Torta pasqualina

Ricetta tradizionale della Liguria tradizionale

La torta pasqualina è una ricetta molto conosciuta. Tipica della Liguria ma ormai diffusa in tutta Italia. Indovinate quante versioni ci sono? infinite. E allora perché una ricetta in più? Presto detto. Perché è un'ottima torta salata non solo per il periodo di Pasqua ma in ogni stagione. Va bene come antipasto, piatto unico e in buffet. Qui vi presento la mia interpretazione con alcune varianti che la rendono più adatta ad essere servita nelle occasioni importanti. E non solo ... scoprite perché nelle note di alimentazione.

Torta pasqualina con una fetta tagliata per mostrare il ripieno
zoom »
Torta pasqualina

Ingredienti / Dosi per 6

  • Per la pasta
  • Farina - 200 g
  • Olio d'oliva - 1 cucchiaio
  • Acqua tiepida
  • Sale
  •  
  • Per il ripieno
  • Bietoline - 1,2 kg
  • Ricotta - 400 g
  • Burro - 30 g
  • Uova di quaglia - 7
  • Parmigiano grattugiato - 2 cucchiai
  • Panna - 125 g
  • Maggiorana - 1 cucchiaio
  • Farina - 2 cucchiai
  • Olio d'oliva - 3 cucchiai
  • Sale
  • Pepe
  • Difficoltà:
    difficile
  • Tempi:
    preparazione: 1 ora
    più il tempo di riposo della pasta
    cottura: 1 ora
    totale: 2 ore
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 444 (kcal) 23 % GDA (*) - 1835 (kJ)
    Proteine: 14,6 (g) 30 % GDA
    Grassi: 27,2 (g) 39 % GDA
    Carboidrati totali: 37,3 (g) 14 % GDA
    di cui zuccheri: 8,3 (g) 10 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (190 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta torta pasqualina

Preparazione e cottura

  • - Preparate le bietoline.
    Mondatele e lavatele accuratamente.
    Cuocetele a vapore.
    Scolatele, strizzatele accuratamente e tagliatele a listerelle sottili.
  • - Nel frattempo preparate la pasta.
    Setacciate la farina a fontana sulla superficie di lavoro.
    Al centro mettete l'olio, un po' di acqua tiepida e il sale e amalgamamateli alla farina aiutandovi con le dita.
    Lavorate l'impasto per almeno 15 minuti incorporando acqua quanto basta.
    L'impasto deve risultare piuttosto morbido.
    Coprite con un canovaccio e lasciate riposare per circa 30 minuti.
  • - Mentre la pasta riposa preparate il ripieno.
    Lavorate la ricotta con la panna e la farina.
    Aggiungete la verdura, un cucchiaio di parmigiano e la maggiorana.
    Regolate di sale.
  • - Cominciate a Lavorare la pasta.
    Riprendete la pasta e dividetela in 4 pezzi.
    Tenete sempre coperti quelli che non vengono utilizzati.
    Prendete 1 pezzo e tiratelo, aiutandovi con il mattarello infarinato, sulla superficie di lavoro infarinata, ottenendo una sfoglia il più possibile sottile. Quando la sollevate si devono vedere in trasparenza le vostre dita.
  • - Preriscaldate il forno a 180°C.
  • - Continuate a lavorare la pasta e montate la torta.
    Distendete la sfoglia in una tortiera profonda unta d'olio del diametro di 25 cm.
    Spennellate dell'olio d'oliva sopra la sfoglia e tirate una seconda sfoglia depositandola sulla prima.
    Fate in modo che ciascuna sfoglia esca per almeno 1 cm dal bordo della teglia, dopo averla fatta aderire bene sul fondo e sui bordi.
    Versate al centro il ripieno già preparato.
    Con un cucchiaino formare 7 incavi distanziati regolarmente e in ognuno rompere un uovo di quaglia.
    Salate e pepate tutte le uova, conditele con il burro fuso e con il rimanente parmigiano.
    Riprendete gli altri pezzi di pasta e preparate altrettante sfoglie sottili che andranno disposte sopra il ripieno.
    Spennellate la prima sfoglia con dell'olio d'oliva prima di depositare la successiva sopra.
    Ritagliate la pasta eccedente e con i ritagli formate un cordone da appoggiare sul bordo.
    Io qualche volta li riattolo semplicemente creando lo stesso il bordo.
    Spennellate con dell'olio anche l'ultima sfoglia e punzecchiatela con i rebbi di una forchetta oppure incidete la pasta formando dei piccoli cerchi come vedete nella foto.
  • - Infornate a 180°C per circa 1 ora o fino a quando la superficie non sarà ben dorata.
    Cinque minuti prima di togliere la torta dal forno spennellate ancora una goccia di olio.

A tavola

  • - Servite la torta pasqualina tiepida.
    Ma è buona anche fredda.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Potete preparare la torta pasqualina in anticipo e poi riscaldarla poco prima di servirla. Secondo me è ancora più buona ;)
  • - L'esperienza e visite in diversi ristoranti della Liguria mi hanno insegnato che il ripieno può essere modificato a piacimento. Le bietoline possono essere sostituite da spinaci. La dose di bietoline può essere dimezzata e abbinata a 8 carciofi da far cuocere, dopo averli affettati, per una decina di minuti nel tegame prima di versare l'altra verdura da insaporire.
  • - Se non avete tempo di preparare la pasta, potete usare la pasta sfoglia fresca o surgelata oppure ancora meglio la pasta fillo.
  • - Una precisazione. Il formaggio per la vera ricetta della torta pasqualina è la prescinseua, una cagliata fresca dal sapore leggermente acidulo che si trova solo in Liguria e neanche troppo facilmente. I più la sostituiscono con lo stracchino o con la ricotta. Io preferisco combinare ricotta e panna per renderla più cremosa.
  • - Noto anche che qualcuno usa il pecorino al posto del Parmigiano.
  • - Cosa vi avevo anticipato? le versioni sono veramente tante.

Idea menu

  • - Come avete potuto notare io uso uova di quaglia invece delle uova normali. Trovo che siano molto meglio quando dovete tagliare la torta pasqualina e servirla in fette compatte e poi l'uovo è più distribuito nell'impasto.
  • - La torta pasqualina è ideale per una merenda, un picnic, un buffet anche di piatti raffinati. Servitela come antipasto accompagnata da un assortimento di salumi speciali.
    Qualcuno la prepara anche come piatto unico per il menu di famiglia ma non fatelo molto spesso. Guardate le calorie a porzione e ne ho considerate 6! La porzione è media, non grande.

Note di alimentazione

  • - Quando mio marito ha fotografato la torta pasqualina avevo fatto un esperimento mescolando 50 grammi di farina saragolla con 150 grammi di normale farina biologica macinata a pietra per fare la pasta. La saragolla è una vera scoperta. È un grano duro molto antico. Se siete curiosi leggete qualche particolare in più nella ricetta delle linguine ai fasolari. Il grano è profumato e ha reso il mio impasto veramente eccezionale.
  • - Un accorgimento per abbassare i grassi. Tenete a portata di mano uno spruzzatore con olio. Invece di spennellare l'olio sulle sfoglie e sulla teglia vaporizzatelo. Si distribuirà più uniformemente e in quantità minore.
  • - Per una cucina più leggera sostituite completamente il burro con 1 cucchiaio di olio d'oliva.
  • - Fibre per porzione: 2,8 grammi

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Torta pasqualina "?

In genere mio marito ed io abbiniamo il Gavi (vino binco del Piemonte) e in speciali occasioni, visto il prezzo, una bottiglia di Cinque Terre (vino bianco della Liguria).

Se siete interessati alla Liguria, i suoi prodotti tipici, le ricette e i vini, seguite il link.

« speciale Pasqua