Pollo alla cacciatora

Ricetta tradizionaletradizionale

Pollo alla cacciatora. Questa è la più classica delle ricette con il pollo, ma è anche una delle più semplici. Pochi gli ingredienti ma se li scegliete di qualità e seguite i miei consigli portate in tavola un secondo buonissimo, con poche calorie, pochi grassi e adatto alla dieta mediterranea. Un secondo piatto ideale per tutti, dai bambini agli adulti ai nonni.

pollo alla cacciatora
zoom »
Pollo alla cacciatora

Ingredienti / Dosi per 4

  • Pollo - 1 da 1,2 kg circa
  • Olio extravergine d'oliva - 2 cucchiai
  • Cipollotti freschi - 100 g
  • Pomodori pelati - 2 scatole da 400 g
  • Vino bianco secco - 250 ml
  • Sale
  • Pepe, se piace
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 15 minuti
    cottura: 60 minuti circa
    totale: 1 h 15 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 284 (kcal) 15 % GDA (*) - 1187 (kJ)
    Proteine: 37,8 (g) 76 % GDA
    Grassi: 12,3 (g) 18 % GDA
    Carboidrati totali: 5,6 (g) 3 % GDA
    di cui zuccheri: 5,6 (g) 7 % GDA

Scarica il PDF della ricetta (171 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Indicazioni nutritive per uomo / donna

calorie

carboidrati

grassi


calorie

carboidrati

grassi

Uomo e donna hanno diverse esigenze nutritive. Le tabelle evidenziano queste differenze per la ricetta in esame. Va ricordato che l'apporto giornaliero di proteine è rispettivamente 55g e 44g.

Indicazioni sui principali allergeni

Questa lista di allergeni (rif. "EUFIC") ha solo carattere divulgativo. Ogni ingrediente o coadiuvante tecnologico usato nella preparazione di alimenti che provichi allergie o intolleranze alimentari deve essere segnalato nelle etichette dei prodotti in vendita o nei menu offerti nei posti di ristorazione.

Ricetta pollo alla cacciatora

Preparazione e cottura

  • - Dividete il pollo in porzioni.
  • - Mondate, lavate ed affettate i cipollotti.
  • - Fate imbiondire la cipolla nell'olio in una casseruola dal bordo alto insieme al pollo, rigirandolo spesso.
  • - Unite il vino e fatelo evaporare per qualche minuto su fiamma vivace.
  • - Nel frattempo schiacciate i pelati con una forchetta oppure passateli nel passaverdure.
    Aggiungete il pomodoro, regolate di sale ed eventualmente di pepe.
    Mescolate, abbassate la fiamma e proseguite la cottura su fiamma moderata per circa 40 minuti o fino a quando il sugo non si riduce.
    Se il pollo completa la cottura prima, toglietelo dalla casseruola e mettetelo da parte.
    Completate la cottura del sugo e unite il pollo solo per riscaldare il piatto prima di portarlo in tavola.

A tavola

  • - Servite il pollo coperto dal sugo di cottura.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Io ho due varianti rispetto alla ricetta tradizionale del pollo alla cacciatora per una cucina più leggera, con meno grassi.
    Tolgo la pelle al pollo e non uso burro nel soffritto.
    Chi lo desidera può però rosolare il pollo in burro e olio.
  • - In mancanza di tempo potete usare anche la passata di pomodori.
  • - Piccolo accorgimento per far mangiare un po' di verdure ai bambini. La ricetta si presta molto per trucchetti a fin di bene. Unite al sugo, verso la fine della cottura, qualche pezzetto di zucca cotta al vapore e schiacciata con la forchetta. Il sugo risulterà sicuramente più buono e più denso.

Idea menu

  • - Accompagnate il pollo alla cacciatora con la polenta per un piatto unico veramente buono.
    La foto mostra una porzione di pollo accompagnato da una fetta di polenta.

Note di alimentazione

  • - Le calorie, i grassi, le proteine e gli zuccheri del pollo alla cacciatora sono stati calcolati senza pelle e burro.
    Se siete soliti cucinare il pollo alla cacciatora senza togliere la pelle e unendo all'olio anche 30 g di burro (una noce cosiddetta) le calorie salgono a 531, le proteine a 45,7 e i lipidi a 36,4 mentre i glucidi e gli zuccheri rimangono inalterati. Una bella differenza, vero? ;)))

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Pollo alla cacciatora "?

Provate ad abbinare un Grignolino (vino rosso piemontese) o il Bardolino Superiore (vino rosso DOCG del veneto) o più semplicemente Bardolino (vino rosso DOC del Veneto).