Agnello “cacio e ovo”

Ricetta tradizionale dell'Abruzzo tradizionale

L'agnello cacio e ovo è una tipica ricetta abruzzese che io ho imparato dalla mia nonna paterna, nata e vissuta a Pescara. Le costolette di agnello vengono cotte in padella con molti odori e poco prima di servirle si aggiungono le uova sbattute con Parmigiano. Ancora una piccola cottura e a tavola! Appetitoso e diverso dal solito. Ideale per il menu di Pasqua come la maggior parte dei piatti di agnello.

Autentica ricetta italiana
zoom »
Agnello cacio e ovo. Ricetta abruzzese.

Ingredienti / Dosi per 6

  • Costolette di agnello - 1200 g
  • Porri - 2 piccoli (300 g)
  • Rosmarino secco - 1 cucchiaio
  • Alloro secco - 1 cucchiaino
  • Salvia secca - 1 cucchiaino
  • Olio d'oliva - 4 cucchiai
  • Vino bianco secco - 2 bicchieri
  • Uova - 4
  • Erba cipollina fresca o secca - 1 cucchiaio abbondante
  • Sale
  • Pepe (se gradito)
  • Parmigiano grattugiato (se gradito) - 50 g
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 15 minuti
    cottura: 50 minuti circa
    totale: circa 70 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 328 (kcal) 17 % GDA (*) - 1374 (kJ)
    Proteine: 42,3 (g) 56 % GDA
    Grassi: 16,8 (g) 23 % GDA
    Carboidrati totali: 2,0 (g) 1 % GDA
    di cui zuccheri: 2,0 (g) 3 % GDA

Consulta l'infografica dell'apporto nutritivo.

Scarica il PDF della ricetta (160 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Calcola l'apporto nutritivo delle tue pietanze con il nostro calcolatore di calorie

Ricetta agnello cacio e ovo

Preparazione

  • - Mettete l'olio in una casseruola che possa contenere bene l'agnello.
  • - Affettate i porri direttamente nella casseruola.
  • - Rimuovete il grasso visibile dalle costolette di agnello.
  • - Lavate ed asciugate le costolette e disponetele nella casseruola.
  • - Aggiungete anche il rosmarino, l'alloro e la salvia.

Cottura

  • - Fate rosolare tutti gli ingredienti per qualche minuto su fiamma media, girando le costolette di agnello.
  • - Aggiungete il vino
  • - Abbassate la fiamma e regolate di sale.
  • - Proseguite la cottura, a pentola semicoperta, per circa 40-45 minuti o fino a quando la carne non è tenera e il liquido di cottura si è ridotto.
  • - Se necessario aggiungete del brodo bollente.
  • - Spegnete il fornello e mettete da parte.

A tavola

  • - Pochi minuti prima di servire l'agnello cacio e ovo sbattete le uova con il sale e l'erba cipollina (e il parmigiano, se gradito).
  • - Versatele sulla carne calda, a fuoco medio-alto.
  • - Mescolate velocemente in modo da far rapprendere l'uovo. L'uovo però deve rimanere morbido.
  • - Servite immediatamente nel piatto di portata o nei singoli piatti.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - La versione dell'agnello cacio e ovo che vi ho presentato è quella che normalmente preparo seguendo la ricetta imparata dalla mia nonna paterna di origine abruzzese.
  • - L'agnello cacio e ovo può essere preparato fin dal giorno prima e scaldato nel forno a microonde immediatamente prima di servire. Oppure si può cuocere la carne con qualche ora di anticipo (anche il giorno prima), scaldarla e aggiungere l'uovo qualche minuto prima di portare in tavola. Questa seconda possibilità è sicuramente la scelta migliore perchè consente un'ottima preparazione in anticipo.
  • - Qualcuno utilizza anche parti meno nobili delle costolette (anteriore per esempio) ma se avete in programma di servirlo in un menu importante è meglio non complicare la vita dei vostri ospiti.
  • - Invece del parmigiano si può utilizzare pecorino grattugiato in modo da conferire un gusto più deciso al tutto.
  • - Al posto del pepe, sempre che sia gradito un sapore piccante, può essere utilizzato il peperoncino rosso in polvere (insieme al sale al momento della cottura oppure da solo a cottura ultimata e prima di disporre sul piatto di portata).
  • - Una variante alla ricetta dell'agnello cacio e ovo prevede l'uso di buccia di limone da aggiungere alla carne durante la cottura. Dipende dal gusto personale.

Idee menu

  • - L'agnello cacio e ovo è tipico di Pasqua non solo perchè utilizza questo tipo di carne ma perché ci sono anche le uova come prevede la tradizione. Ciò non toglie che può essere scelto anche per altre occasioni speciali. In questo caso essendo inserito in un menu completo potete fare il conto che le stesse dosi servono per più persone. Può anche bastare una costoletta a testa. Accompagnatela con una insalatina di stagione.

I link utili per questa ricetta

  • - Volete sapere qualche cosa di più sulla carne di agnello? seguite il link!

Note di alimentazione

  • - Francamente l'agnello cacio e ovo è troppo ricco di ingredienti fonti di proteine perchè possa rientrare frequentemente nel vostro menu quotidiano. Basta guardare la quantità di proteine, più della metà dei valori massimi giornalieri consigliati secondo le medie europee.
    Altro punto dolente sono i lipidi. I valori che leggete nella tabella sono relativi alle costolette in cui sia stato tolto tutto il grasso visibile e che siano all'origine quindi già abbastanza magre. Secondo i dati INRAN la carne di agnello in queste condizioni è abbastanza magra. (kcal 106 e grassi pari a 2,7 per 100 grammi di prodotto edibile)
    Se cuocete le costolette con tutto il loro grasso sappiate che la musica cambia completamente. I dati li abbiamo ricavati dalle tabelle dell'USDA statunitense (kcal 386 e grassi 36,3 g sempre per 100 grammi di prodotto edibile). A voi la scelta!
    Io suggerirei l'agnello con uova e formaggio più che altro per un'occasione speciale.
    Se proprio volete prepararlo fate molta attenzione a:
    - seguire scrupolosamente dosi e istruzioni per non sforare in calorie, proteine e grassi
    - programmare bene il resto della giornata. Orientatevi su un pranzo con un piatto di pasta o riso con verdure e frutta. E per quanto riguarda la cena completate con verdure cotte o crude di stagione, o ancora meglio, con un bel minestrone che aumenta la quantità di fibre.
  • - L'agnello cacio e ovo ha un basso contenuto in fibre, ovviamente, solo 1,12 g (valore giornaliero raccomandato: 30 g).
  • - Non vi fate spaventare dal peso delle costolette. Considerati gli scarti in realtà la vostra porzione di carne è più o meno 150 g.
  • - Ricordate che le porzioni di carne consigliate nell'arco della settimana non devono essere superiori a 3 - 4 dando la preferenza a carni bianche.
    In tali porzioni sono compresi anche i salumi (una porzione alla settimana)
  • - Ricordate che anche il vino ha le sue calorie da aggiungere al piatto di carne.

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Agnello “cacio e ovo” "?

Questa volta vi diamo più suggerimenti per abbinare il vino giusto a questo secondo di agnello. Cominciamo da un vino rosso DOC della stessa terra d'origine del piatto: Montepulciano d'Abruzzo. Secondo noi una scelta altrettanto buona è anche il Corvo Rosso (IGT)