Arancino - liquore al profumo di arancia

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

L'arancino è un liquore all'arancia e rappresenta il tipico esempio di liquore che può essere fatto tranquillamente in casa. È una ricetta molto semplice e ne ricaverete sicuramente grande soddisfazione. Scegliete delle arance non trattate e profumate, molto meglio se biologiche. Il segreto sta tutto nella buccia che deve essere messa a macerare nell'alcool. E nella pazienza ;))

Arancino fotografato nella brocca in fase di preparazione, accanto bottiglia con il liquore
zoom »
Arancino, liquore al profumo di arancia

Ingredienti per 2 litri di liquore

  • Arance - almeno 5, grosse
  • Alcool per alimenti - 1 litro
  • Zucchero - 650 g
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: qualche mese
    cottura: 15 minuti
    totale: 3 mesi
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 100 (kcal) 5 % GDA (*) - 420 (kJ)
    Proteine: 0,0 (g)
    Grassi: 0,0 (g)
    Carboidrati totali: 9,8 (g) 4 % GDA
    di cui zuccheri: 9,8 (g) 11 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (324 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta arancino

Preparazione

  • - Sbucciate le arance e pulite la buccia in modo da eliminare la parte bianca, servendosi di un coltellino affilato.
  • - Immergete le bucce così ottenute in un recipiente a chiusura ermetica insieme all'alcool.
  • - Lasciate macerare le bucce per diversi giorni. Io arrivo anche a trenta. Leggete più avanti perché.

Cottura

  • - Procedete alla seconda fase.
    In una casseruola mettete 1,1 litri di acqua e sciogliete la quantità di zucchero suggerita su fiamma bassa.
  • - Fate raffreddare bene e poi unite la soluzione all'alcool che avrete nel frattempo filtrato.
    Mescolate molto bene e distribuite in bottiglie accuratamente lavate e perfettamente asciutte.

A tavola

  • - Si può consumare dopo qualche settimana.
  • - Ricordatevi di conservarlo nel freezer per apprezzarne ancora di più il sapore e servitelo sempre molto freddo.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Le quantità sono indicative, dipendono dal gusto personale di chi lo fa. Se desiderate un arancino a minore gradazione alcolica, dovete aumentare la dose dell'acqua; se invece la preferenza è per un liquore più dolce, si può aumentare leggermente quella dello zucchero.
  • - Anche il tempo di macerazione delle bucce di arancia in alcool ha la sua importanza. L'aroma e la fragranza sono sicuramente più intensi quanto questo è maggiore. La maggior parte delle ricette suggerisce 15 giorni ma io e mio marito abbiamo ottenuto risultati migliori con tempi maggiori. Molto dipende comunque dallo spessore delle bucce. Se usate un pelapatate, la vostra buccia sarà sottilissima e quindi dovrete ridurre i tempi di infusione. Ma io non sono sicura che i risultati siano analoghi.
  • - Sul collo della bottiglia possono comparire dei residui che sono dovuti comunque alla genuinità della preparazione.
  • - Chi mi ha passato questa ricetta mi aveva anche dato un consiglio molto saggio. Eccolo!
    "Non è indispensabile preparare le arance tutto insieme. Mano a mano che mangi le arance e sbucciandole trovi quelle più buone e aromatiche, prepari le bucce bene e le metti in infusione"
    In questo modo ottengo quel colore ineguagliabile che vedete nella brocca con il liquore in preparazione.
    Accanto invece c'è la bottiglia con il liquore pronto per la consumazione. L'opalescenza successiva è dovuta all'aggiunta dello sciroppo.

Idea menu

  • - L'arancino può essere servito a completamento di un pranzo o di una cena, dopo particolari dolci. Per esempio dolci al cioccolato che mal si adattano a qualsiasi spumante oppure dopo la pastiera napoletana. Il link a questa ricetta lo trovate nel paragrafo successivo.
  • - In piccole dosi può essere usato per esaltare il sapore di macedonie, oppure sulle fette di ananas fresco.
    Potete anche usarlo, diluito nel latte, per farcire torte.
  • - Io lo aggiungo spesso a diversi tipi di carne (maiale e pollame) durante la cottura e anche a qualche risotto sia sul riso appena tostato che per mantecare.

I link utili per questa ricetta

Note di alimentazione

  • - Nel calcolo delle calorie dell'arancino ho tenuto conto di una dose media di 30 ml. L'arancino si serve in bicchiere piccolo e molto freddo, ricordatelo!
  • - L'alcool deve essere assunto con molto equilibrio. Quindi no all'alcool nell'infanzia e nella adolescenza. Durante la vecchiaia deve essere diminuita la dose. Quando la donna è in gravidanza o allatta lo dovrebbe evitare. Così come è da evitare se ci si deve mettere alla guida di un autoveicolo.
    E ricordate che il fegato di una donna non è in grado di metabolizzare la stessa quantità di alcool di un uomo. Quindi si parla di una o due unità di alcool al giorno per le donne e di due o tre unità per gli uomini. Una unità corrisponde a 8 g di alcool, ad esempio 125 ml di vino da tavola (1 bicchiere).

Loretta