Castagnole

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

Le castagnole sono uno dei dolci di Carnevale più conosciuti. Quindi potete ben immaginare quante ricette ci sono in Internet e sui libri di cucina. Qui trovate la mia versione di famiglia senza burro. Le preparo il giovedì o il martedì grasso e scelgo il liquore per aromatizzarle pensando ai miei ospiti. Alchermes se ci sono bambini e Cointreau se invece le castagnole sono dedicate agli adulti. Qualche volta faccio le castagnole al forno. Il link alla ricetta lo trovate più avanti.

castagnole - tipici dolci fritti di Carnevale
zoom »
Castagnole

Ingredienti / Dosi per 6

  • Farina bianca - 200 g
  • Zucchero semolato - 50 g più la quantità per spolverizzare le castagnole fritte
  • Uova - 2
  • Cointreau o Alchermes - 1 cucchiaio e mezzo
  • Limoni biologici - uno
  • Sale - un pizzico
  • Lievito vanigliato per dolci - 10 g
  • Olio extravergine d'oliva - 2 cucchiai
  • Olio di semi di arachide per friggere - q.b.
  • Difficoltà:
    media difficoltà
  • Tempi:
    preparazione: 30 minuti
    cottura: 15 minuti
    totale: 45 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 221 (kcal) 12 % GDA (*) - 925 (kJ)
    Proteine: 6,0 (g) 12 % GDA
    Grassi: 5,2 (g) 8 % GDA
    Carboidrati totali: 38,2 (g) 15 % GDA
    di cui zuccheri: 13,0 (g) 15 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (164 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta castagnole

Preparazione

  • - Preparate l'impasto.
    Setacciate la farina con il lievito e versatela a fontana su una spianatoia o una grossa zuppiera insieme allo zucchero.
    Sgusciate le uova e unite anche l'olio, la buccia grattugiata del limone, un pizzico di sale e il liquore.
    Impastate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
  • - Date la forma alle castagnole.
    Prendete l'impasto e riducetelo ad una pagnottella allungata.
    Dividetelo in fette spesse.
    Allungate ciascuna fetta sulla spianatoia infarinata in modo da formare un cilindro spesso un dito.
    Tagliatelo in pezzi quadrati di due o tre centimetri.
    Prendete ogni pezzo e riducetelo ad una pallina lavorandolo tra i palmi delle due mani.
    Mettete da parte ogni pallina.

Cottura

  • - Fate scaldare abbondante olio per friggere in una pentola adatta allo scopo e quindi non troppo larga.
    Tuffate le castagnole, poche alla volta.
    Fatele dorare girandole spesso.
    Rimuovetele con una schiumarola.
    Disponetele su carta assorbente da cucina per rimuovere il grasso in eccesso.

A tavola

  • - Fate stiepidire le castagnole, cospargetele di zucchero e servite.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Io le preferisco tiepide ma si possono servire anche fredde.
  • - In genere le preparo in anticipo per non avere la casa che puzza inequivocabilmente di fritto e poi le riscaldo qualche minuto a 90°C poco prima di servirle. Possono essere consumate anche per due giorni opportunamente conservate.
  • - Usate il wok per la frittura, va decisamente bene.
  • - Potete anche cuocere le castagnole al forno per un'alimentazione più leggera ma io uso in genere un altro impasto, più leggero e concepito in modo decisamente diverso. Il link più avanti.
  • - Esistono diverse ricette di castagnole a seconda della regione. Possono variare alcuni ingredienti tra cui il liquore. Nelle Marche ad esempio impastano con il liquore Mistrà. Molti usano il burro ma io preferisco l'olio. Ogni volta che posso, sostituisco il burro con l'olio visto che ormai i nutrizionisti ed i medici ci invitano a diminuire o evitare i grassi saturi.
    Altre varianti possono essere l'aggiunta di uvetta o di ricotta nell'impasto.

Idea menu

  • - Le dosi sono sufficienti per trenta-quaranta pezzi a seconda di quanto sono grandi le vostre palline. In genere queste dosi sono sufficienti per 6 persone e anche molte di più se servite insieme ad altri dolci oppure se concludono un pranzo o una cena.
  • - Servite le castagnole in una merenda abbinandole ad altri dolci non fritti e a portate salate (pizza, focaccia, torte salate, crostini, panini, tartine).
    Se sono destinate ai bambini sostituite il Cointreau con succo d'arancia o Alchermes.

I link utili per questa ricetta

Note di alimentazione

  • - Non abusate del fritto per una alimentazione più sana.
  • - Come in tutti i casi in cui la cottura avviene per frittura io faccio il conto dei valori nutritivi senza tenere conto dell'olio necessario. È praticamente impossibile valutare in quale quantità viene assorbito.
    Quindi i valori che leggete nella tabella nutrizionale si riferiscono ai soli ingredienti con le dosi precisate.
    In genere si dovrebbero aggiungere circa 100 calorie per ogni 100 grammi di prodotto cotto.
  • - Fibre per porzione: 0,7 grammi

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Castagnole "?

Io e mio marito abbiniamo le bollicine dolci del Moscato d'Asti (vino del Piemonte) alle castagnole. Ma sono favolose anche con il moscato di Pantelleria (Sicilia).