La Pastiera napoletana

Ricetta tradizionale tradizionale

La pastiera napoletana è un dolce tipico della zona napoletana e la sua ricetta è molto antica. Tradizionalmente la pastiera napoletana viene fatta per festeggiare il ritorno della bella stagione e quindi è associata alla Pasqua ma in realtà si può fare in ogni momento dell'anno visto che i suoi ingredienti sono reperibili sempre. Indubbiamente la pastiera ha molte calorie e grassi. Ma una volta tanto ... si può fare, no? Servite un bicchierino di arancino dopo la pastiera.

pastiera napoletana su un piatto di portata bianco con bordo colorato
zoom »
Pastiera napoletana

Ingredienti / Dosi per 12

  • Grano cotto - 1 lattina 420 g
  • Aroma millefiori per dolci - 10 ml
  • Latte scremato - 250 g
  • Burro - 180 g
  • Arancia o limone - scorza grattugiata
  • Ricotta - 550 g
  • Uova - 7
  • Zucchero - 590 g
  • Vaniglia - 1 bustina
  • Farina - 350 g
  • Sale
  • Zucchero a velo per guarnire
  • Canditi - 100 g
  • Difficoltà:
    media difficoltà
  • Tempi:
    preparazione: 60 minuti
    cottura: 50-60 minuti
    totale: 2 ore
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 582 (kcal) 30 % GDA (*) - 2434 (kJ)
    Proteine: 13,3 (g) 27 % GDA
    Grassi: 20,9 (g) 30 % GDA
    Carboidrati totali: 88,1 (g) 33 % GDA
    di cui zuccheri: 60,2 (g) 67 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (177 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta pastiera napoletana

Preparazione e cottura

  • - Per la pastiera napoletana occorre fare la pasta frolla. Trovate il link alla ricetta trdizionale più avanti.
  • - Sulla spianatoia lavorate la farina con 2 uova, un pizzico di sale, 140 g di burro e 140 g di zucchero.
    Come per tutte le paste frolle bisogna impastare rapidamente.
  • - Ottenuto il panetto mettetelo da parte mentre preparate il ripieno.
  • - Versate il contenuto del barattolo di grano cotto in una casseruola.
  • - Amalgamate il grano cotto sulla fiamma bassa con il latte e la scorza grattata di un'arancia o di un limone a vostra scelta.
  • - Cuocete mescolando bene fino ad ottenere un composto cremoso.
  • - Frullate la ricotta con 450 g di zucchero, 5 uova intere, una bustina di vaniglia e 1 fiala di aroma millefiori.
    Questo aroma può essere sostituito anche da una fiala di fiori d'arancio, più reperibile sul mercato.
    La vera essenza da usare, però, nella pastiera è la prima.
  • - Amalgamate il frullato con il composto a base di grano.
  • - Aggiungete i canditi tagliati a dadini, girando molto bene.
  • - Accendete il forno e portatelo a 180° C.
  • - Ungete di burro una teglia adeguata, di quelle apribili, o rivestitela con carta da forno.
  • - Foderate lo stampo con la pasta frolla in modo da arrivare fino ai bordi e avendo cura di conservarne un po' per decorare la superficie del dolce.
  • - Versate il composto a base di ricotta e decorate la superficie della pastiera.
  • - Infornate la pastiera per 50- 60 minuti.

A tavola

  • - Lasciate raffreddare bene la pastiera nello stampo prima di servire.
  • - Setacciate dello zucchero a velo sulla superficie della pastiera se lo desiderate.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Ci sono ormai in commercio delle confezioni che consentono di avere a disposizione sia il grano cotto che l'aroma millefiori per la pastiera. Oppure si può ricorrere ai preparati sfusi. Su ogni confezione di grano cotto ci sono precisi suggerimenti per fare questo dolce.
  • - La pastiera napoletana è molto buona anche il giorno dopo e quindi si può preparare in anticipo.
  • - Se non avete tempo o la manualità necessaria utilizzate le confezioni di pasta frolla già pronte all'uso. Le trovate nel banco del fresco o tra i surgelati.
  • - Alcune varianti alla ricetta tradizionale della pastiera napoletana.
    Qualcuno sostituisce la ricotta con la crema pasticciera (link alla ricetta più avanti).
    Qualcuno usa frumento tenero, riso e orzo nella farcia.

Idee menu

  • - La pastiera napoletana è il tipico dolce della primavera e soprattutto di Pasqua. Sta di fatto però che nel napoletano e un po' in tutta Italia si prepara e si mangia praticamente tutto l'anno.
  • - Servite la pastiera sia a chiusura di un pranzo che in una merenda o in buffet. È un dolce morbido nonostante il guscio di pasta frolla che però è molto sottile e quindi consente di tagliare il dolce anche stando in piedi.

I link utili per questa ricetta

Note di alimentazione

  • - La pastiera napoletana è buonissima ma anche molto ricca di calorie, come quasi tutti i piatti della cucina napoletana che non lesina certo su numero e quantità di ingredienti. Quindi non è una torta da inserire nel menu quotidiamo ma una torta da destinare ad occasioni speciali.
  • - I dolci sono buonissimi. Sono veramente poche le persone che dicono di no ad un dolce a fine pranzo o cena soprattutto quando si è fuori casa.
    Tenete però presente che molti dolci si scontrano con il concetto di sana alimentazione.
    Allora come si fa? Come al solito il punto di equilibrio è la salvezza di ognuno di noi.
    Nel menu quotidiano, come ci raccomandano le linee guida per una sana alimentazione stilate dall'INRAN, bisogna privilegiare i dolci secchi e da forno stando attenti alla quantità di zuccheri.
    Se invece c'è un evento speciale (compleanno, festa in casa, cerimonia, cena tra amici ...) godiamoci pure il nostro dolce speciale. Una volta tanto, soprattutto se si fa moto, non fa certo male.

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " La Pastiera napoletana "?

Mio marito ed io in genere serviamo subito dopo aver mangiato la pastiera napoletana un liquore all'arancia (arancino).

Un po' di storia

  • - Lo sapete da dove deriva il nome pastiera? originalmente la farcia era preparata con la pasta poi sotituita nel tempo dal grano cotto.