spugna a lungo in una bacinella colma d'acqua in modo che si bagni perfettamente; deve assorbire molta acqua. Disporla all'interno del contenitore dopo averla adattata alle sue dimensioni. In questo caso bisogna forzarla all'interno del contenitore altrimenti, se non è fissata bene, si rischia che tutta la composizione vacilli con grossi rischi successivi. La spugna deve essere sempre più alta del recipiente, in modo da poter inserire agevolmente i rami dei fiori e del verde anche lateralmente.
Incominciare ad accorciare i rami di edera variegata adattandoli alle dimensioni della composizione che si vuole realizzare; spruzzarli con il lucidante in modo che le foglie risultino pultite e brillanti. Inserire i vari rametti, di dimensioni diverse, sulla superficie superiore e su quelle laterali della spugna.
Passare a questo punto alle rose, accorciandone i gambi; per la dispozione prendere spunto dalla foto.
L'ultimo tocco riguarda le foglie di felce dorata. Disporle qua e là nella composizione in modo da creare dei punti brillanti. Non devono essere tante.
Il centrotavola è pronto. Può essere goduto anche nei giorni successivi avendo cura di aggiungere qualche goccia d'acqua periodicamente in modo da mantenere sempre umidi verde e fiori.
Al posto dei fiori freschi si possono scegliere dei fiori di seta; in commercio si trova anche l'edera di seta. Il costo iniziale sarà senz'altro maggiore ma una volta terminate le feste, si possono eliminare le decorazioni dorate e si ottiene un gradevole centrotavola da sfruttare per tutto l'anno.