Loretta Sebastiani

By: Loretta Sebastiani
     

Trenette al pesto

Ricetta tradizionale della Liguria

Le trenette al pesto sono una tipica ricetta ligure da fare in estate, la stagione in cui il basilico è più profumato ma si possono fare le trenette al pesto anche in inverno con il pesto d'inverno. Lo sapevate? Seguite le mie istruzioni, è buonissimo! In inverno il basilico viene sostituito dalle bietoline o dal cuore della bieta.

difficoltà : facile

tempo: 30 minuti

calorie: 480 (kCal)

Ingredienti / Dosi per 4

  • Trenette - g 280
  • Pesto - dose per 4 persone
  • Parmigiano grattugiato - facoltativo
  • Sale
Difficoltà:
facile
Tempi:
preparazione: 5 minuti
escluso il tempo per preparare il pesto
cottura: 25 minuti
totale: 30 minuti
Quante calorie ha una porzione?
Energia: 480 (kcal) 24 % - 2009 (kJ)
Proteine: 11,0 (g) 22 % GDA
Grassi: 25,1 (g) 36 % GDA
Carboidrati totali: 56,1 (g) 21 % GDA
di cui zuccheri: 3,7 (g) 5 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (173 download).

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Indicazioni nutrizionali

Ricetta trenette al pesto

Preparazione e cottura

  • - Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata.
    Valutate attentamente la quantità di sale perché in genere il pesto è già saporito per la presenza del formaggio.
  • - Scolate la pasta tenendo da parte un po' di acqua della cottura.
    Vi servirà per allungare eventualmente il vostro pesto.

A tavola

  • - Condite la pasta con il pesto e servite subito.
    Il link per la ricetta del pesto lo trovate più avanti.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - A tavola mettete pure il parmigiano ma non lo spolverizzate direttamente sulla pasta. Lasciate che ciascuno si serva da solo.
  • - Una curiosità: il termine trenette è assimilato a quelli di bavette, di linguine o di lingue di passero. La loro larghezza deve essere dai 2 ai 4 millimetri.
  • - Altra ricetta tradizionale della Liguria, molto simile a questa, si fa con le trenette o le trofie, il pesto, le patate e i fagiolini.

Idea menu

  • - Le trenette al pesto possono essere inserite nel menu quotidiano in estate oppure far parte di un menu completo. Io le abbinerei più facilmente ad un menu di pesce con antipasto dal sapore poco invadente altrimenti si rischia di non apprezzare adeguatamente il sapore del pesto e passerei dopo ad un secondo più corposo affidandomi al pesce di stagione.
  • - Ricetta tipicamente estiva. Non vi fate tentare dal fare il pesto in pieno inverno. è vero che al supermercato si può comperare sempre il bsilico ma arriva dalle serre e il sapore è nettamente diverso. Ogni piatto italiano ha la sua stagionalità. In inverno i patiti del pesto preparano il pesto d'inverno. La ricetta la trovate nella pagina che abbiamo dedicato al pesto. Link nel punto successivo.

I link utili per questa ricetta

  • - Ecco la ricetta del pesto in cui ho inserito anche una serie di suggerimenti utili e soprattutto la ricetta del pesto d'inverno. Seguite il link.

Note di alimentazione

  • - Nel calcolo dell'apporto nutritivo non è compreso il parmigiano grattugiato peraltro già presente nella salsa.
  • - La ricetta è ricca di grassi. Attenti quindi nell'aggiungere altro formaggio.
    Ogni cucchiaio abbondante (15 g) di Parmigiano comporta 58 kcal e 4,2 g di grassi in più.
    Più o meno la stessa cosa per il pecorino.
    Per chi segue una dieta ipolipidica non è certo un piatto di cui abusare. Se la preparate state particolarmente attenti al resto degli alimenti da scegliere nella giornata.
    In ogni caso è praticamente un piatto unico, nel menu quotidiano, e quindi il pasto si può completare con frutta fresca di stagione.

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Trenette al pesto "?

A mio marito e a me piacciono molto due vini del territorio che ha generato questa ricetta, il Pigato o il Vermentino (vini bianchi della Liguria) della DOC Riviera Ligure di Ponente.