Ostriche fritte istriane

Ricetta tradizionale tradizionale

ostriche fritte - ricetta istriana
Ostriche fritte

Ingredienti / Dosi per 4

  • Ostriche - 24
  • Farina bianca - 30 g
  • Latte - 5 cucchiai
  • Uova - 1
  • Olio d'oliva - q.b.
  • Sale
  • Pepe, se piace
  • Difficoltà:
    media
  • Tempi:
    preparazione: almeno 50 minuti
    cottura: 5 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: XX (kcal) - XX (kJ)
    Proteine: XX (g)
    Grassi: XX (g)
    Carboidrati totali: XX (g)
    di cui zuccheri: XX (g)

Scarica il PDF della ricetta (136 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

La parte più difficile è la preparazione delle ostriche. I tempi sono legati soprattutto all'abilità in questa fase e agli strumenti che si hanno. È meglio usare un guanto spesso oppure l'apposito guanto di metallo per non rovinare le mani.
Bisogna prima di tutto pulire esteriormente le ostriche per eliminare impurità e detriti ma non bisogna passarle sotto l'acqua corrente.
Aprire i molluschi prendendoli in mano in modo che la parte concava sia rivolta verso il basso. È meglio avere l'apriostriche; in sua mancanza può andare bene un coltellino con la lama molto corta e spessa ma in questo caso i tempi si allungano. Se si usa l'apriostriche sbucciare l'ostrica nella parte anteriore; si forma un'apertura che facilita poi l'introduzione della lama. Fare scorrere la lama tenendola radente alla valva superiore; così si taglia esattamente il mollusco che unisce le due valve. Usando invece un coltellino fare entrare la lama cominciando dalla parte più cedevole che è quella che tiene unite le due valce e proseguire lungo tutto il contorno.
Dividere poi le due valve. Staccate il mollusco dalla sua valva tagliando il muscolo che lo collega alla conchiglia.
Preparare poi la pastella con l'uovo, il latte e la farina. Sbattere molto bene con la forchetta per evitare qualsiasi grumo.
Portare a temperatura l'olio d'oliva. Immergere le ostriche nella pastella e trasferirle con un cucchiaio nell'olio bollente. Farle friggere per qualche minuto, rigirarle e completare la cottura.
Prelevarle con la schiumarola e poggiarle su carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso.
Salare e pepare e servire il piatto caldo.

Suggerimenti

  • - La ricetta che vi proponiamo è tipica dell'Istria.
  • - Vi suggeriamo di prepararle quando siete in famiglia o comunque in pochi o avete un aiuto in cucina in quanto il piatto deve essere preparato all'ultimo momento
  • - È un ottimo antipasto, particolarmente gradito in una cena a base di pesce e quindi di magro. Potete servirle anche con qualche salsina.
  • - Se pensate che l'olio d'oliva renda il vostro fritto troppo pesante, sostituitelo con olio di arachidi

Qual è il vino giusto per la ricetta " Ostriche fritte istriane "?

Il nostro suggerimento è: un buon vino bianco anche frizzante. Per esempio rimanendo in Friuli è il Collio Riesling Italico che può accompagnare tutto un antipasto delicato a base di pesce o fritti di pesce. Oppure Colli Oientali del Friuli Chardonnay. Oppure il Gavi (vino bianco del Piemonte) o ancora il Vermentino di Gallura (vino bianco della Sardegna).