Galateo a tavola

Alcuni consigli per il servizio al tavolo

I suggerimenti che sto per dare riguardano colazioni, pranzi o cene in cui si può contare su uno o più camerieri che si limitano al servizio in tavola. Sono esclusi quindi gli inviti in case in cui c'è una sola cameriera. A quest'ultimo caso specifico ho dedicato una pagina in cui sottolineo il comportamento più pratico e logico. Nello stesso tempo, per essere utile, ricordo anche come comportarsi quando si è da soli.

come deve vestirsi il cameriere per il servizio al tavolo in casa privata
Classico cameriere per il servizio al tavolo in case private

Cosa dice il galateo

  • - Uno o più camerieri possono aiutare per il servizio al tavolo.
  • - Diverso il compito della cameriera che ha solo il compito, quando non ci sono camerieri, di portare via i piatti sporchi, mettere i piatti puliti e fare un primo giro con il piatto di portata.
  • - Il piatto pieno si porge da destra e quello sporco si toglie da sinistra.
  • - Ogni portata ha le sue regole ma in modo particolare i primi brodosi che vanno serviti in modo diverso.

Mettiamo insieme galateo e buon senso

  • - Si serve da destra o da sinistra? e da che parte ci si avvicina per togliere il piatto sporco?
    Ogni manuale di galateo ha la sua risposta e sono tutte basate su ragionamenti logici.
    L'uso più comune comunque vuole che il piatto pieno si porga da destra e che quello sporco si tolga da sinistra e comunque in ambedue i casi lo si deve fare con discrezione.
  • - Se ad un ospite cade una posata, il cameriere la raccoglie e la cambia immediatamente porgendogliela su un piattino.
    Se invece cade il tovagliolo, il cameriere lo raccoglie e lo porge al commensale.
  • - Come ci si comporta con la minestra? Intanto va detto subito che la minestra non si serve a mezzogiorno ma solo la sera.
    È già nel piatto fondo quando ci si siede.
    Il liquido non deve oltrepassare il bordo interno del piatto fondo.
    E il cameriere quando toglie il piatto sporco porta via anche quello piano.
    Se l'aiuto non c'è, la padrona di casa si fa consegnare dagli ospiti il solo piatto fondo; quello piano serve per la portata successiva.
  • - E con il consommé? Il consommé va servito nell'apposita tazza con sottotazza; è bene scartarlo dal menu quando non le abbiamo nel servizio.
    Intanto va detto che se il consommé accompagna altre portate (soufflé, riso ...) la tazza con la relativa sottotazza va messa a destra di ogni commensale.
    Se è servito da solo, la tazza con la sottotazza e il sottopiatto va messo nel posto tavola.
    L'ospite la trova già piena quando si siede.
    Quando finisce di consumarlo il cameriere toglie tazza e sottotazza.
    Se l'aiuto non c'è, l'ospite passa tazza e sottotazza alla padrona di casa facendosi aiutare dagli altri commensali con un passaggio di mano in mano.
  • - E il pesce ... si può servire se non si hanno le posate adatte?
    Assolutamente no in un invito formale, sì in tutti gli altri casi.
    Anche i ristoranti dovrebbero adeguarsi.
    Infatti è abbastanza strano sedersi al tavolo di un ristorante che si fa pubblicità per le sue pietanze a base di pesce e poi trovare delle posate normali.
    Le posate specifiche aiutano notevolmente a consumare pesce o crostacei.
  • - Piattino da insalata o mezzaluna. L'insalata non va mai servita nel metallo; la zuppiera deve essere di vetro o di ceramica o di legno e così anche le posate con cui si serve (di legno, di osso o di materiale trasparente ma mai di metallo).
    Va messo a sinistra del posto di tavola, se c'è aiuto, quando si toglie il piatto della prima portata.
    Va ricordato che in un invito formale deve essere assolutamente evitato di mettere l'insalata nello stesso piatto dove c'è anche il secondo.
  • - Formaggio. Va servito solo ed esclusivamente a mezzogiorno.
  • - Dessert e frutta. Prima di servire queste portate bisogna non solo togliere i piatti sporchi ma anche il pane e raccogliere le briciole. Le briciole si raccolgono con un tovagliolo pulito piegato o con l'apposito raccoglibriciole evitando che cadano in grembo agli ospiti.
    Il dessert precede sempre la frutta.
    Evitate dessert troppo secchi, crostate comprese se la pasta non è morbida. L'ideale sono i dolci al cucchiaio.
    Con la frutta va servita la coppetta lavadita, negli inviti formali. La coppetta, semipiena di acqua va portata sul piattino della frutta con qualche fogliolina di menta o petali di rosa o un po' di scorza di limone.
  • - Caffè. Il caffè non andrebbe mai servito a tavola. Seduti in salotto lo si gusta molto meglio e magari la cameriera, se c'è, può sparecchiare.
    Il caffè viene servito in questo modo. Le tazzine vanno messe su un vassoio insieme allo zucchero e alla caffettiera.
    In genere porge le tazzine la padrona di casa dopo averle riempite e aver chiesto agli ospiti la quantità di zucchero.
    Sul piattino il cucchiaino in modo che l'ospite possa mescolare.
    In caso di inviti molto formali è il cameriere a porgere la tazzina riempita e con la quantità di zucchero desiderata.
  • - Liquori. Si servono subito dopo il caffè negli appositi bicchieri e magari anche con qualche cioccolatino.
  • - Si fa un solo giro di ... minestra, consommé, formaggio, frutta, caffè.

Loretta

Per saperne di più

Galateo on line.

Loretta è in chat ogni mercoledì sera dalla 20:00 alle 21:30 per rispondere a tutte le domande.
Sulla colonna di destra trovi il bottone della chat. Quando è rosso Loretta è in linea. Clicca per comunicare.

Condividi questa pagina con i tuoi amici!!!

Galateo a tavola

Vota questo articolo!

Voto medio: 5 / numero di voti: 2

 
blog comments powered by Disqus