Loretta Sebastiani

Loretta Sebastiani
logo twitter   logo facebook   loco pinterest

Sangria Bianca v.1

Le ricette di casa nostra

La sangria bianca l'ho creata per una cena estiva tra amici. In realtà ne ho inventate due. Questa con melone e arance in cui il liquore è il rum. E una seconda sangria con pesche noci e arance in cui al posto del rum ho usato la vodka. Entrambe sono piaciute molto. Trovo che la sangria accompagni molto bene i buffet freddi per l'estate e quella bianca in particolare. In fondo alla pagina i link alle ricette citate.

difficoltà : facile

tempo: preparazione: 20 minuti
più il tempo di riposo
cottura: non richiesta
totale: 20 minuti

calorie: 182 (kCal)

Ingredienti / Dosi per 6

  • Melone - 1/2
  • Arance - 1
  • Limoni - 1
  • Rum chiaro - 100 ml
  • Zucchero - 3 cucchiai
  • Vino bianco secco - 1 bottiglia
Difficoltà:
facile
Tempi:
preparazione: 20 minuti
più il tempo di riposo
cottura: non richiesta
totale: 20 minuti
Quante calorie ha una porzione?
Energia: 182 (kcal) 10 % - 763 (kJ)
Proteine: 0,0 (g)
Grassi: 0,0 (g)
Carboidrati totali: 9,7 (g) 4 % GDA
di cui zuccheri: 9,7 (g) 11 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (223 download).

Indicazioni sui principali allergeni

allergie: ricetta gluten free - senza glutine allergie: ricetta senza crostacei allergie: ricetta senza uova allergie: ricetta senza arachidi allergie: ricetta senza latticini allergie: ricetta senza frutta a guscio allergie: ricetta senza soia

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta sangria con vino bianco e melone

Preparazione

  • - Togliete la buccia e i semi al melone.
  • - Tagliate la polpa a pezzetti e metteteli in una brocca o in una caraffa.
  • - Aggiungete 3 cucchiai di zucchero e versate il rum.
  • - Mescolate accuratamente per far sciogliere lo zucchero e lasciate riposare in un luogo fresco per almeno due ore.
  • - A questo punto unite un'arancia non trattata, tagliata a fette, e un limone non trattato, tagliato a fette.
  • - Versate il vino bianco, mescolate e mettete in frigorifero per almeno 12 ore.

A tavola

  • - La sangria dovrebbe essere servita dopo averla filtrata e quindi aver eliminato la frutta.
    Io e mio marito preferiamo presentarla con tutta la sua frutta perché molto bella da vedersi e perché a qualcuno piace assaporare i pezzetti di frutta macerati.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - La sangria dovrebbe essere preparata il giorno prima.
  • - Realizzata esattamente come ve l'ho spiegata è un po' forte.
    Vi suggerisco di mettere a disposizione dei vostri ospiti delle bottigliette di acqua tonica per, eventualmente, diluirla.
  • - Scegliete un vino bianco secco non troppo profumato. L'aroma deve derivare dalla frutta.
  • - Questo è uno dei pochi casi in cui contravvengo alla regola di usare sempre prodotti di stagione. Melone e arance non si trovano nello stesso periodo, ovviamente, ma i mercati ce li fanno recuperare facilmente.

Idea menu

  • - Come ho già scritto la sangria bianca è perfetta per i vostri inviti estivi. Servitela in un buffet, una cena in piedi oppure con piatti di pesce elaborati o di carne bianca freddi. Ma può essere servita anche in inverno in occasioni particolari. Leggete quanto scrivo nell'altra versione di sangria bianca (link più avanti).
  • - Per quanto riguarda le dosi, bisogna valutare l'occasione in cui si serve e le caratteristiche degli ospiti.
    Mediamente potete considerare le dosi per circa 4-6 persone sempre che si servano altre bevande contemporaneamente.

I link utili per questa ricetta

  • - Comincio con il segnalarvi la seconda versione di sangria bianca.
  • - Poi vi ricordo la sangria rosata con melagrana e succo di arancia, più legata al periodo invernale. Così come la sangria rossa. Poi è ovvio che potete realizzare tutte le versioni quando volete e a seconda degli abbinamenti.
  • - In ogni caso sono tutte mie ricette ampiamente collaudate.

Note di alimentazione

  • - L'apporto nutritivo per porzione non tiene conto della frutta che dovrebbe servire per aromatizzare la sangria.
    È ovvio che se mangiate anche la frutta i valori cambiano completamente.
  • - Vorrei poi che rifletteste sull'importanza di assumere alcolici. Ricordate il vecchio detto che il vino fa pasto? basta guardare le calorie della sangria. La porzione è poco maggiore di quella suggerita per il vino: 125 ml ma le calorie sono abbastanza alte (un bicchiere di vino ha calorie oscillanti tra 80 e 90). Colpa del liquore e dello zucchero aggiunti.
    Per cui non abusatene. Bere con moderazione è una buona regola per noi adulti. I minori non sono inclusi, non devono bere.