Risotto ai mirtilli

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

La ricetta del risotto con i mirtilli che vi presento è veramente molto semplice, senza troppi ingredienti aggiunti. Se il risotto deve essere insaporito dai mirtilli bisogna puntare solo su quelli e sul vino. Ho scelto il Grignolino (vino rosso del Piemonte) perché lo trovo delizioso con la frutta. Ricetta ideale per luglio e agosto, la stagione dei mirtilli. Se seguite la dieta mediterranea potete scegliere questo piatto.

Risotto ai mirtilli impiattato in piatto bianco e guarnito con mirtilli interi
zoom »
Risotto ai mirtilli

Ingredienti / Dosi per 4

  • Mirtilli - 150 g
  • Olio extravergine d'oliva - 4 cucchiai
  • Erba cipollina fresca - 1 ciuffetto
  • Carote - 1
  • Cipollotti - 1
  • Sedano - 1 costa
  • Riso per risotti - 250 g
  • Grignolino d'Asti (o altro vino rosso fruttato) - 150 ml
  • Sale
  • Difficoltà:
    media difficoltà
  • Tempi:
    preparazione: 10 minuti
    cottura: 40 minuti
    totale: 50 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 310 (kcal) 16 % GDA (*) - 1297 (kJ)
    Proteine: 5,0 (g) 10 % GDA
    Grassi: 10,3 (g) 15 % GDA
    Carboidrati totali: 52,7 (g) 20 % GDA
    di cui zuccheri: 2,1 (g) 3 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (178 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta risotto ai mirtilli

Preparazione e cottura

  • - Preparate un leggero brodo vegetale con una carota, una cipolla piccola e una gamba di sedano.
    Basta pulire le verdure e farle bollire una decina di minuti in un litro di acqua salata.
    Filtrate il brodo così ottenuto scartando la verdura.
    Conservate il brodo bollente per tutto il tempo di preparazione del risotto.
  • - Nel frattempo lavate e asciugate i mirtilli.
    Passateli nel mixer conservandone alcuni per la guarnizione finale.
    Dovete ottenere un passato omogeneo.
  • - Lavate l'erba cipollina e tamponate l'eccesso di acqua con carta assorbente da cucina.
    Tagliatela in pezzettini in modo da averla pronta a portata di mano.
  • - Nel frattempo in una casseruola larga a bordi bassi mettete l'olio.
    Fatelo scaldare leggermente
  • - Aggiungete il riso e fatelo tostare, mescolando spesso.
  • - Versate il vino.
    Fatelo evaporare a fiamma vivace.
  • - A questo punto aggiungete il brodo bollente e abbassate la fiamma.
    Continuate ad aggiungere il brodo, un mestolo alla volta, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.
  • - A pochi minuti dalla fine della cottura, quando si sta per asciugare il brodo aggiunto, versate il passato di mirtilli.
    Aggiungete anche l'erba cipollina fresca.
    Mescolate con cura e completate la cottura.

A tavola

  • - Spegnete il fornello e aspettate qualche minuto prima di servire.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Ci sono tante versioni di risotto con i mirtilli. La mia è leggermente diversa perché innanzi tutto non uso burro.
    I nutrizionisti ci raccomandano di non usarne in maniera eccessiva ed io amo di più i condimenti di origine vegetale perché sono sicuramente migliori per gli effetti sulla salute.
    Qualcuno fa cuocere i mirtilli prima di frullarli ma tenete conto che più li fate cuocere e più perdono le loro straordinarie caratteristiche nutritive. Ecco il motivo per cui li aggiungo poco prima di spegnere il fornello.
    Punto allora tutto sulla scelta appropriata degli ingredienti.
  • - Mirtilli. Devono essere carnosi, non avvizziti, dalla pelle lucida e tesa. Luglio ed agosto sono i mesi migliori. Negli altri periodi dell'anno arrivano dall'estero e quindi vengono raccolti ancora non maturi con tutte le conseguenze. Se poi seguite anche voi la dieta mediterranea non mngiate mai i prodotti della terra fuori stagione, no?
  • - Vino. Io amo il Grignolino come ho già scritto. Lo trovo formidabile con i frutti di bosco. Lo avete mai provato cone le fragole? ;)
  • - Qualcuno aggiunge anche i funghi porcini ai mirtilli nel risotto. Mio marito ed io non amiamo questo abbinamento e non lo abbiamo mai proposto ai nostri ospiti.
  • - C'è anche chi aggiunge formaggio per mantecare. Assolutamente contraria al parmigiano perchè modifica sostanzialmente il sapore del risotto al mirtillo, ho invece una posizione neutra per quanto riguarda formaggi freschi come il caprino. A voi la scelta.
  • - Se avete poco tempo potete preparare 700-800 ml di brodo con il dado ma io lo sconsiglio sempre se amate una cucina naturale.

Idea menu

  • - Come avrete notato la quantità di riso che uso per 4 persone è decisamente inferiore alla porzione normale. Questa scelta dipende dal fatto che il risotto ai mirtilli è buonissimo ma secondo me richiede una porzione più ridotta per gustarlo pienamente. In questo modo potete concedervi anche un secondo. Per esempio una fettina di petto da pollo da un etto a testa, grigliata e un contorno di insalata. Per rispettare le porzioni dei condimenti giornalieri avete ancora a disposizione mezzo cucchiaio di olio a testa.
  • - Se invece scegliete il risotto ai mirtilli per un menu importante sappiate che potete servire poi sia carne che pesce, ma senza eccessivi intingoli, sughi o salse. Starei molto attenta all'eventuale antipasto che non deve essere troppo saporito altrimenti il vostro risotto rischia di non essere gustato affatto!
    Ecco un mio suggerimento veloce.
    Servirei la focaccia con i ceci accompagnata dal solo prosciutto cotto arrosto.
    Poi il risotto ai mirtilli.
    Il mio secondo preferito? sceglierei senz'altro il coniglio alla ligure che viene cotto nel vino rosso e quindi userei lo stesso vino del risotto (anche da servire ovviamente) per non fare troppi miscugli. Una bella insalata mista di stagione può essere un buon controno o magari qualche patata.
    E alla fine una macedonia pesca e melone rinforzata da palline di gelato alla mandorla e/o cioccolato fondente.
    Che ne dite? I link alle ricette sono nel paragrafo successivo.

I link utili per questa ricetta

  • - Ecco i link per le ricette del menu che ho suggerito.
    Prima di tutto la focaccia con i ceci. La trovate nella sezione dedicata alla focaccia.
    Poi il coniglio alla ligure. Da questa ricetta è facile risalire alle altre dedicate al coniglio e alla sezione della carne per altre idee. Basta guardare la barra di navigazione in alto.
    E infine la macedonia pesca e melone.

Note di alimentazione

  • - Il mirtillo è ricco di antocianine che hanno un'influenza positiva sui capillari in genere e su quelli della retina in particolare.
    Inoltre è ricco di vitamine A e C (un po' meno di B). Ecco perché prima raccomandavo di non cuocerli troppo.
    Il suo colore deriva dalla mirtillina.
    E poi sono da ricordare molti acidi organici.
    Tutta questa serie di sostanze invita al suo consumo.
  • - Il mio risotto al mirtillo non ha molte calorie ma anche questa affermazione è variabile. Tutto dipende dalla quantità di riso e dal tipo di condimento che si usa ;)

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Risotto ai mirtilli "?

Come ho già detto il suggerimento è "Grignolino d'Asti" (vino rosso del Piemonte).