Linguine astice e carciofi

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

Le linguine condite con astice e carciofi sono una vera delizia per il palato, un piatto importante e la maniera per sfruttare al massimo l'astice senza perdere troppo tempo e senza spendere una fortuna ;)

pasta con astice e carciofi
zoom »
Linguine con astice e carciofi

Ingredienti / Dosi per 4

  • Astice congelato - 1 da 500 g
  • Cuori di carciofi congelati - 300 g
  • Carciofi freschi - 4 (800 g)
  • Scalogno - 30 g
  • Prezzemolo secco o fresco, tritato - 1 cucchiaio
  • Erba cipollina secca o fresca, tritata - 1 cucchiaio
  • Linguine secche - 300 g
  • Olio extravergine d'oliva - 3 cucchiai
  • Olio di semi di arachide per friggere
  • Sale
  • Pepe, se piace
  • Difficoltà:
    media difficoltà
  • Tempi:
    preparazione: 40 minuti
    più il tempo di scongelamento e raffreddamento
    cottura: 60 minuti
    totale: 1 ora 40 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: n.c. (kcal) - n.c. (kJ)
    Proteine: n.c. (g)
    Grassi: n.c. (g)
    Carboidrati totali: n.c. (g)
    di cui zuccheri: n.c. (g)

Scarica il PDF della ricetta (10 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta linguine astice e carciofi

Preparazione e cottura

  • - Preparate l'astice.
    Scongelate l'astice seguendo fedelmente le istruzioni sulla confezione.
    Rimuovete la carne dal guscio ma mettete da parte la coda; vi servirà per la decorazione.
    L'operazione è più semplice di quanto pensiate e comunque molto diverse possono essere le condizioni dell'astice. Lo possiamo dire perché abbiamo maturato una lunga esperienza.
    In genere gli astici congelati sono anche precotti e quindi il loro guscio (carapace) non è così duro. Bastano un paio di forbici da cucina per rompere il guscio ed estrarre la carne.
    Vi conviene fare tutte le operazioni direttamente sulla pentola dove poi cuocerete il brodo per raccogliere tutto il liquido che fuoriesce.
    Per prima cosa staccate la coda dalla testa effettuando eventualmente una leggera torsione. Incidete ventralmente la coda, allargate con delicatezza i lati ed estraete la carne. Rimuovete la vena sul dorso, affettatela e mettetela da parte.
    Staccate le zampe dalla testa e tagliatele in più pezzi. Con uno stuzzicante oppure una pinzetta estraete i pezzetti di carne che eventualmente vedete. Metteteli in una ciotolina.
    Staccate le chele dalla testa e tagliate il guscio quel tanto che basta per estrarre il contenuto. Affettate o tagliate a tocchetti la carne e mettetela da parte.
    Incidete a questo punto anche la testa e apritela bene recuperando i visceri ed eventuali altri pezzetti di carne. Uniteli agli altri frammenti nella ciotolina.
    Ponete i vari pezzi di guscio nella pentola su cui avete lavorato con l'esclusione della coda che vi servirà per guarnire il piatto di portata.
  • - Preparate il brodo di astice.
    Ricoprite i pezzi di guscio con acqua abbondante, salate e portate ad ebollizione.
    Quando l'acqua bolle, abbassate la fiamma e proseguite la cottura per circa 15 minuti.
    Fate raffreddare il brodo, filtratelo e mettetene da parte 3 mestoli. Il resto va allungato con l'acqua, servirà per cuocere la pasta
  • - Preparate il sugo.
    Lasciate scongelare i carciofi quel tanto che basta per affettarli finemente.
    Affettate lo scalogno e fatelo soffriggere nell'olio d'oliva in una pentola antiaderente su fuoco dolce per qualche minuto mescolando frequentemente.
    Versate il brodo messo da parte, portate ad ebollizione ed unite i carciofi ancora parzialmente surgelati e le erbe aromatiche. Regolate di sale e pepe (se gradite il pepe) e proseguite la cottura fino a quando i carciofi non saranno teneri.
    A questo punto spegnete il fornello e unite la carne dell'astice tagliata a fette e a tocchetti piccoli e i piccoli frustoli messi da parte nella ciotolina.
    Mescolate. Il sugo è pronto. Deve risultare morbido
  • - Cuocete e condite la pasta.
    Cuocete la pasta al dente nel brodo dell'astice.
    Scolate la pasta.
    Accendete il fornello sotto il sugo, unite la pasta e mescolate gli ingredienti su fiamma viva per non più di un minuto per amalgamare tutti gli ingredienti
  • - Nel frattempo ...
    ... Friggete i carciofi, stile giudia.
    Mentre cuocete le linguine dovete pensare ai carciofi. Calcolatene uno per ogni piatto. Scegliete i carciofi senza spine e non troppo grandi, giovani, teneri.
    Puliteli scartando le foglie più esterne e tagliando eventualmente le estremità se sono rovinate.
    Conservate un pezzetto di gambo attaccato al carciofo. Piazzateli su un tagliere e batteteli con un batticarne. Nel frattempo fate scaldare abbondante olio per friggere.
    Friggete i carciofi per circa 10 minuti su fiamma dolce. Devono risultare immersi a metà. Poi capovolgeteli e continuate la cottura per altri 10 minuti dopo aver aumentato leggermente la fiamma. Ovviamente il tempo dipende dalla grandezza dei carciofi.
    Estraeteli con una schiumarola e metteteli su carta assorbente da cucina per eliminare l'olio in eccesso.
    Salateli quando sono ancora caldi.

A tavola

  • - Preparate il piatto di portata.
    Versate la pasta ancora calda nel piatto.
    Guarnitela con la coda di astice che avevate messo da parte e con i carciofi fritti alla giudia.
    Quando mio marito ha scattato la foto io ne avevo usato solo uno.
    Servite immediatamente.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Quando servite la pasta ricordate di mettere un piattino alla sinistra del piatto dove chi mangia potrà tagliare il suo carciofo più comodamente e accompagnarlo eventualmente a bocconi di pasta.
  • - Ovviamente i risultati migliori li avrete con astice fresco e carciofi freschi anche per il sugo ma con questa ricetta risparmiate comunque tempo e poi non avete l'onore di immergere l'astice vivo in acqua bollente.
  • - Potete sostituire le erbe aromatiche secche con quelle fresche nella stagione giusta.
  • - Se amate l'aglio potete aggiungerlo allo scalogno e poi toglierlo prima di aggiungere il brodo o i carciofi. Io non lo uso perché il suo aroma copre spesso il sapore degli altri ingredienti. Se gli ingredienti sono buoni non ce ne è bisogno. E poi ricordatevi, se avete ospiti, che non tutti amano l'aglio o lo digeriscono.

Idea menu

  • - Questo piatto è ricco di ingredienti e io lo preparo molto volentieri nelle grandi occasioni, Natale e Capodanno, prima di tutto.
  • - Con un piatto del genere sarebbe il caso di destrutturare il classico pranzo all'italiana. Io per esempio servo un ricco aperitivo in piedi, e poi abbondo con l'antipasto a base di pesce e aggiungo anche qualche affettato che si combina bene insieme al pesce. Dopo la pasta è il momento giusto per un dolce secco. Mai panna o crema con il pesce. Ricordatelo ;))

Note di alimentazione

  • - Con i carciofi fritti è impossibile calcolare bene i valori nutritivi di questo piatto. Si tratta di un primo per grandi occasioni e quindi non vale la pena preoccuparsi delle calorie.
    Diverso il discorso per chi soffre di dismetabolie gravi e necessita di un'alimentazione leggera e limitata.

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Linguine astice e carciofi "?

È sconsigliato il vino con i carciofi. Perchè allora non abbinare una buona birra?