Menu a tema

Il Cuore che batte per te

tortellini panna e prosciutto sulla tavola addobbata per San Valentino, festa degli innamorati

Il Menu del Cuore che Batte per Te!

Cosa trovi in questa pagina

"Il menu del cuore che batte per te!"

Il menu di San Valentino che vi presentiamo in questa pagina è dedicato agli inesperti in cucina, quando per esempio è Lui che vuole cucinare per Lei, organizzando una serata romantica a sorpresa oppure un vero e proprio invito romantico di tutto punto.
Ma può andare bene anche per Lei, un po' pasticciona in cucina.

Ogni portata è accompagnata da una carta (che potete scaricare gratuitamente con tutto ciò che vi serve anche per cambiare le scritte) con il nome della portata ed una particolare dedica.
Sarà bello, poi, firmare la carta più significativa e conservarla.

Il menu è giocato sui termini della seduzione e del corteggiamento ma in modo raffinato e romantico. La tattica che più piace alle donne. Ma non crediamo che possa dispiacere neanche ai Lui.

Se vi sembra che ci siano troppi cuori, state tranquilli. Eliminate pure le carte ma tentate di giocare lo stesso con le parole quando presentate le portate. Se siete una Lei che sta pensando al suo Lui, l'unica nota stonata sono i tortellini panna e prosciutto. L'ombelico di un uomo ha poco a che vedere con Venere e i suoi attributi ... Potete sempre giocare con la sua golosità!

Il menu ha le seguenti caratteristiche:

  • - il tutto si prepara in un'ora e mezza al massimo (sia per la preparazione che per la cottura) considerando però di anticipare la preparazione del budino di almeno 12 ore se non al giorno prima
  • - le ricette sono semplici ma buonissime e dovrebbero incontrare i gusti di tutti
  • - gli ingredienti sono di stagione e quindi facilmente recuperabili
  • - non c'è aglio e neanche cipolla e questo lo dovete tenere presente. L'aglio non è esattamente raccomandato in un incontro galante
  • - se le quantità sono eccessive non abbiate paura, potete riscaldare il tutto anche il giorno dopo. L'unica eccezione è rappresentata dai tortellini
  • - ogni portata è abbinata ad una carta e il menu segue una logica precisa di seduzione. La logica di seduzione si vede anche nella scelta degli ingredienti e nella forma delle portate. Primeggia l'arancia. Il bouquet più ambito delle spose è fatto con i fiori d'arancio. Ovviamente se nei vostri desideri questo passo non è contemplato basta evitare di evidenziarlo. In caso contrario potrebbe essere lo spunto buono per una domanda di matrimonio vera e propria. Quindi scegliete questo menu non solo per S. Valentino ma anche per fare una domanda di matrimonio. Altro ingrediente intrigante: il cioccolato fondente. Altri spunti alle riflessioni successive.

Ogni portata ha la sua carta con la relativa dedica. Ecco come disporre ed usare le carte!

Potete vedere, qui sopra, ciascuna carta. L'ultima carta è il retro. Quindi ogni carta va stampata davanti e dietro. Noi abbiamo utilizzato dei cartoncini (8,5 x 13,5 cm) che potete trovare molto facilmente in qualsiasi cartoleria o tabaccheria.

  • - Carta n.1 Il menu del cuore che batte per te! - Il mazzetto di carte va messo tra i due piatti e devono essere tutte rigorosamente girate sul retro in una unica pila, tranne la prima, già girata sul davanti con il titolo del menu, che va posta accanto alla pila. In cima alla pila ci deve essere la carta n.2 con la corona e la scritta "grazie di esserci" ben visibile. Il re di cuori ringrazia la sua partner o chi, spera, lo diventi presto.
  • - Carta n.3 Il cin cin del cuore - Girate la carta quando servite l'aperitivo e cominciate con un primo brindisi
  • - Carta n.4 Al cuore più buono del mondo - Girate la carta quando servite la pizza tagliata a forma di cuore. Più sotto vi spieghiamo come realizzarla molto facilmente
  • - Carta n.5 Alla mia Venere - Girate la carta quando servite i tortellini panna e prosciutto. Il piatto e la dedica sono ammiccanti. Lo sapevate che i tortellini ricordano nella loro forma l'ombelico della Venere più bella?
  • - Carta n.6 Agli occhi più belli del mondo - Girate la carta quando servite il petto d'anatra con le patate.
  • - Carta n.7 Un fiore fondente al fiore più bello che c'è - La carta è abbinata al budino al cioccolato fondente & arancia. Una vera delizia per il palato a cui far seguire un goccio di liquore arancino ben ghiacciato
  • - Carta n.8 Alla regina del mio cuore - La carta non è essenziale. Potete usarla se avete preparato un regalo.

Come apparecchiare

In questo caso ho usato una tovaglia bianca, come potete vedere dalle fotografie, e l'ho addobbata semplicemente con dei cuori. Ritagliate pure i cuori a mano libera, più sono irregolari e migliore è l'effetto. Potete usare carta rossa o carta autoaedsiva con l'effetto vellutato.
Non serve un centrotavola. Piuttosto fate trovare alla vostra Lei un piccolo bouquet, anche semplicemente di violette o una rosa. Le violette sono rare e costose. Vanno prenotate. La vostra Lei lo apprezzerà tanto. Il fiorista saprà come immergere i gambi in fialette piene di acqua per poterlo conservare per qualche ora.
Guardate anche altri suggerimenti per apparecchiare la tavola per due e come organizzare una serata romantica.

La lista della spesa

  • Un salamino di cinghiale
  • Olive dolci per aperitivo
  • Pan carrè (2 fette)
  • Patè di pernice o di fegato d'oca
  • 100 g di pasta per pizza pronta - oppure pasta sfoglia nel reparto del fresco (in questo caso ricordatevi che ve ne servono 2, preferibilmente rotondi)
  • 1 mozzarella piccola
  • 2 porzioni di tortellini freschi (250 g circa o anche meno visto la ricchezza delle portate)
  • una confezione piccola di panna da cucina
  • 80 g di prosciutto cotto in una sola fetta
  • 350-400 g di petto d'anatra
  • patate fresche o surgelate prefritte
  • 1 confezione di succo d'arancia senza zucchero o arance fresche da spremere (scelta migliore)
  • Budino San Martino al cioccolato fondente & arancia
  • 500 ml di latte parzialmente scremato
  • 1 bottiglia di Martini rosso
  • 1 bottiglia di vino rosso (Lambrusco di Sorbara)
  • Liquore arancino

e inoltre ...

  • Passata di pomodoro
  • Erba aromatiche e spezie: erba cipollina e prezzemolo secchi, noce moscata
  • Vino bianco secco
  • Olio extravergine d'oliva
  • Zucchero
  • Sale
  • Alluminio
  • Fagioli secchi
  • e non vi dimenticate ...
  • il pane
  • l'acqua
  • lo stampo di silicone a forma di cuore
  • un tagliabiscotti a forma di cuore (non strettamente indispensabile)

Le mosse giuste al tempo giusto

Il giorno prima.

Preparate il budino seguendo le istruzioni sulla confezione. Per una presentazione scenografica procuratevi uno stampo di silicone a forma di fiore e ricordatevi di bagnarlo prima di rovesciare il budino tiepido. Quando il budino si è raffreddato mettetelo in frigorifero. Si rovescerà in un attimo, poco prima di essere servito.

Il giorno stesso.

  • - Mettete in frigorifero il Martini e il succo d'arancia
  • - Cominciate un'ora e mezza prima dell'ora fatidica. Per fare le cose con calma.
  • - Incominciate a cuocere i petti d'anatra. Sono i più lunghi da fare. In genere si trovano al reparto della carne nei supermercati più riforniti e vengono venduti sotto vuoto con date di scadenza lontane. Eliminate prima tutta la pelle grassa accompagnandovi con un coltellino. Poi fate soffriggere i due petti i due cucchiai scarsi di olio su entrambi i lati. Versate mezzo bicchiere di vino bianco e fatelo sfumare su fiamma viva. Nel frattempo spremete una o due arance a seconda delle loro dimensioni. Quando il vino sarà del tutto evaporato versate il succo d'arancia, prezzemolo ed erba cipollina. Proseguite la cottura su fiamma molto bassa e pentola coperta. Ricordatevi ogni tanto di rigirare la carne. Tempi di cottura previsti: circa 45- 60 minuti. Controllate la cottura infilando una forchetta nella carne. La carne deve essere molto morbida. Fate rosolare solo poco prima di servire. Tenete pronta un po' di acqua calda da aggiungere nel caso il succo d'arancia fosse insufficiente. Per ulteriori dettagli controllate la nostra pagina sull'anatra all'arancia.
  • - Preparate la base per i tortellini. La pasta sfoglia serve solo come base d'appoggio, non è necessario mangiarla ma non è neanche proibito. Dipende dall'appetito. Quindi può anche essere fredda. Preriscaldate il forno a 180°C. Date alla pasta sfoglia una forma a cuore modellandola con le mani e facendo in modo di sollevare i bordi. Non togliete la pasta sfoglia dalla sua carta. La appoggerete su una teglia con la sua stessa carta. Punzecchiate la pasta con i rebbi di una forchetta. Ricoprite la superficie con dell'alluminio e spargete fagioli secchi su tutta la superficie dell'alluminio. Infornate e cuocete fino a quando la superficie non diventa colorata. I fagioli servono a non farla sollevare troppo durante la cottura. Quando la base sarà fredda, eliminate fagioli e alluminio. La vostra base per i tortellini è pronta. Nel frattempo tritate il prosciutto cotto. Preparate la pentola con l'acqua salata per i tortellini.
    Preparate anche la padella con l'olio, l'erba cipollina e il prosciutto. fate amalgamare i sapori per un minuto. Spegnete il fornello e mettete da parte.
    Per ulteriori dettagli consultate la pagina con la nostra descrizione dei tortellini panna e prosciutto.
  • - Apparecchiate la tavola. Ma se volete fare le cose con calma e volete disporre anche i cuori rossi vi consigliamo di prepararli, con calma, i giorni precedenti. Lo stesso discorso vale per le carte.
  • - Cominciate a preparare la pizza 20-30 minuti prima del momento di servirla. Date alla base che avete scelto (pasta per la pizza o pasta sfoglia) la classica forma a cuore modellandola con le mani. Disponetela su una teglia delle giuste dimensioni direttamente sulla sua carta. Cospargete la superficie con passata di pomodoro condita con abbondante olio d'oliva, erba cipollina e sale. Infornate. Calcolate 10-15 minuti. Il tempo dipende dal forno.
    Nel frattempo grattugiate la mozzarella e spargetela sulla superficie pochi minuti prima della fine della cottura. Se volete altri suggerimenti per fare una pizza diversa consultate le altre nostre ricette della pizza.
  • - Preparate l'aperitivo. Tagliate le fette di pan carrè con il tagliabiscotti e spalmate il patè in modo uniforme. Tagliate il salamino in fettine di spessore medio. Scolate le olive dal liquido di conservazione. Disponete tutti questi ingredienti in un piatto.
    L'aperitivo con il Martini e il succo d'arancia va fatto poco prima di servire. La quantità di Martini e succo d'arancia può variare a seconda dei vostri gusti. Se vi piace più analcolico abbondate con il succo d'arancia. In caso contrario con il Martini. Se usate arance biologiche potete guarnire il bordo del bicchiere con le bucce. Chi vuole può aggiungere qualche cubetto di ghiaccio. In tutti i casi è buonissimo.
  • - Siete quasi pronti. Le ultime fasi all'ultimo momento.
  • - Quando state per prendere l'aperitivo infornate la pizza nel forno già caldo. Quando togliete la pizza dal forno, accendete il fornello sotto l'acqua per i tortellini. I tortellini freschi si cuociono in 3 o 4 minuti da quando l'acqua riprende a bollire. Quindi calcolate bene i tempi. Tolta la pizza dal forno potete inserire la teglia con qualche patata ancora surgelata e prefritta. Avranno tutto il tempo di cuocersi nel frattempo.
  • - Scaldate e rosolate la carne prima di servirla. Potete accompagnarla con le patate oppure, più semplicemente, con qualche fetta di arancia condita con olio, sale e un po' di prezzemolo. L'insalata di arance è una insalata deliziosa e rinfrescante che accompagna benissimo tanti piatti di carne e pesce. Se vi interessa vedere le nostre versioni consultate la pagina con le nostre ricette di insalata di arance.
  • - Il budino va rovesciato sul piatto di portata appena prima di essere servito.

e ... buona serata =_^