Galateo a tavola

Il comportamento corretto dei padroni di casa e degli ospiti

In caso di invito formale o semiformale sono sempre tanti i dubbi e da entrambe le parti. Non è detto che chi invita sia sempre sicuro di sé. C'è sempre una prima volta per tutti. Ecco allora alcuni consigli utili per sentirsi sempre a proprio agio.

Comportamento ospiti e padroni di casa
Ospite alla porta | Come accoglierlo

Cosa dice il galateo

  • - I padroni di casa perfetti non ostentano mai né i loro averi né il loro sapere. Curano soprattutto che i loro ospiti siano a proprio agio e quindi possano comportarsi normalmente senza nessuna ingessatura. Curano che la conversazione di tutti sia vivace e che tutti siano serviti adeguatamente.
  • - Gli ospiti devono presentarsi puntuali, con l'abbigliamento adeguato. Devono ringraziare per l'invito in modo corretto e nei tempi giusti.
    Non devono ostentare capacità di ospitalità maggiore perché non sarebbe gradito a nessuno un atteggiamento del genere.

Mettiamo insieme il galateo con il buon senso

I padroni di casa

  • - L'abbigliamento dei padroni di casa deve essere curato (non ci si presenta con il grembiule per esempio e neanche con le ciabatte, nemmeno con gli amici) senza fare ostentazione delle proprie possibilità.
    Questo discorso vale soprattutto per noi donne. Non facciamoci catturare dalla tentazione di sfoggiare l'anello più bello o i nostri ori di famiglia.
    Ci saranno sicuramente altre occasioni per sfoggiare.
    I padroni di casa devono comportarsi in maniera da non creare disagio.
    Ricevere bene gli ospiti e farli sentire a loro agio è fondamentale per la buona riuscita dell'invito.
  • - Altrettanto importante è presentare tra di loro gli invitati che non si conoscono specificando bene nome e cognome.
  • - Un problema che si ha spesso, almeno valutando il numero di richieste nelle email, è come comportarsi quando l'ospite si presenta con un pacchetto.
    Regola uno: non si può far finta di niente e mettere il pacchetto da parte pensando di scartarlo a festa finita oppure di abbandonare un mazzo di fiori freschi su un tavolo. L'ospite ci rimarrebbe sicuramente male.
    Quindi ogni pacchetto va scartato, il mazzo di fiori messo in un vaso con l'acqua e possibilmente esposto, le bottiglie di vino eventualmente messe al fresco, se è il caso, per poi servirle.
    Regola due: sta alla discrezione di chi apre il pacchetto non farlo platealmente rischiando di mettere in imbarazzo gli altri.
  • - A tavola poi, l'ho già messo in evidenza, è compito prioritario dei padroni di casa fare in modo che tutti siano coinvolti nella conversazione e quindi sostenere la conversazione stessa quando dovessero presentarsi pause di silenzio.
  • - Per quanto riguarda tutte le altre incombenze che spettano ai padroni di casa rimando alle pagine specifiche.
    Quando c'è aiuto e quando non c'è. Le regole per servire bene. Programmare bene un invito a pranzo o a cena.

Gli ospiti

  • - Gli ospiti si presentano puntuali.
  • - Possono portare con sè "qualche cosa" come omaggio soprattutto alla padrona di casa oppure possono evitarlo e ringraziare il giorno successivo o al massimo dopo due giorni inviando un mazzo di fiori con i ringraziamenti alla padrona di casa.
    In questo caso i fiori sono più graditi, sicuramente. Spesso però portarli nel momento dell'invito crea problemi di varia natura: arrivano altri ospiti e la padrona di casa è alle prese con la ricerca del vaso, l'acqua, l'involucro, la necessità di trovare il posto ... È vero che la padrona di casa accorta dovrebbe pensare prima ad un'eventualità del genere e prepararsi, ma ...
    Poi fa certamente piacere ricevere i ringraziamenti per la bella serata passata insieme.
    Lo si può fare con una telefonata il giorno dopo oppure, per l'appunto con un bigliettino e una pianta o dei fiori.
    Quali altre scelte, fiori a parte, sono consentite? una scatola di dolci, bottiglie di vino, comunque pacchetti non ingombranti.
    È inopportuno a meno che non siano intercorsi prima degli accordi precisi, presentarsi con una torta "fatta con le mie mani" o con il "piatto che mi riesce meglio".
    La serata è della padrona di casa e potrebbe suonare come un'invasione di campo.
    I fiori potrebbero anche essere mandati con qualche ora di anticipo.
  • - L'abbigliamento deve essere curato secondo il tono dell'invito senza eccedere.
    Leggete la pagina dedicata agli inviti per scoprire come vestirsi in caso di inviti formali.
  • - Gli ospiti si siedono a tavola seguendo l'esempio della padrona di casa o contemporaneamente.
    L'ultimo a sedersi è il padrone di casa.
  • - L'invitato non si rivolge mai direttamente al cameriere.
    Questo si fa solo al ristorante.
    Il cameriere è addestrato in modo da controllare che non manchi niente.
  • - Ogni invitato si rivolge a tutti i suoi vicini, senza urlare per attirare l'attenzione di qualcuno che è seduto lontano e senza manipolare l'attenzione di uno solo e senza parlare in tono sommesso, all'orecchio, del vicino (chi lo fa ha sempre l'aria di parlare male di qualcuno dei presenti)
    Attenzione anche alle gaffe che si possono commettere se non si conoscono bene tutti gli invitati.
    Imperdonabile o per lo meno spinoso raccontare di fatti successi a terzi, magari facendo anche commenti poco opportuni, se non si esattamente se qualcuno della stessa tavolata non è coinvolto anche solo indirettamente.
    Insomma un po' di intelligenza non guasta mai.

Loretta

Per saperne di più