Crostata di mele

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

Non so come la pensate ma io amo moltissimo la crostata di mele. Sarà perché è un dolce semplice ma ricco di sapori che insieme stanno benissimo. Sarà perché amo le mele quando sono profumate. Sarà perché la pasta frolla mi ricorda la mia infanzia e tanti dolci rustici ma buonissimi. In ogni caso godetevi ogni fetta fino in fondo ;) Più sotto trovate oltre alla ricetta anche qualche consiglio utile, un'idea menu e riflessioni su calorie, grassi e zuccheri. Purtroppo è un dolce e quindi non può essere un'abitudine :((

crostata di mele con fette di mele disposte a raggiera
Crostata di mele

Ingredienti / Dosi per 12

  • Pasta frolla - dose per 12 persone
  • Biscotti secchi - 2
  • Marmellata - 3 cucchiai
  • Mele - 2 o 3
  • Cannella
  • Burro
  • Difficoltà:
    media difficoltà
  • Tempi:
    preparazione: 20 minuti
    più il tempo per la pasta frolla
    cottura: circa 30 minuti
    totale: 50 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 346 (kcal) 18 % GDA (*) - 1447 (kJ)
    Proteine: 4,8 (g) 6 % GDA
    Grassi: 15,8 (g) 22 % GDA
    Carboidrati totali: 48,4 (g) 18 % GDA
    di cui zuccheri: 23,2 (g) 26 % GDA

Consulta l'infografica dell'apporto nutritivo.

Scarica il PDF della ricetta (141 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Calcola l'apporto nutritivo delle tue pietanze con il nostro calcolatore di calorie

Ricetta crostata di mele

Preparazione

  • - Preparate la pasta frolla.
    Se seguite la mia ricetta per la pasta frolla ricordate che le dosi devono essere raddoppiate rispetto a quelle indicate. Il link è più avanti. Oppure utilizzate la vostra ricetta preferita.
    Fate riposare la pasta frolla per circa 30 minuti al fresco.
  • - Montate la torta.
    Preriscaldate il forno a 180°C.
    Ungete una teglia rotonda da 26-28 cm con il fondo estraibile.
    Oppure utilizzate una forma di silicone che non richiede di essere unta.
    Con il matterello allargate la pasta frolla ad una forma rotonda più larga della teglia.
    Lavorate su una superficie infarinata.
    Stendete la pasta frolla sul fondo e sui bordi della teglia.
    Punzecchiate la pasta con i rebbi di una forchetta.
    Sbriciolate uniformemente sopra i biscotti.
    Spalmate la marmellata in modo da ottenere un velo sottilissimo.
    Sbucciate ed affettate le mele.
    Il loro numero dipende dalle dimensioni.
    Disponete le fette di mela a raggiera.
    Spolverizzate la superficie con la cannella.
    Distribuite dei fiocchetti di burro qua e là.

Cottura

  • - Infornate e cuocete per circa 30 minuti.
    La cottura è un aspetto importante; la pasta frolla deve rimanere morbida e quindi non deve essere troppo colorata.

A tavola

  • - Fate raffreddare molto bene la crostata di mele prima di trasferirla sul piatto di portata.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - È importante non scegliere una marmellata troppo dolce; quella di prugne o di arance andrebbe benissimo.
  • - Non aggiungete zucchero sulle mele. La base della torta è già zuccherata.
  • - Alcuni hanno l'abitudine di lucidare le mele con prodotti industriali di vario tipo una volta completata la cottura. Io ve lo sconsiglio soprattutto se la fate per i bambini. Provate a leggere l'elenco degli ingredienti. Non c'è niente di naturale. Allora tanto vale comperare la torta in pasticceria ;)
  • - Potete conservare la vostra torta di mele a temperatura ambiente per 2 o 3 giorni.
  • - Varianti. Qualche volta io affetto le mele, le spolverizzo con la cannella e la scorza grattugiata di un limone biologico. Aggiungo un pugno di uvette ammollate e mescolo bene. Lascio riposare per una decina di minuti. Poi distribuisco le mele a raggiera insieme alle uvette come capitano.

Idea menu

  • - La crostata di mele si presta ad essere servita in tante maniere diverse.
    Potete prepararla per una festa per bambini.
    Potete chiudere un menu rustico o raffinato.
    Io la trovo particolarmente indicata per i vostri inviti o le occasioni speciali in autunno e in inverno (le stagioni delle mele). Non vi fate tentare in primavera o in estate. Soprattuto in estate: le mele arrivano da paesi a sud dell'equatore e spesso sono poche profumate oltre che più care.
    Dopo aver gustato un risotto o una pasta a base di funghi o di carne, un bel brasato o un arrosto, che dolce migliore c'è?

I link utili per questa ricetta

  • - Seguite il link se volete leggere la mia ricetta della pasta frolla o avere un'idea delle dosi di farina, zucchero, burro, uova ...

Note di alimentazione

  • - I dolci sono per tutti una nota dolente, molto dolente. Anche in questo caso. Basta controllare le calorie (più della metà di un pasto normale), i grassi e gli zuccheri.
    Ora se si mangia questa torta in una delle occasioni speciali non succede niente perché il nostro organismo riesce a bilanciare bene un pasto ipercalorico purché si riprenda la normale dieta dopo gli eccessi di una volta. Preciso che con il termine dieta non intendo certo la dieta dimagrante come pensa la maggior parte della gente ma il proprio regime giornaliero.
    Ben diversa la situazione se si pensa di poter preparare questa torta per la colazione o la merenda di tutti i giorni. L'aspetto positivo è la scelta di ingredienti genuini. Si potrebbero anche utilizzare ingredienti completamente biologici ma questo non sposta l'argomento. L'aspetto negativo sta nella farina e nello zucchero raffinato, nella quantità di burro e nella marmellata.
    Si possono fare tanti dolci con le mele più salutari da poter mangiare con maggiore tranquillità.
  • - La quantità di fibre in questo dolce è solo 1,2 grammi.

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Crostata di mele "?

In genere a casa nostra serviamo un vino da dopo pasto insieme alla crostata di mele. Per esempio il Recioto di Soave nella sua versione spumante (vino del Veneto) quando abbiamo qualche cosa da festeggiare con le bollicine. Oppure un arancino o limoncino dopo.