Gelatina di arance e limoni

Ricetta tradizionale tradizionale

Ingredienti

  • Arance succose non trattate - 10
  • Limoni succosi non trattati - 3
  • Zucchero - q.b.
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 20 minuti
    più di 30 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: XX (kcal) - XX (kJ)
    Proteine: XX (g)
    Grassi: XX (g)
    Carboidrati totali: XX (g)
    di cui zuccheri: XX (g)

Scarica il PDF della ricetta (77 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Calcola l'apporto nutritivo delle tue pietanze con il nostro calcolatore di calorie

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrai

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.


Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Preparare alcuni vasi a chiusura ermetica lavandoli molto bene e facendoli asciugare accuratamente.
Spremere arance e limoni, filtrare il succo, pesarlo e metterlo in un recipiente con una quantità di zucchero variabile a seconda dei gusti (dal 60 al 100 %).
Far bollire su fiamma bassa, schiumando regolarmente, fino a raggiungere la giusta consistenza.
A questo punto invasare, lasciar raffreddare e chiudere i vasi. Sterilizzare i vasi facendoli bollire per almeno un'ora. In questo modo la gelatina può essere conservata a lungo.

Suggerimenti

  • - La gelatina è ottima sul pane per una merenda sana e nutriente; può essere utilizzata come base di molte crostate; è strepitosa se accompagna carne bianca arrosto o bollita.
  • - Volendo si può aromatizzare per esempio con le stesse bucce dei limoni. In questo caso ricavare alcune scorzette e aggiungerle durante la cottura. Eliminarle prima di invasare.