Paella vegetariana di primavera

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

La paella è un tipico piatto spagnolo realizzato con gli ingredienti che si hanno a portata di mano e che stanno bene con il riso. Tutto è consentito. Un ingrediente però che non deve mancare mai è lo zafferano. Io ho provato a fare questa paella vegetariana con ingredienti della primavera: fave, piselli, carciofi, asparagi e cipollotti rossi. Una vera bontà. Servite la paella vegetariana di primavera con la birra speziata Nora della Baladin. Vera ricetta mediterranea!

paella con ingredienti di primavera: piselli, fave, asparagi, carciofi e cipollotti
zoom »
Paella vegetariana di primavera

Ingredienti / Dosi per 8

  • Piselli da sgranare - 1 kg
  • Fave da sgranare - 1 kg
  • Asparagi freschi - 500 g
  • Carciofi freschi - 1 kg
  • Cipollotti rossi di Tropea - 160 g
  • Alloro secco - 1 foglia
  • Erba cipollina fresca tritata - 2 cucchiai
  • Prezzemolo fresco tritato - 2 cucchiai
  • Limoni - 1/2
  • Doppio concentrato di pomodoro - 1 cucchiaio e 1/2
  • Riso- 500 g
  • Zafferano - 3 bustine
  • Acqua - 3 l
  • Olio extravergine d'oliva - 4 cucchiai
  • Sale
  • Difficoltà:
    media
  • Tempi:
    preparazione: 60 minuti
    cottura: 60 minuti
    totale: 2 ore
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 318 (kcal) 16 % GDA (*) - 1332 (kJ)
    Proteine: 11,1 (g) 15 % GDA
    Grassi: 5,7 (g) 8 % GDA
    Carboidrati totali: 59,4 (g) 22 % GDA
    di cui zuccheri: 6,8 (g) 7 % GDA

Consulta l'infografica dell'apporto nutritivo.

Scarica il PDF della ricetta (157 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Calcola l'apporto nutritivo delle tue pietanze con il nostro calcolatore di calorie

Ricetta paella vegetariana di primavera

Preparazione e cottura

  • - Eliminate l'estremità degli asparagi, spesso dura e legnosa, e lavateli.
    Cuocete gli asparagi a vapore usando almeno 500 ml di acqua.
    Leggete nei consigli utili come cuocerli a vapore anche senza la pentola speciale.
  • - Sgranate i piselli e metteteli da parte.
  • - Sgranate le fave.
    Togliete anche la pelle esterna e mettetele da parte.
  • - Versate 2 litri e mezzo di acqua in una pentola piuttosto grossa e portate ad ebollizione.
    Tuffatevi i piselli e fateli cuocere per 10 minuti dal momento in cui l'acqua ha ripreso a bollire.
    Estraete i piselli con una schiumarola e metteteli da parte.
  • - A questo punto è la volta delle fave.
    Tuffatele nella stessa acqua e fate cuocere per una decina di minuti alla ripresa del bollore.
    Il tempo è variabile, dipende dalla loro grandezza.
    Una volta cotte, estraete le fave con una schiumarola e mettetele da parte.
  • - Aggiungete alla pentola anche l'acqua di cottura degli asparagi e salate.
  • - Nel frattempo avrete fatto raffreddare gli asparagi.
    Tagliate ogni asparago a metà.
    Frullate le parte terminali e tagliate a rondelle il resto.
  • - Pulite i carciofi eliminando il gambo, le foglie esterne più dure e la parte terminale.
    Eliminate eventualmente anche il fieno interno.
    Dividete ogni carciofo in fettine e immergetele immediatamente in acqua acidulata con il limone.
  • - Mettete l'olio in una paellera oppure in una padella bassa e larga.
    Può andare bene anche una risottiera.
  • - Affettate i cipollotti e aggiungeteli insieme alla foglia di alloro alla padella con l'olio.
  • - Fate soffriggere su fiamma moderata per qualche minuto, mescolando di tanto in tanto.
  • - Intanto riportate ad ebollizione il brodo di cottura dei legumi e degli asparagi.
  • - Aggiungete i carciofi, scolati, e mescolate per farli insaporire.
    Continuate a cuocere i carciofi per qualche minuto.
  • - Unite il riso.
    Fatelo tostare mescolando di tanto in tanto.
  • - Cominciate ad aggiungere qualche mestolo di brodo.
  • - Nel frattempo sciogliete lo zafferano in un mestolo di brodo caldo e unitelo al riso.
  • - Fate la stessa cosa con il concentrato di pomodoro.
    Scioglietelo in un mestolo di brodo caldo e unitelo al riso.
  • - Proseguite la cottura aggiungendo brodo caldo ogni volta che è necessario fino a completa cottura del riso.
  • - Aggiungete le fettine di asparagi, le fave, i piselli, le erbe aromatiche e la purè di asparagi qualche minuto prima di spegnere il fornello.

A tavola

  • - A cottura ultimata spegnete il fornello ed aspettate almeno 5 minuti prima di servire la vostra paella.
  • - Accompagnate la paella vegetariana con una ciotola di Parmigiano grattugiato.
    Chiunque potrà servirsi secondo il proprio gusto personale.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Potete preparare la paella anche con una mezz'ora di anticipo rispetto ai tempi se avete ospiti.
    Così potrete gustare ciò che avete preparato e la compagnia dei vostri ospiti senza alcun problema.
    Ricordatevi però di usare un riso che regge bene la cottura e non scuoce.
  • - Questa paella vegetariana è decisamente molto buona e si gusta bene anche il giorno dopo.
  • - Per cuocere gli asparagi al vapore procedete così.
    Riunite gli asparagi in un mazzetti e legateli. Io uso lo stesso elastico con cui in genere vengono venduti.
    Poi versate tre o quattro dita di acqua nella vaporiera.
    Mettete gli asparagi con i gambi direttamente nell'acqua.
    Chiudete con il cestello a mo' di coperchio.
    I tempi di cottura dipendono da molti fattori tra cui lo spessore degli asparagi stessi.
  • - Se avete piselli del vostro orto biologico potreste cuocere a parte anche i baccelli e poi aggiungere la loro acqua di cottura al brodo per insaporirlo ulteriormente. La stessa cosa vale se comperate piselli biologici.

Idee menu

  • - Questa paella è decisamente un piatto unico se la preparate per il vostro menu in famiglia. Abbinate un'insalata di stagione o un secondo light se avete ancora fame e frutta fresca per completare il pasto.
  • - Ma la paella vegetariana è perfetta anche per un menu vegetariano o solo in parte vegetariano. Dite la verità ... non è sempre difficile mettere insieme un menu quando nel gruppo di amici c'è qualcuno vegetariano? Ecco qui la soluzione (i link alle ricette che vi possono interessare sono nel paragrafo successivo). Basta preparare un po' di stuzzichini vegetariani e non. Bisogna accontentare anche i carnivori, non vi pare? Noi prima di questa paella vegetariana abbiamo servito un bel piatto di biscottini salati guarniti, un salamino affettato (strolghino di Modena), ovetti di quaglia guarniti con ciuffi di maionese, olive piccanti, polpettine a sorpresa (al posto dell'uovo sodo ci potete mettere una mozzarellina), delle ottime verdure in agrodolce in scatola ... insomma tutta una serie di ottimi bocconcini. Dopo la paella è stata la volta di gelato alla vaniglia e alla cioccolata fondente guarnito con le nostre ciliegie cotte. Ottimo e abbondante.

I link utili per questa ricetta

  • - Consultate le nostre pagine su tartine, crostini, stuzzichini, antipasti all'italiana, torte salate da servire tagliate a fette. Sicuramente troverete tanti spunti diversi per servire una serie di sfiziosità. Questo è il link da cui partire, la pagina dedicata agli antipasti.
  • - Ecco invece le ricette specifiche dei biscottini salati e delle olive piccanti.
    Le polpette a sorpresa si trovano nella directory dedicata alla carne.
    E le ciliegie cotte tra i dolci, ovviamente :))
  • - Avete qualche interesse sui carciofi? le proprietà nutritive, possibili combinazioni con altri ingredienti? o ne volete sapere di più sugli asparagi?
  • - Per girare nel sito non perdete di vista la barra di navigazione in alto nella pagina. Tornare su "cucina italiana" significa ritrovare la strada persa e scegliere la sezione che interessa :))

Note di alimentazione

  • - La paella vegetariana nonostante i tanti ingredienti è un piatto con calorie contenute come ci dimostra la lettura della tabella nutritiva. I grassi sono anch'essi molto contenuti. La bella notizia è che è anche buono. Può essere quindi un'ottima scelta anche per chi è a dieta e non vuole privarsi del piacere di mangiare bene lo stesso. Chi non è a dieta può concedersi anche un secondo. Completate con frutta fresca. La suggerisco per pranzo.
    Per cena concedetevi una porzione di carne o di pesce con verdure e una porzione di pane. Le proteine nobili che non avete assunto a pranzo saranno invece uno dei nutrienti principali della cena.
    La paella vegetariana è un piatto laborioso per la quantità di verdure da pulire. Se la volete fare per un numero diverso di persone da quello indicato ecco le dosi a testa: 50 g di riso, 130 g di piselli da sgranare, 130 g di fave fresche da sgranare, 1 carciofo piccolo, 60 g di asparagi, 1 cipollina fresca, 1 cucchiaino di concentrato di pomodoro, 1/2 bustina di zafferano, 1/2 cucchiaio scarso di olio, 400 ml di brodo circa ed erbe aromatiche a volontà.
  • - Le fibre nella paella vegetariana sono pari a 7,8 g contro un introito giornaliero consigliato di 30 g.
  • - Tutte le mie ricette possono essere realizzate senza sale, il loro gusto deriva dall'abbinamento dei vari ingredienti.

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Paella vegetariana di primavera "?

Come ho già detto nella parte iniziale, a mio marito e a me piace molto una birra speziata, la Nora della Baladin, da abbinare alla paella vegetariana. La presenza dei carciofi rende difficile abbinare un vino.