Il lutto: come ringraziare

I vari modi con cui possiamo ringraziare dopo un funerale

Dopo il funerale di un proprio caro è importante ringraziare chi ci è stato vicino. Non affidate allo stesso annuncio funebre anche il vostro grazie. È un gesto di civiltà e di raffinatezza dedicare un po' del nostro tempo a chi ha partecipato con noi al dolore. Vediamo come.

come ringraziare dopo un funerale
Il funerale e i ringraziamenti

Cosa dice il galateo

  • - Ringraziare un obbligo. Lo dice anche il buon senso, non solo il galateo.
  • - Potete decidere le modalità più opportune per voi ma fatelo.
  • - Evitate di anticipare i ringraziamenti sullo stesso annuncio di morte. Se lo fate questo non vi esime dal ringraziare chi è lontano e non può visionare l'annuncio.
  • - Non fate passare troppi giorni.
  • - I biglietti di ringraziamento vanno scritti rigorosamente a mano, la busta non va sigillata e vanno spediti con la posta.

pdf

Cosa dice il buon senso nei tempi moderni.

  • Chi e come ringraziare
  • - Gli amici e i parenti si ringraziano di persona o con il telefono. Mai con un biglietto.
  • - Non ringraziate con gli SMS a meno che non vi inviino le condoglianze in questo modo. In questo caso la risposta è immediata.
  • - Se le condoglianze vi arrivano tramite socialnetwork ricordatevi di ringraziare con lo stesso mezzo non appena vi connetterete alla Rete. Lo stesso vale per le email.
  • - Usate il biglietto per ringraziare:
    tutti quelli che hanno inviato fiori o hanno fatto beneficenza;
    tutti quelli che vi hanno spedito un telegramma;
    un sacerdote che ha concelebrato il rito e che è intervenuto grazie a conoscenze formali, il sacerdote amico lo ringrazierete a voce invece;
    i superiori con cui avete rapporti formali;
    tutti quelli che in qualche modo vi possono aver aiutato a sbrigare pratiche particolarmente difficili
  •  
  • Come si compila il biglietto di ringraziamento formale
  • - Usate i biglietti listati a lutto o barrati a lutto. Non sono molto cari. Un volta si facevano stampare in tipografia ma oggi, visto che queste formalità sono sempre meno numerose, è preferibile rifornirsi in una tabaccheria. Oppure utilizzate un biglietto con il nome della famiglia che sarete voi a barrare con la penna nera nell'angolo in alto a destra.
  • - Scrivete a mano. Dedicare un po' del vostro tempo a chi ne ha speso per voi partecipando al rito funebre o aiutandovi in qualche incombenza delicata è un atto di gentilezza e un ringraziamento sincero.
  • - In genere la scritta è legata ai rapporti e al tipo di ringraziamento.
    Può bastare un semplice: La famiglia Rossi ringrazia scritto su due righe
    Oppure se avete un biglietto da visita con un titolo che precede il nome barrate il titolo ed usate quello.
    Un altro esempio può essere quello di due coniugi che dividono lo stesso posto di lavoro e che hanno perso un congiunto. Se nell'ambiente di lavoro sono conosciuti con il loro nome di battesimo si può scrivere tranquillamente
    Mario e Luisa e poi nella riga sotto sentitamente ringraziano o più semplicemente ringraziano.
  • - Anche l'indirizzo deve essere scritto a mano sulla busta.
  • - Non sigillate le buste e speditele via posta normale.

Loretta

Condividi questa pagina con i tuoi amici!!!

il lutto: come ringraziare

Vota questo articolo!

Voto medio: 3.5 / numero di voti: 13

 
blog comments powered by Disqus