Gelo di melone

Ricetta tradizionale siciliana tradizionale

Il gelo di mellone altro non è che il gelo di anguria, una preparazione tipica della zona di Palermo. Un dolce al cucchiaio siciliano quindi. In Sicilia ed in altre zone del meridione l'anguria viene anche chiamata melone o mellone. È molto semplice da fare e la sua bonta è garantita dalla scelta degli ingredienti. Le dosi che vedete servono per preparare quattro coppette individuali. Altre ricette di dolci e dessert?

gelo di mellone o anche gelo di anguria, la foto mostra il budino realizzato con il succo di anguria e decorato in modo personalizzato con cioccolatini e fiori di gelsomino freschi
zoom »
Gelo di mellone o gelo di anguria

Ingredienti / Dosi per 6

  • Succo di anguria matura -1 l
  • Frumina - 80 g
  • Zucchero - 100 g
  • Zucca candita - 50 g
  • Gocce di cioccolato fondente - 50 g
  • Pistacchi al naturale da sgusciare - 50 g
  • Vanillina - una bustina
  • Cannella - una stecca
  • Essenza di fiori di gelsomino (facoltativo)
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 40 minuti
    più il tempo di raffreddamento
    cottura: 15 minuti circa
    totale: 1 ora circa
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 229 (kcal) 12 % GDA (*) - 956 (kJ)
    Proteine: 2,1 (g) 5 % GDA
    Grassi: 5,1 (g) 8 % GDA
    Carboidrati totali: 46,1 (g) 18 % GDA
    di cui zuccheri: 33,9 (g) 38 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (138 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta gelo di mellone o gelo di anguria

Preparazione e cottura

  • - Preparate l'anguria.
    In genere serve un'anguria di almeno due chili per ottenere un litro di succo.
    Tagliate l'anguria a fette.
    Rimuovete la buccia ed i semi.
    Passate al passaverdure la polpa per ottenere un liquido senza polpa.
  • - Preparate il gelo.
    Versate il succo dell'anguria in un tegame alto.
    Unite la frumina setacciandola e mescolando continuamente per evitare grumi.
    Aggiungete anche lo zucchero e mescolate.
    Unite poi la vanillina e la stecca di cannella.
    Se avete l'essenza di fiori di gelsomino aggiungetela alla preparazione.
    Portate a bollore su fiamma dolce mescolando continuamente e, una volta raggiunta l'ebollizione, proseguite la cottura per altri tre minuti continuando a mescolare.
    Spegnete il fornello e recuperate la cannella.
    Aggiungete la zucca candita a pezzettini e mescolate.
    Fate intiepidire.
  • - La fase finale.
    Nel frattempo tritate grossolanamente i pistacchi.
    Distribuite il gelo di anguria nelle coppette individuali.
    Mettete le coppette in frigorifero per almeno tre ore prima di servire.

A tavola

  • - Guarnite le coppette con i pistacchi e il cioccolato poco prima di servire.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - L'essenza di fiori di gelsomino che ha lo scopo di aromatizzare il gelo di anguria non è indispensabile e tra l'altro non è neanche facile trovarla. Più facile prepararla nella stagione giusta quando i gelsomini sono in fiore. Basta prendere una manciata di fiori e dopo averli lavati velocemente sotto l'acqua corrente metterli in una tazza e coprirli di acqua. Lasciate in infusione i fiori per almeno un paio d'ore. Ovviamente le piante da cui prelevate i fiori non debbono avere subito nessun trattamento anticrittogamico.
    Alla fine dell'infusione filtrate l'acqua e avrete una discreta essenza.
    Potete utilizzare anche fiori di gelsomino per la decorazione finale come vedete nella foto.
  • - Non è facile recuperare la zucca candita. Qualcuno la sostituisce con il cedro e altri non usano aggiungere canditi.
  • - Per la decorazione finale si usano in genere le gocce di cioccolato che simulano i semi dell'anguria. Ma la decorazione deve anche essere frutto della fantasia personale e in Sicilia si vedono veramente tante decorazioni diversissime.
  • - Le dosi che vi ho dato sono quelle tradizionali. La frumina deve essere non più del 10% del succo di anguria. Qualcuno ne mette di meno ma prolunga poi l'ebollizione.
    La quantità esatta dello zucchero è un discorso a parte. Molto dipende dal gusto personale. Ho visto anche ricette con dosi esagerate di 200 g di zucchero per litro di succo. Vi consiglio di assaggiare l'anguria, che è già dolce, e di decidere qual è il giusto quantitativo.

Idea menu

  • - Il gelo di mellone può essere servito in tante forme diverse: in coppette, sotto forma di budini monoporzioni o di budini più grossi. Io vi sconsiglio il budino da cui poi ricavare delle fette perchè difficile da tagliare e da servire fino a quando non diventate sufficientemente esperte. Molto meglio le monoporzioni per iniziare anche se devo ammettere che il budino è molto scenografico!
  • - Un'ottima alternativa è la crostata. Spalmate in un guscio di pasta frolla cotta vuota il gelo di anguria e mettete in frigorifero per qualche ora prima di servire. Potete poi sempre guarnire la superficie con cioccolata e pistacchi.
  • - Servite il gelo di mellone o se preferite chiamarlo gelo di anguria alla fine di un pranzo o di una cena, in un dopocena o in una merenda.

Note di alimentazione

  • - Il gelo di mellone sembra un dolce ipocalorico e in realtà se si considerano le calorie lo è rispetto alla maggioranza degli altri dolci. Ma bisogna controllare gli zuccheri semplici, abbastanza alti. Per abbassarli basterebbe sostituire lo zucchero con un dolcificante che possa essere cotto oppure più semplicemente controllare che l'anguria sia già dolce e non aggiungere lo zucchero oppure solo una quantità ridotta. Altra soluzione non usare i canditi.
    Di seguito i risultati senza lo zucchero:
    Energia kCal 163, proteine g 2,1, grassi 5,1 g, carboidrati complessi g 28,7, zuccheri semplici g 17,3, fibre g 1,8
  • - Per una ricetta meno calorica: provatela anche senza zucca candita. Secondo me è molto buona lo stesso.

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Gelo di melone "?

Dolce siciliano e quindi vino dolce siciliano: Contea di Sclafani Bianco Dolce. In alternativa può andare bene un vino dolce di maggiore diffusione.