Friccò di agnello

Ricetta tradizionale dell'Umbriatradizionale

Il friccò di agnello, ricetta tipica umbra, è uno dei piatti più leggeri realizzati con la carne di agnello. L'agnello viene cotto in un tegame, possibilmente di coccio, con molti odori, olio, aceto e vino. È gustoso, semplice da fare e ha un numero decisamente inferiore di calorie e grassi rispetto ad altre ricette. Ho imparato a preparare l'agnello in tegame in questo modo durante il mio lungo soggiorno in Umbria. Lo potete considerare tranquillamente un esempio di dieta mediterranea! :))

Ingredienti / Dosi per 4

  • Spalla d'agnello in pezzi - 800 g
  • Aglio - 1 spicchio
  • Rosmarino - 1 rametto
  • Salvia secca - 1 foglia
  • Vino bianco secco - 125 ml
  • Olio d'oliva extravergine - 3 cucchiai
  • Aceto di vino bianco - 3 cucchiai
  • Brodo vegetale
  • Sale
  • Peperoncino in polvere
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 10 minuti
    cottura: 60 minuti
    totale: circa 70 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 227 (kcal) 12 % GDA (*) - 948 (kJ)
    Proteine: 30,6 (g) 62 % GDA
    Grassi: 11,6 (g) 17 % GDA
    Carboidrati totali: 0,0 (g)
    di cui zuccheri: 0,0 (g)

Scarica il PDF della ricetta (165 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Calcola l'apporto nutritivo delle tue pietanze con il nostro calcolatore di calorie

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrai

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.


Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta friccò di agnello

Preparazione

  • - Mettete l'olio e il rosmarino in un tegame.
  • - Togliete il grasso visibile dai pezzi di carne.
  • - Lavate lo spezzatino di agnello e asciugatelo aiutandovi con della carta da cucina.
  • - Preparate il brodo.

Cottura

  • - Fate rosolare i pezzi di agnello nell'olio su fiamma moderata in modo che sia colorito su tutti i lati.
  • - Versate vino e aceto, alzate la fiamma e fateli evaporare a fuoco vivace.
  • - Aggiungete la foglia di salvia sbriciolata, l'aglio (se piace) e un mestolo di brodo.
  • - Aggiustate di sale e pepe, coprite con un coperchio, abbassate la fiamma e proseguite la cottura per circa 45 minuti o fino a quando la carne di agnello non è tenera e il liquido di cottura si è ben ridotto.
  • - Aggiungete altro brodo bollente se necessario.

A tavola

  • - Trasferite subito l'agnello irrorato con il suo fondo di cottura sul piatto di portata o anche direttamente sui piatti individuali.
  • - Servite il friccò di agnello caldo.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - La caratteristica del friccò di agnello rispetto ad ogni altra ricetta realizzata con questo tipo di carne è la presenza dell'aceto. Trovo che questo ingrediente sia particolarmente azzeccato.
  • - Potete cuocere l'agnello in anticipo e riscaldarlo poco prima di servirlo, facendo ritirare solo allora il liquido di cottura.

Idee menu

  • - Il friccò di agnello è particolarmente delicato e può essere inserito anche nel vostro menu di famiglia quando vi concedete la carne.
  • - Proprio perchè è delicato si può inserire bene anche in un menu completo per un'occasione speciale, soprattutto in primavera. Io e mio marito lo troviamo particolarmente indicato come secondo piatto di Pasqua perchè si sposa bene anche con numerosi altri piatti tra cui tante ricette di pasta con ingredienti stagionali primaverili (asparagi, carciofi, piselli, fave).
    In questo caso le dosi sono sufficienti per più di 4 persone.

I link utili per questa ricetta

  • - Volete consultare il nostro speciale dedicato alla Pasqua per trovare altre idee per il menu o decorazioni per la casa?
  • - Nel nostro sito dedicato al cibo e all'alimentazione (theitaliantaste.info) troverete maggiori informazioni sull'agnello e la sua carne.
  • - Questa invece è la ricetta dell'agnello con funghi e patate a cui mi riferisco nel punto successivo. Molta gente è convinta che la carne di agnello sia molto grassa. Sarà vero? :))

Note di alimentazione

  • - La valutazione che vi propongo sull'apporto nutritivo di questo piatto di agnello vale ovviamente se decidete di inserirlo nel vostro menu quotidiano. In casi speciali, visto che sono rari, non dovreste preoccuparvi a meno che non abbiate seri problemi metabolici.
  • - Come potete notare controllando l'apporto nutritivo delle altre ricette con l'agnello che proponiamo in questa sezione il friccò di agnello non ha una quantià elevata di calorie e grassi. Questo non è un particolare da poco perchè la rende una ricetta ideale anche per un consumo meno raro rispetto alle altre.
    Però attenzione! In questa versione è stato tolto tutto il grasso visibile dalla carne cruda. Per rispettare calorie e grassi dell'apporto nutritivo dovete fare anche voi la stessa cosa altrimenti i grassi passano da 2,7 g per 100 g di parte edibile (indicazioni INRAN) anche a 23 o 36 g e la musica cambia, totalmente! E non solo per i grassi. Anche le calorie entrano in orbita. Se siete interessati all'argomento potete leggere quanto ho già scritto nella ricetta dell'agnello con funghi e patate.
    Inoltre, come tutti i piatti di carne, il friccò di agnello è ricco di proteine.
    Per programmare il resto della giornata orientatevi così: a pranzo optate per un piatto di pasta o di riso per bilanciare la completa assenza di zuccheri totali del friccò. Bisogna anche pensare alle fibre, no? Pasta con sugo vegetariano e frutta? Risotto con verdure? Preferite sughi o condimenti senza carne visto che la consumate già la sera.
    La sera servite il piatto di agnello con abbondanti cruditè, verdure fresche stagionali da sgranocchiare e insalate e una porzione di pane (50 g). Oppure l'altra possibilità è preparare un buon minestrone e poi servire l'agnello con un contorno di patate ma senza pane!
    Distribuite la frutta tra spuntini e colazione.
  • - Il friccò di agnello non contiene fibre.
  • - Tutte le ricette che trovate nel sito potete farle anche senza sale purché seguiate fedelmente ingredienti e dosi. Tante volte un sapiente mix di erbe aromatiche sostituisce completamente o in parte il sale. E da più parti ormai si raccomanda vivamente di limitarne l'uso.

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Friccò di agnello "?

Io e mio marito amiamo abbinare al friccò di agnello un vino dell'Umbria come l'Orvieto. A testimonianza del fatto che la cucina tipica del posto va assaporata con i vini locali che la esaltano di più.