Spaghetti al granchio

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

Gli spaghetti al granchio sono sicuramente un piatto raffinato per le grandi occasioni ma la ricetta è laboriosa e la materia prima non sempre disponibile soprattutto per chi abita lontano dal mare. Qui vi presento la mia ricetta per preparare il sugo con il granchio. Voi poi scegliete la pasta che più vi piace. Anche le linguine o le tagliatelle sono molto buone condite così. Il metodo è molto simile a quello che uso per fare il risotto al granchio. Trovate il link più avanti.

Spaghetti conditi con sugo al granchio e pomodorini zoom »
Spaghetti al granchio

Ingredienti / Dosi per 4

  • Spaghetti - 320 g
  • Granchi freschi - 1 da 600 g o 6 da 100-150 g l'uno
  • Cipollotto - 100 g
  • Pomodorini datterini piccoli - 200 g
  • Erba cipollina fresca o secca - 2 cucchiai
  • Prezzemolo fresco o secco - 1 cucchiaio
  • Olio extravergine d'oliva - 4 cucchiai
  • Sale
  • Difficoltà:
    media difficoltà
  • Tempi:
    preparazione: 45 minuti
    più il tempo di raffreddamento
    cottura: 45 minuti
    totale: 1 ora 30 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 447 (kcal) 23 % GDA (*) - 1869 (kJ)
    Proteine: 20,2 (g) 41 % GDA
    Grassi: 11,7 (g) 17 % GDA
    Carboidrati totali: 69,3 (g) 26 % GDA
    di cui zuccheri: 9,4 (g) 11 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (36 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta spaghetti al granchio

Preparazione e cottura

  • - Preparate il brodo.
    Tagliate le chele di due o tre granchi e mettetele da parte.
    Affettate metà cipollotto e mettetelo in una casseruola insieme a metà dell'olio.
    Unite i granchi, preparati come vi spiego più avanti nei suggerimenti, escluse le chele che avete tagliato.
    Fate soffriggere su fiamma dolce, mescolando di tanto in tanto, fino a quando i granchi non cambiano colore.
    Unite acqua calda fino a coprire bene e portate ad ebollizione.
    Fate bollire per 10 minuti.
    Lasciate raffreddare i granchi nell'acqua.
    Poi estraete i granchi e filtrate il brodo.
  • - Pulite i granchi.
    Staccate chele e zampe e mettetele da parte.
    Pulite bene la parte interna aiutandovi con un cucchiaino e recuperando il rosso corallo se avete anche qualche femmina. È buono e fa diventare il piatto scenografico!
    Non utilizzate le branchie che sono quelle appendici che circondano tutto il bordo esterno.
    Ricordatevi di aprire bene tutto perché chele e zampe continuano anche sotto al carapace e quindi trovate carne anche in quella sede.
    Aprite chele e zampe con uno schiaccianoci e estraete la carne interna, molto saporita ed imperdibile. Aiutatevi con uno stuzzicadenti.
  • - Preparate il sugo in un saltapasta dal fondo antiaderente.
    Affettate il cipollotto.
    Lavate i pomodorini e tagliateli in due o tre pezzi.
    Fate soffriggere le chele che avete tenuto da parte nell'olio che è rimasto. La fiamma deve essere dolce e le chele vanno girate spesso. Proseguite fino a quando le chele non avranno cambiato colore. Toglietele dalla pentola e unite il cipollotto.
    Fatelo soffriggere senza alzare la fiamma e senza farlo colorare.
    Unite i pomodori e fateli insaporire mescolando spesso.
    Dopo qualche minuto versate un mestolo di brodo e completate la cottura.
  • - Cuocete la pasta.
    Allungate il brodo, se necessario, per avere la quantità giusta di liquido.
    Eventualmente salatelo.
    Cuocete la pasta al dente e scolatela, tenendo da parte però un po' di acqua di cottura.
  • - Nel frattempo ...
    ... aprite le chele, estraete la carne e unitela al resto.
    Poco prima di scolare la pasta riportate a temperatura il sugo.

A tavola

  • - Trasferite la pasta scolata nel saltapasta insieme alle erbe aromatiche e alla polpa del granchio.
    Fate saltare il tutto su fiamma vivace per un minuto, mescolando.
  • - Servite in piatti individuali.

Suggerimenti

Consigli utili

---
zoom »
Granchi aperti e pronti da cuocere
  • - Io preferisco sempre lavorare con granchi non troppo grossi. Come in tutte le cose c'è il lato positivo e quello negativo. Il granchio grosso, a partire da un chilo, si pulisce più in fretta ma è ingombrante e difficilmente troverete una pescheria che ve lo prepara. I granchi si comperano vivi ma io, come ho già scritto più volte nel sito, non ho mai trovato il coraggio di portarli a casa vivi e ucciderli con il classico metodo della bollitura o con il coltello infilato sotto al carapace. Preferisco quindi quelli medio-piccoli che il pescivendolo in genere mi apre esponendo la parte interna. Una volta a casa li tratto come ho già descritto. Nella foto accanto potete vedere come sono dopo l'acquisto.
  • - Gli spaghetti al granchio si possono fare anche con la polpa in scatola. Secondo me però avete bisogno comunque del brodo per far cuocere la pasta e completare la cottura del sugo. Potete preparare un fumetto oppure il brodo utilizzando il guscio di altri crostacei che userete per l'antipasto o il secondo. È esattamente quello che faccio io quando non riesco a trovare granchi freschi. Per quattro persone ci vogliono 2 scatole da 170 g.
  • - Ho provato anche a fare una frittata con la pasta al granchio avanzata. Ottima!
  • - Se avete erba cipollina e prezzemolo freschi i vostri spaghetti al granchio saranno ancora più buoni.
  • - Io uso sempre i pomodorini datterini che non hanno alcuno scarto e sono piccoli. Quindi rendono di più. Se usate i ciliegini forse è il caso di aumentare la quantità perché sono più acquosi.
  • - I tempi ovviamente si riferiscono alla preparazione con i granchi freschi.

Idea menu

  • - Come ho già scritto, visti i costi e la laboriosità della ricetta, gli spaghetti al granchio non sono un piatto per il menu quotidiano. Sono invece perfetti per le grandi occasioni. Il cenone della vigilia di Natale o di Capodanno. Cene raffinate a base di pesce purché vengano serviti senza avere da pulire il granchio, neanche una chela, tenetelo presente! E quindi per ogni occasione in cui c'è da festeggiare qualche cosa di particolare e si riuniscono intorno al tavolo persone amanti del pesce.
  • - Potete abbinare la pasta con il granchio a tanti altri piatti tradizionali. Essendo delicati non c'è alcun problema ad usare altri crostacei oppure pesci e molluschi nell'antipasto e nel secondo. L'unica precauzione è evitare nella portata precedente sapori molto decisi.

I link utili per questa ricetta

Note di alimentazione

  • - Queste righe non avrebbero neanche senso visto che suggerisco gli spaghetti al granchio per i vostri inviti o per occasioni speciali, quindi eventi rari, ma è comunque interessante notare che un piatto ben bilanciato sugli ingredienti non rappresenta mai un problema.
    Calorie, grassi e zuccheri aumentano con la quantità e bisogna tenerne conto in maniera particolare con le porzioni e i condimenti.
  • - Fibre per porzione: 3,6 g

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Spaghetti al granchio "?

Mio marito ed io preferiamo in assoluto il Pinot Grigio della DOC Lison Pramaggiore. E come, più volte abbiamo sottolineato, il Pinot Grigio che abbiamo a casa proviene dall'azienda Le Carline.