Minestrone della nonna

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

Perchè minestrone della nonna? Perchè questa è la ricetta del minestrone come lo faceva mia nonna. Qualche altro particolare più avanti. Per il momento ecco lista degli ingredienti, ricetta e calorie.

Minestrone della nonna, la foto mostra un minestrone di verdure e fagioli con il riso
zoom »
Minestrone della nonna con riso

Ingredienti / Dosi per 6

  • Coste - 150 g
  • Cavolo verza piccolo - 300 g
  • Fagioli secchi - 150 g
  • Pomodori ramati maturi - 300 g (circa 3)
  • Patate - 400 g (circa 4 medie)
  • Carote - 200 g (2 o 3)
  • Porri - 250 g (1)
  • Cipollotti freschi - 100 g
  • Sedano bianco - 100 g (2 coste grosse)
  • Prezzemolo fresco - 60 g
  • Salvia secca - 1 foglia
  • Basilico fresco - qualche foglia
  • Pancetta di maiale - 60 g
  • Aglio - 1 spicchio
  • Riso - 120 g
  • Olio extravergine d'oliva - 4 cucchiai
  • Crosta del parmigiano reggiano, se piace
  • Sale
  • Peperoncino, se piace
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 40 minuti
    cottura: circa 2 ore
    totale: circa 2 ore 40 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 330 (kcal) 17 % GDA (*) - 1380 (kJ)
    Proteine: 13,7 (g) 28 % GDA
    Grassi: 10,8 (g) 16 % GDA
    Carboidrati totali: 48,0 (g) 18 % GDA
    di cui zuccheri: 9,6 (g) 11 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (117 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta minestrone della nonna

Preparazione e cottura

  • - La sera prima.
    Fate ammollare i fagioli secchi in acqua fredda per tutta la notte.
  • - Il giorno dopo
    Preparate tutte le verdure.
    Ogni verdura va lavata accuratamente e poi quelle a foglia come il cavolo verza e la parte verde delle coste vanno tagliate a listerelle, tutte le altre a dadini piccoli oppure tritate come il prezzemolo.
    I pomodori vanno pelati e, dopo aver eliminato i semi, la polpa va spezzettata.
    La pancetta va tritata.
    Lo spicchio d'aglio va sbucciato.
    Meglio lasciare intere le patate.
    Le foglie di basilico vanno lavate e tamponate per eliminare l'eccesso di acqua ma vanno tenute da parte perché sono da aggiungere all'ultimo momento.
  • - Cuocete il minestrone.
    In una pentola piuttosto grande mettete il prezzemolo, la salvia sbriciolata, i cipollotti tritati, la pancetta, il sedano, le carote, il porro, la parte bianca delle coste, i pomodori, i fagioli scolati, le patate intere, lo spicchio d'aglio, la crosta del parmigiano e le verze.
    Versate 2,5 litri di acqua. Regolate di sale e portate a bollore su fiamma medio alta.
    Abbassate la fiamma e proseguite la cottura, a pentola semicoperta, su fiamma molto bassa, mescolando di tanto in tanto per circa un'ora. Il vostro minestrone deve sobbollire.
    A questo punto aggiungete le foglie delle coste e proseguite la cottura per altri 15 minuti.
    Schiacciate le patate con una forchetta e poi unite il riso.
    Controllate di nuovo il sale, unite il peperoncino se vi piace e completate la cottura.
    Aggiungete altra acqua calda quando necessario.

A tavola

  • - A fornello spento aggiungete l'olio e il basilico spezzettato.
    Mescolate accuratamente.
    Il minestrone è pronto.
    Servitelo caldo, tiepido o freddo.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Servite il minestrone accompagnandolo con una ciotola di Parmigiano grattugiato. Ciascuno si servirà a piacere.
  • - Nella stagione giusta i fagioli secchi possono essere sostituiti con 500 - 600 g di fagioli freschi da sgranare.
  • - Aggiungere l'olio a fine cottura ed evitare il soffritto fa di questo minestrone una ricetta ancora più salutare.
  • - La ricetta del minestrone è sempre comunque piuttosto lunga e non ci sono suggerimenti per accorciare i tempi. Il buon senso però consiglia di prepararlo per più giorni (2 o al massimo 3) senza riso. Conservatelo in frigorifero e completate la cottura all'ultimo momento. Potete anche prepararne più porzioni e congelarle. Oppure in estate preparare le porzioni delle singole verdure e congelarle.
  • - Ogni famiglia ha le sue ricette che derivano dalle tradizioni locali e dalla cucina di casa. Mia nonna viveva in provincia di Novara, molto vicino alle rive del Ticino. Era una piemontese che respirava anche aria lombarda. Quindi questa ricetta ha influenze di entrambe le tradizioni (piemontese e lombarda). Il riso è legato chiaramente alla zona in cui viveva. Dal minestrone emergeva un bel pezzo di crosta di parmigiano: influsso piemontese. E chiaramente a seconda delle stagioni poteva fare delle piccole variazioni. Tutto dipendeva dalle verdure che i contadini portavano al mercato. Oggi noi abbiamo a disposizione tutte le verdure per tutto l'anno e pochi conoscono e usano le sole verdure di stagione come sarebbe meglio dal punto di vista nutrizionale.
    La mia mamma faceva il minestrone nella stessa maniera ma qualche volta metteva al posto della pancetta l'osso di prosciutto.

Idea menu

  • - Il minestrone è un primo piatto brodoso che si può fare in tutte le stagioni. Se non ci sono i porri troviamo le cipolle e ne mettiamo di più. Le coste possono essere sostituite dagli spinaci. Si può abbondare con la verza se non si trovano altre verdure a foglia verde. Il resto è facilmente recuperabile.
  • - Potete farlo anche senza pasta o riso. In questa versione è ottimo anche passato e diventa un modo appagante per introdurre la cena perché ha meno calorie. Le verdure creano un senso di sazietà che vi farà consumare meno carne. Il che non guasta, da tutti i punti di vista ;)

Note di alimentazione

  • - Il minestrone è un piatto da servire in famiglia ed è un piatto da buongustai, senza ombra di dubbio. Anche se di carne ne vede poca o addirittura niente nella versione vegetariana. Bisogna saper portare le verdure a cottura perfetta e combinarle sapientemente in modo che l'amido delle patate, dei legumi e della pasta lo renda spesso al punto giusto. Perfetto per la dieta mediterranea.
    Dal punto di vista nutritivo se non si abbonda con gli amidi ha un giusto numero di calorie che consentono di poter mangiare anche un secondo molto leggero.
    Ed è una palestra ottimale per insegnare ai bambini a mangiare le verdure.
  • - Fibre a porzione: 10,3 grammi. Circa un terzo del fabbisogno quotidiano.

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Minestrone della nonna "?

Tradizionalmente viene suggerito per il minestrone l'abbinamento con un rosato leggero e sapido o con un vino bianco tranquillo. Se vi piace il vino rosso noi vi suggeriamo il Trentino DOC Merlot.