Tartine di salvia

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

Foglie di salvia impanate e cotte al forno usate come base per tartine. Avete mai visto delle foglie di salvia giganti e profumatissime? io sì, ogni primavera la mia pianta nell'orto biologico me le regala per qualche settimana, prima che io poi la poti. Così si scatena la mia fantasia per nuove ricette. Ecco come è nata questa idea. Vi assicuro che questi canapè sono veramente deliziosi. Io e mio marito ci ceniamo anche!

foglie di salvia impanate e cotte al forno utilizzate come supporto per tartine
zoom »
Tartine di salvia

Ingredienti / Dosi per 6

  • Foglie di salvia fresche e grandi - 24
  • Pane grattugiato - 150 g
  • Uova - 2
  • Latte scremato - 50 ml
  • Uova di quaglia - 6
  • Prosciutto crudo - 50 g
  • Code di gambero surgelate- 150 g
  • Erba cipollina secca - 1 cucchiaio
  • Mozzarella - 60 g
  • Olio extravergine d'oliva - 4 cucchiai
  • Maionese
  • Sale
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 30 minuti
    cottura: 25 minuti
    totale: 55 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 262 (kcal) 14 % GDA (*) - 1095 (kJ)
    Proteine: 12,1 (g) 25 % GDA
    Grassi: 15,1 (g) 22 % GDA
    Carboidrati totali: 21,3 (g) 8 % GDA
    di cui zuccheri: 3,1 (g) 4 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (67 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Foglie di salvia
zoom »
Foglie di salvia

Ricetta tartine di salvia

Preparazione e cottura

  • - Preparate gamberi e uova di quaglia.
    Coprite le uova di quaglia di acqua fredda, portate a bollore e contate 4 minuti. Passatele velocemente sotto acqua fredda. Eliminerete il guscio molto meglio.
    Cuocete i gamberi leggendo le istruzioni sulla confezione.
  • - Preparate e cuocete la salvia.
    Stendete le foglie su un tagliere.
    Pulite le foglie strofinandole molto delicatamente, su ambedue i lati, con carta assorbente da cucina bagnata e ben strizzata.
    Sgusciate le uova in una ciotola, salatele leggermente e unite anche l'erba cipollina e il latte. Sbattete il tutto con una forchetta.
    Versate il pane grattugiato in un piatto.
    Accendete il forno a 180°C.
    Foderate un paio di teglie grandi con la carta da forno.
    Ungete la carta da forno usando un cucchiaio di olio.
    Passate ogni foglia di salvia nell'uovo sbattuto e poi nel pane grattugiato. Esattamente come quando fate le cotolette alla milanese.
    Allineate le foglie nelle teglie.
    Infornate per circa 15 minuti o anche meno. Tutto dipende dalla grandezza delle foglie di salvia.
  • - Preparate gli ingredienti per guarnire.
    Togliete il guscio alle uova di quaglia e tagliatele a metà.
    Dividete in rettangolini le fette di prosciutto.
    Grattugiate la mozzarella.
    Sgusciate i gamberi. Conditeli con un cucchiaio di olio e un pizzico di sale.
  • - Assemblate il piatto.
    Una volta tolte le teglie dal forno, distribuite subito la mozzarella sulla terza parte in modo che il calore faccia sciogliere il formaggio almeno parzialmente.
    Spruzzate poi sulle altre foglie l'olio rimasto. (Non è indispensabile e risparmiate almeno una trentina di calorie a testa. Tenetelo presente se le preparate per cena.)
    Disponete i rettangoli di prosciutto su un'altra parte.
    E alla fine sistemate code di gambero e metà uova di quaglia sulla salvia rimasta.
    Guarnite con qualche ciuffo di maionese.

A tavola

  • - Il piatto è pronto. Servitelo subito.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Le tartine di salvia devono essere cotte e guarnite all'ultimo minuto. Può essere anticipata e non di molto la sola impanatura.
  • - Oltre che con il prosciutto crudo le potete guarnire anche con prosciutto cotto e qualsiasi altro salame con un po' di grasso.
  • - Usate pure uova normali tagliate a fette o in quarti per velocizzare i tempi. Ci vuole sempre parecchio tempo per eliminare il guscio dalle uova di quaglia. Tenete presente però che sono davvero speciali.
  • - Secondo me la cottura in forno non può essere sostituita dalla frittura in olio bollente perché tenderebbe a deformare le foglie. Inoltre il piatto si appesantirebbe notevolmente.
  • - Tenete presente che le foglie di salvia impanate e cotte al forno sono davvero buone anche senza alcuna guarnizione. Basta spruzzare un po' di olio d'oliv sulla superficie appena sfornate.

Idea menu

  • - Servite le tartine di salvia come antipasto o come cena alternativa gustosa.
    Se le servite come antipasto e avete numerosi ospiti vi conviene avere un aiuto!

I link utili per questa ricetta

  • - Se volete potete fare meno tartine di salvia ed arricchire il vostro antipasto con altri bocconcini golosi. Provate a dare un'occhiata alle nostre pagine degli stuzzichini e dei crostini.

Note di alimentazione

  • - Non ho calcolato la maionese tra gli ingredienti perché usarla o meno è a vostra scelta. Le tartine di salvia sono buonissime anche senza.
    Inoltre vorrei sottolineare che le dosi sono molto variabili perché tutto dipende dalle dimensioni delle foglie.
  • - Fibre per porzione: 1,4 grammi

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Tartine di salvia "?

Il vino per le tartine di salvia dovrebbe essere abbinato al resto del menu se le servite come antipasto. In ogni caso va benissimo sia un buon prosecco quanto un vino rosato anche mosso. Provate a dare un'occhiata alle nostre cantine preferite in cui abbiamo evidenziato una serie di vini rosati niente male.