Purea di fave

Ricetta tradizionale della Puglia tradizionale

La purè di fave è un piatto tipico della Puglia legato al mondo contadino e come tale buonissimo. Si tratta di una ricetta tipica della primavera se fatta con le fave da sgranare. Con le fave surgelate la potete realizzare tutto l'anno abbinandola a verdure amare di stagione. La bontà del piatto sta infatti nell'accostamento tra il sapore delle fave e quello tipico di una verdura di campo amarognola. Per realizzare la purea di fave avete bisogno di: fave fresche, una buona quantità di olio extravergine d'oliva, patate e sale. È un piatto molto semplice da fare. Ecco la ricetta!

purea (purè) di fave  che è una ricetta tipica della Puglia, la foto mostra il recipiente di coccio  con la purea di fave e sullo sfondo si nota la verdura con cui viene servito questo piatto tipico
zoom »
Purè di fave

Ingredienti / Dosi per 4

  • Fave fresche sgranate - 400 g
  • Patate - 400 g
  • Olio extravergine d'oliva - 250 ml
  • Sale
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 30 minuti
    cottura: circa 70
    totale: 1 ora 40 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 676 (kcal) 34 % GDA (*) - 2827 (kJ)
    Proteine: 7,2 (g) 10 % GDA
    Grassi: 63,8 (g) 90 % GDA
    Carboidrati totali: 19,6 (g) 8 % GDA
    di cui zuccheri: 2,6 (g) 3 % GDA

Consulta l'infografica dell'apporto nutritivo.

Scarica il PDF della ricetta (916 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Calcola l'apporto nutritivo delle tue pietanze con il nostro calcolatore di calorie

Ricetta purè di fave fresche

Preparazione e cottura

  • - Cuocete le fave.
    Sciacquate le fave e mettetele in un tegame (possibilmente di coccio) e unite anche le due patate pelate e tagliate a piccoli pezzi.
    Coprite di acqua e portate a bollore.
    Abbassate la fiamma e contate venti minuti dall'inizio del bollore e poi togliete l'acqua con un mestolo.
    Ricoprite le fave e le patate con altra acqua questa volta salata e riportate a bollore.
    Cuocete ancora per circa 30 minuti a pentola coperta e su fiamma molto bassa in modo da non mescolare mai le fave.
  • - L'ultima fase.
    Passate le fave e le patate nel passaverdure.
    Mettete la purè in un tegame pulito e cominciate a mescolare aggiungendo l'olio a filo.
    Continuate ad aggiungere olio fino ad esaurirlo tutto.
    Il puré deve risultare molto cremoso.

A tavola

  • - Servite immediatamente quando il purè ancora caldo oppure lasciatelo stiepidire.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Per avere 400 g di fave fresche dovete comperare 1,6 kg circa di fave da sgranare.

Idea menu

  • - In genere la gente in Puglia serve il purè di fave come contorno al secondo o come piatto unico vegetariano.
  • - L'idea migliore è abbinarlo alle verdure di campo bollite (o più semplicemente catalogna se non le trovate) condite con un filo di olio evo e una spolverata di peperoncino se vi piace. Accompagnate con fette di pane fresco o abbrustolito. Poco pane però perché nel purè c'è già la patata!
  • - Mio marito ed io amiamo ripassare in padella le verdure con un po' di cipolla e di peperoncino. Ci piace così anche se non è esattamente la ricetta originale che vi ho descritto.
  • - Qualcuno serve la purea di fave anche con scaglie di pecorino stagionato. Io vi suggerisco di mettere le scaglie di pecorino in una ciotolina in modo che ciascuno se ne possa servire a piacimento.

I link utili per questa ricetta

  • - Non confondete la purea di fave fatta con le fave fresche con fave e cicorie (la classica favetta di cicorielle o 'ncapriata) che si realizza invece con le fave secche anche se poi le modalità per servirle sono le stesse.

Note di alimentazione

  • - La quantità di olio è molto alta e questo si può notare dalla calorie e dai grassi. In genere io cerco di usarne molto meno considerando che i cucchiai di olio giornalieri a persona sono solo tre.
  • - Secondo le moderne regole nutrizioniste sarebbe opportuno non abbinare le fave già ricche di proteine ad altre proteine e quindi bisognerebbe servire la purea di fave con le verdure come piatto unico.
  • - Fibre per porzione: 6,5 grammi

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Purea di fave "?

Mio marito ed io suggeriamo di accompagnare la purea di fave pugliese con un vino tipico delle terre di Puglia cioè il Nardò Rosato