Insalata di coniglio

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

L'insalata di coniglio è un piatto freddo, delicato, adatto per l'estate, ottimo anche per un buffet. Ideale per i bambini e quando avete ospiti perchè il coniglio disossato non ha nessuna difficoltà a tavola con ossa e ossicini. Pochi gli ingredienti oltre al coniglio: qualche verdura in scatola, maionese, erbe aromatiche ed olio. Ho realizzato questa ricetta una sera in cui dovevo preparare una cena fredda con anticipo. È stata un successo. Abbinate un buon bianco come suggerisco più sotto.

Insalata di coniglio
zoom »
Insalata di coniglio

Ingredienti / Dosi per 6

  • Coniglio - 1 intero da 1,5 kg
  • Verdure miste (Valfrutta) - 2 scatole da 400 g
  • Mix mediterraneo (Valfrutta) - 1 scatola da 200 g
  • Maionese - 4 cucchiai
  • Erba cipolina fresca - 1 ciuffo
  • Prezzemolo secco - 1 cucchiaio
  • Alloro secco - 1 cucchiaino
  • Salvia secca - 1 foglia
  • Pomodori secchi - 2 metà
  • Maggiorana secca - 1 cucchiaino
  • Cipolle - 1 (100 g)
  • Olio extravergine d'oliva - 4 cucchiai
  • Sale
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 30 minuti
    più il tempo di raffreddamento
    cottura: circa 2 ore
    totale: 2 ore 30 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 399 (kcal) 20 % GDA (*) - 1668 (kJ)
    Proteine: 37,8 (g) 50 % GDA
    Grassi: 22,6 (g) 32 % GDA
    Carboidrati totali: 9,4 (g) 4 % GDA
    di cui zuccheri: 2,2 (g) 3 % GDA

Consulta l'infografica dell'apporto nutritivo.

Scarica il PDF della ricetta (209 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Calcola l'apporto nutritivo delle tue pietanze con il nostro calcolatore di calorie

Ricetta coniglio in insalata

Preparazione e cottura

  • - Togliete eventuali visceri interni al coniglio. Io scarto anche la testa ma la cosa è molto soggettiva.
  • - Lavate il coniglio sotto l'acqua corrente.
  • - Lessate il coniglio in abbondante acqua salata insieme ai pomodori secchi, il prezzemolo, l’alloro, la salvia, la maggiorana e la cipolla.
  • - Proseguite la cottura aggiungendo eventualmente altra acqua bollente fino a quando la carne è morbida.
    Ci vorranno minimo 60 - 70 minuti o più a seconda dell'età del coniglio.
  • - Lasciate raffreddare il coniglio nella sua acqua di cottura.
  • - Nel frattempo scolate le verdure in scatola e sciacquatele sotto l’acqua corrente.
    È importante lasciarle nello scolapasta a lungo perché si asciughino bene.
  • - Lavate l’erba cipollina e tamponate l'eccesso di acqua con carta assorbente da cucina.
  • - Quando il coniglio è freddo spolpatelo accuratamente e riducete la polpa in dadini.
  • - Mettete i pezzi di coniglio in una zuppiera insieme a tutte le verdure in scatola, alla maionese e all’olio.
    Tagliate nella zuppiera anche l'erba cipollina.
  • - Mescolate accuratamente avendo cura di non spappolare le verdure.
  • - Assaggiate e controllate il sale.

A tavola

  • - Preparate con qualche ora di anticipo per far amalgamare tutti i sapori.
  • - Mettete in frigorifero (coperto con la pellicola) fino a circa 30 minuti prima di servire se fa molto caldo e preparate questo piatto con molte ore di anticipo.
  • - Poco prima di servire mescolate di nuovo e guarnite con qualche stelo di erba cipollina e pezzetti di pomodoro secco (se volete).

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Non buttate via il brodo in cui è stato cotto il coniglio. È delizioso, una volta filtrato, per fare tanti diversi risotti o, in estate, semplicemente per cuocere il riso o la pasta che sarà la base di un vostro primo piatto freddo anche il giorno dopo.
  • - Se volete preparare questa ricetta con il coniglio utilizzando verdure fresche sappiate che:
    iIl Mix Mediterraneo della linea "i Cotti a vapore" della Valfrutta è composto da: olive verdi e nere, peperone, mais e piselli.
    Mentre le verdure miste della linea "i Classici" della Valfrutta contengono patate, carote e piselli.
    Quindi potete miscelare gli stessi ingredienti freschi nelle quantità che desiderate.
    Vi ricordo inoltre che esistono molte altre vedure in scatola di analoga qualità.
  • - Per chi non desidera o non tollera la maionese: provate a sostituirla con una crema a base di yogurt, senape e concentrato di pomodoro da preparare a parte prima di condire l’insalata di coniglio.

Idea menu

  • - Potete scegliere questa insalata di coniglio per il vostro menu quotidiano oppure prepararla per una cena fredda in estate o per un buffet.
    Nel caso del menu quotidiano accompagnatela con verdure crude di stagione e frutta fresca per un pasto completo.
    Se in famiglia siete meno numerosi potete usare mezzo coniglio, una sola scatola di verdure miste e una scatola di Mix Mediterraneo. I rapporti cambiano a vantaggio di un maggior numero di verdure ma il sapore è ugualmente delizioso. Non cambiano in modo significativo calorie, grassi e proteine. Ricordatevi però di dimezzare maionese e olio.
    Nel caso di un menu completo le dosi possono bastare anche per più di 6 persone. L'insalata di coniglio ha un gusto così delicato che si combina molto bene con molti altri piatti ed è quindi ideale per un menu per occasioni speciali.

I link utili per questa ricetta

  • - Non è facile mettere insieme una cena fredda perché ricordate che a volte mangiare freddo non è gradito da tutti e allora, a volte, bisogna spezzare quel cerchio magico imposto dalla tradizione italiana di antipasto, primo e secondo ;) Trovate qualche idea nella pagina che abbiamo dedicato all'estate (Speciale Estate).

Note di alimentazione

  • - La carne di coniglio ha un alto valore nutrizionale e numerosi pregi. Innanzi tutto è una buona fonte di proteine e ha pochi grassi (mediamente 4 grammi su 100 grammi di parte edibile secondo i dati dell'INRAN). Il suo valore di colesterolo è contenuto (52 mg su 100 g di parte edibile sempre secondo l'INRAN).
    Molti siti danno valori dei grassi ancora inferiori ma sono riferibili non ai conigli di allevamento che sono in genere quelli che noi acquistiamo.
    È interessante notare come l'USDA americano (United States departement of Agricultural) consideri un valore analogo di colesterolo piuttosto alto. Ma il dato va letto considerando le porzioni. Se ci si attiene alle porzioni italiane o mediterranee (100 g di parte edibile, quindi senza ossa) possiamo certamente considerare i 52 mg di colesterolo un valore basso ma, se la porzione sale, sale corrispondemente anche il colesterolo ...
    Rispetto alle altre carni il coniglio ha una quantità superiore di fosforo, potassio e magnesio ma presenta meno calcio, sodio e ferro.
    Sono presenti inoltre le vitamine del gruppo B.
  • - Questa insalata di coniglio può essere una scelta alternativa per il menu in famiglia purchè non venga fatta troppo spesso e sia accompagnata da verdure crude o un minestrone e da frutta fresca.
    Queste scelte garantiscono che si rientri nelle calorie suggerite per la cena.
    Secondo molti nutrizionisti è preferibile assumere le proteine di sera.
    Se a tavola sono tutti molto affamati e vi sembra che queste quantità siano ridotte agite sulle verdure. Non aumentate la dose della carne. Potreste aggiungere anche dei fagiolini al piatto.
    Per il pranzo orientatevi invece su pasta o riso conditi con sughi con verdure visto che l'apporto di proteine è già alto.
  • - Se invece destinate questo coniglio in insalata ad un'occasione speciale non state a guardare calorie e controcalorie. Si chiama così perché è un evento raro, o no?. L'organismo riesce e compensare un pranzo o una cena abbondante purchè non si verifichi spesso.
  • - Questa insalata di coniglio ha solo 3,7 g di fibre contro un fabbisogno giornaliero di 30 g. Ragione in più per orientarsi verso frutta e vedura nel resto della giornata.

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Insalata di coniglio "?

Io e mio marito vi suggeriamo un buon vino bianco fresco come il Regaleali (vino della Sicilia) o il Pinot Grigio della DOC Lison Pramaggiore (area doc del Veneto). A noi piace particolarmente il Pinot Grigio biologico della ditta Le Carline. Scoperta per caso durante le vacanze a Caorle nel 2010 è stato amore a prima vista o per meglio dire a primo palato. I proprietari sono gentilissimi e fanno degustare i vini di loro produzione per indirizzarvi meglio nell'acquisto.