Loretta Sebastiani

By: Loretta Sebastiani
     

Cavatelli con la ricotta salata

Ricetta tradizonale del sud d'Italia

difficoltà : facile

tempo: preparazione: 10 minuti
cottura: 30 minuti

calorie: 473 (kCal)

Ingredienti / Dosi per 6

  • Cavatelli freschi - 800 g
  • Pomodorini a ciliegia - 700 g
  • Ricotta salata - 100 g
  • Aglio - 2 spicchi
  • Origano secco - 2 cucchiaini
  • Olio extravergine d'oliva - 8 cucchiai
  • Peperoncino
  • Sale
Difficoltà:
facile
Tempi:
preparazione: 10 minuti
cottura: 30 minuti
Quante calorie ha una porzione?
Energia: 473 (kcal) 24 % - 1979 (kJ)
Proteine: 12,7 (g) 26 % GDA
Grassi: 18,3 (g) 27 % GDA
Carboidrati totali: 69,7 (g) 26 % GDA
di cui zuccheri: 5,5 (g) 7 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (148 download).

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Indicazioni nutrizionali

Primo piatto povero realizzato con ingredienti semplici ma molto appetitoso.
La ricetta è molto semplice.
Lavare i pomodorini, tagliarli in quattro ed eliminare i semi interni. Far rosolare l'aglio in un tegame con un pezzetto di peperoncino, eliminarli ed aggiungere i pomodori. Regolare di sale e proseguire la cottura a pentola semicoperta per circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto. A fine cottura aromatizzare con l'origano.
Nel frattempo far lessare i cavatelli in abbondante acqua salata. Grattugiare la ricotta salata, metterla nella zuppiera e scioglierla con un mestolino dell'acqua di cottura della pasta. Scolare la pasta, versarla nella zuppiera, condire il tutto con il sugo con i pomodorini. Mescolare e servire immediatamente.

Suggerimenti

Qual è il vino giusto per la ricetta " Cavatelli con la ricotta salata "?

Il nostro suggerimento è: Montefalco Rosso (vino umbro).

Un po' di storia

Non si sa bene a quale regione attribuire la nascita di questa pasta: Puglia, Basilicata o Calabria? In realtà questi piccoli gnocchi di farina di grano duro e acqua, molto semplici, sono molto popolari in tutta l'Italia del Sud e vengono comunque conditi a volte in modo spartano, addirittura solo con olio e aglio. In Puglia spesso li preparano con la rucola e le olive, in Basilicata con le cime di rapa. I confini sono comunque molto sfumati.