Loretta Sebastiani

By: Loretta Sebastiani
     

Purè di patate light

Le ricette di casa nostra

Puré di patate light. Vi presentiamo è la nostra versione light di una delle ricette più tradizionali ed amate. È dedicata a coloro che non usano il burro perchè devono tenere sotto controllo colesterolo e trigliceridi o più semplicemente vogliono prevenire malattie dismetaboliche o controllare il peso.

difficoltà : facile

tempo: preparazione: 20 minuti
più il tempo di raffreddamento delle patate
cottura: 50-60 minuti
totale: 80 minuti

calorie: 130 (kCal)

Ingredienti / Dosi per 6

  • Patate - 900 g
  • Yogurt magro - 125 ml
  • Latte scremato - 250 ml
  • Erba cipollina secca - 1 cucchiaio
  • Sale
Difficoltà:
facile
Tempi:
preparazione: 20 minuti
più il tempo di raffreddamento delle patate
cottura: 50-60 minuti
totale: 80 minuti
Quante calorie ha una porzione?
Energia: 130 (kcal) 7 % - 545 (kJ)
Proteine: 5,0 (g) 10 % GDA
Grassi: 1,3 (g) 2 % GDA
Carboidrati totali: 25,8 (g) 10 % GDA
di cui zuccheri: 3,9 (g) 5 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (174 download).

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Indicazioni nutrizionali

La ricetta del puré light

Cuocete le patate. Cuocete a vapore le patate con tutta la loro buccia.
Quando sono cotte, lasciatele intiepidire, sbucciatele e passatele nel mulinetto.

L'ultima fase. Mettete le patate passate in una pentola con lo yogurt e il latte.
Regolate di sale e avviate la cottura su fiamma dolce per qualche minuto, mescolando di continuo, per far legare insieme gli ingredienti.
Appena prima di spegnere il fornello aggiungete l'erba cipollina.
Se il purè risultasse troppo duro, aggiungete altro latte.

Suggerimenti

  • - Usate erba cipollina fresca nella stagione giusta per avere un sapore più deciso.
  • - In genere noi preferiamo la cottura al vapore perchè le patate rimangono più sode e quindi poi il puré risulta più asciutto.
  • - Potete aggiungere anche un pizzico di noce moscata se vi piace. Aiuta a mascherare la presenza dello yogurt. Tra l'altro veramente poco avvertibile.
  • - Potete servire il puré light esattamente come la versione tradizionale con il burro. Accompagna perfettamente carne, pesce e formaggi.

Note di alimentazione

  • - Il burro in cucina deve essere utilizzato con molta attenzione. Ormai è appurato che non si può usarne in grosse quantità. Ma qual è la dose suggerita dai nutrizionisti? Cito testualmente quanto raccomandato dalle linee guida per una sana alimentazione dell'Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (I.N.R.A.N). "La giusta quantità dei grassi è una quota energetica vicina al 30% dell'energia giornaliera. In pratica, si tratta di non superare le 3 porzioni al giorno per i grassi da condimento (1 cucchiaio se olio, 10 g se burro o margarina per ogni porzione). Anche senza volerlo, infatti, mangiamo ogni giorno grassi contenuti in altri alimenti. Alcuni visibili come quelli della carne o del prosciutto, altri invisibili, come quelli del latte o del formaggio."
    Se poi a questi dati uniamo le indicazioni della dieta mediterranea ci accorgiamo che in ogni caso al burro dovremmo preferire l'uso dell'olio d'oliva. Di questo sono una fortissima sostenitrice.
    Da tutte queste considerazioni è nata la nostra ricetta di un puré light senza burro in cui il burro viene sostituito da yogurt magro.
    Se andate a controllare nella classica ricetta del puré di patate la quantità di burro vi potete rendere conto che per mangiare un paio di cucchiaiate di puré praticamente si fa fuori quasi tutto ciò che ci è concesso di grassi da condimento. Non male, vero? ci avevate mai pensato? e poi notate bene la differenza di calorie e grassi!
  • - L'apporto di fibre di questa ricetta è di circa 2 g a testa
  • - Ricordate che quando si mangiano le patate bisognerebbe evitare l'assunzione di altri carboidrati complessi. Niente pane dunque per chi tiene alla linea e alla sua salute. E neanche pasta. E allora come la mettiamo con la nostra buonissima e italianissima pasta e patate? basta ridurre le dosi reciproche.

Loretta