Insalata di polpo

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

L'insalata di polpo è una ricetta molto facile, bisogna solo far cuocere il polpo a lungo ma le verdure vanno mantenute croccanti. Se sono troppo morbide la consistenza del piatto cambia radicalmente. Ognuno ha le sue dosi e la sua ricetta. Io vi propongo la mia, pensata sui grandi numeri quando dovete ricevere numerose persone. Infatti l'insalata di polpo oltre ad essere servita in un comune menu, compresa la cena in famiglia, è ideale per i buffet in tutte le stagioni.
Insalata di polpo-la foto mostra l'insalata realizzata con polpo tagliato a dadini, fagiolini, patate ed erbe aromatiche
zoom »
Insalata di polpo

Ingredienti / Dosi per 12

  • Polpi freschi - 2 kg
  • Fagiolini surgelati - 450 gr (in alternativa 600 gr di fagiolini freschi)
  • Patate medie - 6
  • Erba cipollina secca o fresca - 4 cucchiai
  • Prezzemolo secco o fresco - 2 cucchiai
  • Olio extravergine d'oliva - 6 cucchiai
  • Sale
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 45 minuti
    cottura: 60 minuti
    più il tempo di raffreddamento
    totale: 1 ora 45 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 212 (kcal) 11 % GDA (*) - 886 (kJ)
    Proteine: 17,7 (g) 23 % GDA
    Grassi: 7,2 (g) 10 % GDA
    Carboidrati totali: 13,2 (g) 5 % GDA
    di cui zuccheri: 2,9 (g) 3 % GDA

Consulta l'infografica dell'apporto nutritivo.

Scarica il PDF della ricetta (145 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Calcola l'apporto nutritivo delle tue pietanze con il nostro calcolatore di calorie

Insalata di polpo e verdure
zoom »
Polpo in insalata

Insalata di polpo

Preparazione e cottura

  • - Cuocete il polpo.
    L'operazione è un po' lunga ed articolata.
    Procedendo, però, nel modo che spiegherò si ha la sicurezza di ottenere carni tenere e delicate.
    Prima di tutto dovete pulire il polpo eliminando i visceri interni, gli occhi e il becco. Sempre più spesso però in pescheria si trovano polpi già puliti e con il solo becco.
    Portate a bollore l'acqua in un recipiente tanto grande da contenere tutti i polpi oppure in due pentole.
    Immergeteli nell'acqua che a questo punto smetterà di bollire.
    Riportatela a bollore e contate più o meno un minuto.
    Estraete i polpi e passateli sotto l'acqua fredda.
    Ripetete l'operazione altre due volte sfruttando sempre la stessa acqua.
    A questo punto eliminate quest'acqua di cottura e fatene bollire altra.
    Aggiungere i polpi e cuocete fino a che le carni saranno tenere.
    Difficile dirvi un tempo standard. Tutto dipende dalle dimensioni dei polpi.
    Fate raffreddare i polpi nell'acqua di cottura quindi tenete conto di questo fatto quando decidete di spegnere il fornello.
    Il polpo infatti continuerà a cuocere per qualche tempo.
  • - Preparate gli altri ingredienti.
    Contemporaneamente potete cuocere i fagiolini surgelati e poi le patate con la loro buccia.
    Io faccio cuocere tutto a vapore per evitare che le verdure si impregnino di acqua.
    Le verdure devono essere cotte ma croccanti.
    Fate raffreddare fagiolini e patate molto bene.
  • - Assemblate il piatto.
    Quando i polpi sono tiepidi togliete loro la pelle e tagliateli a pezzetti.
    Aggiungete i fagiolini, le patate pelate e divise a cubetti ma non esageratamente piccoli, olio ed erbe aromatiche.
    Girate con delicatezza e assaggiate per controllare la quantità di sale.
    Vi conviene procedere con precauzione con il sale perché il polpo è già salato.

A tavola

  • - Conservate l'insalata di polpo in frigorifero fino a circa 60 minuti prima di portare in tavola.
    Il piatto è più gustoso quando non è troppo freddo.
    Mescolate bene prima di servire ed eventualmente se fosse troppo asciutto aggiungete un filo d'olio.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Se non avete tempo potete preparare l'insalata con polpi precotti e congelati ma sicuramente il sapore non sarà lo stesso.
  • - Potete preparare l'insalata di polpo in anticipo. E questo è molto importante quando dovete preparare un menu con più portate o un buffet.
  • - Se vi sembra troppo laborioso il procedimento che vi ho descritto per cuocere il polpo potete immergerlo in acqua bollente e far sobbollire per una sessantina di minuti se è di grosse dimensioni (almeno 1,5 kg), per un tempo più limitato se è più piccolo.
    L'altro segreto che mi ha insegnato la nonna abruzzese è batterlo con il batticarne per sfibrarlo prima di immergerlo in acqua. Poi la mia nonna lo metteva direttamente in acqua fredda.
  • - Potete completare il condimento con succo di limone o aceto balsamico.
    Il sapore è sicuramente più intenso se usate erba cipollina e prezzemolo freschi.
    Potete anche usare verdure diverse dai fagiolini. Nella seconda foto ci sono olive e patate.
    L'insalata di polpo si fa anche solo con il polpo bollito e condito con prezzemolo, olio e succo di limone. Ma in questo caso il rendimento del piatto è molto limitato. Pensateci quando dovete preparare da mangiare per tante persone. Le patate o i fagiolini o altre verdure aumentano i volumi ;))
    Oppure con polpo e patate.
    O ancora con polpo bollito e fagioli. Ottimo con borlotti o fagioli corona.
  • - Se volete decorare bene la vostra insalata di polpo, comperate oltre ai polpi grossi anche dei polipetti che dovete far cuocere a parte oppure nella stessa acqua ma tirandoli fuori con la schiumarola dopo 20 - 30 minuti. Li userete interi come guarnizione finale ben in vista. Li potete vedere nella prima foto.

Idea menu

  • - Servite l'insalata di polpo come antipasto, portata di un buffet, piatto principale della cena in famiglia.
  • - La ricetta è accompagnata da due foto perché diverse possono essere le modalità di presentazione.
    La prima si riferisce ad una festa in giardino (cena di mezza estate). La seconda ad un menu con amici in cui ho portato in tavola una serie di piatti appetitosi fuori dal solito schema antipasto-primo-secondo-dessert. Il modo migliore secondo me di passare bene il tempo con le persone a cui siete più affezionati. Si prepara tutto prima per poter godere della compagnia ;)) Gli altri piatti che hanno fatto compagnia alla mia insalata di polpo sono stati: insalata di gamberi profumata all'arancia, polpettone di carne e speck, pizza salmone e asparagi e pizza con culatello. Nell'indice della pizza trovate le ricette degli ultimi due piatti. Da leccarsi veramente i baffi.

Note di alimentazione

  • - Con queste dosi l'insalata di polpo è un piatto a moderato contenuto di calorie e con pochi grassi ma, attenzione, le porzioni sono state calcolate per i grandi numeri.
    La grande differenza su calorie e grassi non la fa tanto il polpo che ha solo 57 calorie ogni 100 grammi e 1,0 grammi di grassi ma la quantità di patate e di olio. Ogni cucchiaio di olio ha 90 calorie e 10 grammi di grassi.
    Quindi state attenti quando condite. Piuttosto che aggiungere olio è meglio spruzzare limone o aceto ;))
  • - Fibre per porzione solo 2 grammi.

Loretta

Qual è il vino giusto per la ricetta " Insalata di polpo "?

Mio marito ed io in genere abbiniamo diversi vini in base anche alle altre portate a cui è associata l'insalata di polpo. In un buffet preferiamo il Prosecco di Conegliano Valdobbiadene Spumante. Le bollicine che amiamo di più di questo prestigioso vino del Veneto sono quelle biologiche dell'azienda Le Carline. Chi ci conosce sa che citiamo spesso i loro vini, buonissimi. Altri abbinamenti per l'insalata di polpo: il "Verdicchio dei Castelli di Jesi" (vino bianco delle Marche), il Vermentino di Gallura e il Vermentino di Sardegna (entrambi ovviamente della Sardegna).
Non disdegnate però neanche i vini rosati soprattutto se la vostra insalata di polpo è associata ad altri piatti anche di carne in un buffet. Se volete qualche suggerimento date un'occhiata alle nostre cantine preferite.