La peperonata abruzzese

Le ricette di casa nostra Loretta Sebastiani

La ricetta della peperonata che vi presento è la versione che viene fatta a casa mia da diverse generazioni. L'ho imparata dalla mia nonna paterna abruzzese. Una perfetta combinazione di peperoni rossi e gialli e di patate sapientemente mescolate al pomodoro. Un piatto estivo particolarmente invitante. Buono a tutte le temperature. La classica ricetta da leccarsi i baffi. Tante altre ricette con le verdure nel nostro indice.
peperonata con peperoni rossi e gialli in un piatto di portata bianco
Peperonata abruzzese

Ingredienti / Dosi per 4

  • Cipolline novelle - 12 (300 g)
  • Porri piccoli - 2 (400 g)
  • Peperoni rossi - 2 (400 g)
  • Peperoni gialli - 2 (400 g)
  • Patate medie - 4 (600 g)
  • Passata di pomodoro - 400 g
  • Erba cipollina fresca - un ciuffetto
  • Vino bianco secco - 1/2 bicchiere
  • Olio extravergine d'oliva - 2 cucchiai
  • Basilico fresco
  • Sale
  • Difficoltà:
    facile
  • Tempi:
    preparazione: 30 minuti
    cottura: circa 40 minuti
    totale: 1 ora 10 minuti
  • Quante calorie ha una porzione?
    Energia: 254 (kcal) 13 % GDA (*) - 1062 (kJ)
    Proteine: 7,1 (g) 10 % GDA
    Grassi: 9,6 (g) 13 % GDA
    Carboidrati totali: 42,2 (g) 16 % GDA
    di cui zuccheri: 20,3 (g) 23 % GDA

Consulta l'infografica dell'apporto nutritivo.

Scarica il PDF della ricetta (170 download).
oppure usa il QRCode per memorizzarlo sul tuo smartphone QRCode per scaricare il PDF della ricetta

Calcola l'apporto nutritivo delle tue pietanze con il nostro calcolatore di calorie

Ricetta peperonata abruzzese

Preparazione

  • - Preparate porri e cipolle.
    Rimuovete le foglie esterne più dure.
    Affettateli sottili compresa la parte verde dei porri.
  • - Preparate i peperoni.
    Dividete i peperoni in quarti eliminando il picciolo.
    Rimuovete i semi e le costole bianche interne.
    Lavateli e tagliateli a strisce.
  • - Preparate le patate.
    Pelate le patate e pulitele con della carta da cucina.
    Tagliatele a tocchetti.

Cottura

  • - Mettete tutte le verdure in una casseruola con il vino, qualche mestolo d'acqua e la passata di pomodoro.
  • - Regolate di sale e avviate la cottura su fiamma dolce e a pentola semicoperta, girando di quando in quando.
  • - Continuate a cuocere fino a quando le verdure non sono tenere, aggiungendo altra acqua se necessario.
  • - Nel frattempo lavate basilico ed erba cipollina.
    Tamponate l'eccesso di acqua con carta assorbente da cucina.
    Sminuzzate le erbe aromatiche con le mani o tagliatele con un coltello di ceramica per evitare l'ossidazione.
    Mettetele da parte.

A tavola

  • - A cottura ultimata, lontano dal fuoco, aggiungete il basilico, l'erba cipollina, l'olio e mescolate.
  • - Servite la peperonata calda o a temperatura ambiente.

Suggerimenti

Consigli utili

  • - Se vi piacciono altre erbe aromatiche con i peperoni aggiungetele pure. Peperoncino compreso.
    Più la vostra peperonata è aromatica meno sale dovete aggiungere.
  • - Potete preparare la peperonata in anticipo. È molto buona anche riscaldata dal giorno prima.

Idea menu

  • - Questo contorno è ottimo per accompagnare il pollo arrosto, i petti di pollo, la fesa di tacchino, le bistecche di vitello o lo spezzatino di maiale, l'agnello grigliato, il coniglio lesso o arrosto o piatti a base di pesce.
    Attenzione però alle quantità della carne e del pesce. Ricordate che le porzioni giuste sono rispettivamente di 100 e 150 g.
    É anche un buon piatto unico se si preferisce non appesantirlo con la carne.

Note di alimentazione

  • - Devo dire che mia nonna in questo piatto dimostrava di essere avveniristica. Non soffriggeva le cipolle e usava l'olio a crudo a fornello spento. In realtà era il suo modo di cucinare le verdure. Io ho solo corretto la dose dell'olio. Lei ne usava decisamente di più.
  • - Perché è così importante evitare il soffritto e usare l'olio d'oliva a crudo?
    Il soffritto appesantisce il lavoro del fegato. E non è detto che renda i piatti migliori. Anzi, secondo me, in certi casi il piatto è molto più gustoso.
    Inoltre se l'olio d'oliva è di buona qualità il non farlo cuocere preserva sicuramente tutte le sue meravigliose proprietà nutritive.
  • - Alto l'apporto di fibre: 10,2 g, quasi la metà del quantitativo giornaliero!

Loretta