Loretta Sebastiani

By: Loretta Sebastiani
   

Antipasti vegetariani freddi all'italiana

Spesso quando si cerca qualche idea si scartano a priori gli antipasti vegetariani . Ed è un errore perché tra di loro ci sono alcuni dei piatti più tradizionali e buoni. Pensate solo alle olive condite! Guardate come sono invitanti quelle della fotografia!

Servire gli antipasti vegetariani freddi

Quali sono le idee più tradizionali? Al primo posto ci mettiamo le verdure sott'olio. Carciofini, peperoncini piccanti con il tonno, peperoni in agrodolce, funghi ...
Le olive. Verdi o nere, condite o no, sono imperdibili!
Spesso mi è capitato di vedere servire verdure grigliate, la caponata, i pomodori ripieni di altre verdure ...
Ci mettiamo anche la panzanella, perché no?
E poi la frutta che ultimamente ha un posto d'onore, anche semplicemente l'insalata di frutta. Pensate all'insalata di arance!
Per non parlare di alcune sfiziosità come il gelato di parmigiano, il sedano con il gorgonzola, i tomini alle erbe o conditi in modo diverso, il formaggio di capra con la marmellata ...
Per qualsiasi problema, !

Le nostre proposte

La caponata siciliana è un tipico piatto di sole verdure che piace a tantissime persone ma è da prendere in considerazione quando avete a cena un vegetariano o un vegano. Anzi vi suggerisco di inserire nel vostro menu sempre dei piatti vegetariani per non incorrere in brutte sorprese, come ho già scritto nell'introduzione. Ormai i vegetariani sono molti.

Ricordo ancora oggi il sapore che avevano i carciofini sott'olio che faceva la mia mamma e di cui io ho conservato gelosamente la ricetta. Io ho aggiunto qualche piccolo ritocco e devo dire che tutti i miei ospiti li trovano eccezionali. Ne faccio qualche vasetto ogni anno e li tiro fuori solo nelle grandi occasioni. Proprio come si faceva una volta.

Il gelato di parmigiano è un piatto freddo piemontese che si può preparare in anticipo. Servitelo a fettine oppure a cubotti a seconda dei piatti di accompagnamento. Io personalmente l'ho mangiato in tutte le stagioni e l'ho trovato sempre delizioso.

L'insalata di arance si serve in molte occasioni diverse in inverno. Può essere un contorno ma anche un antipasto. Potete condire le arance solo con olio e sale, oppure aggiungere della cipollina tagliata molto sottile, dell'aglio o delle olive nere o verdi. Io la preparo in qualche caso con frutta secca sminuzzata sopra. In ogni caso è una vera bontà! Potete servirla anche per rompere i sapori forti degli affettati prima del primo piatto.

Questa è la versione di insalata russa che a casa nostra viene riproposta da decenni e sempre con uguale successo. Facillissima e rapidissima. Provatela anche come contorno all'arrosto. È strepitosa. Gli amici e i parenti mi chiedono di portarla quando mi invitano ;))

Un modo per condire le olive in stile mediterraneo. Le olive nere e verdi vengono condite con paprika, cipolle, aglio e origano. Buonissime!

Le olive verdi e nere sono condite con cipolle, aglio, olio e origano. Poi ci si aggiunge anche il peperoncino e qualche goccia di aceto. Sono molto gustose e si mangiano molto volentieri con un bicchiere di vino o un cocktail.

La panzanella l'abbiamo mangiata io e mio marito al mare d'estate vicino a Grosseto fatta a regola d'arte. Da quelle parti ve la servono come piatto unico sulla spiaggia. Ma poi ce l'hanno proposta anche in un ristorante tipico della zona in piccole porzioni come antipasto e noi ve lo suggeriamo volentieri.

Preparate i pomodori ripieni in estate quando sono nel pieno della stagione e sceglieteli maturi ma sodi. Il ripieno in questo caso è formato da ananas e noci.

L'aspetto positivo di questo piatto è che lo potete preparare anche con notevole anticipo. I pomodori si prestano ad essere riempiti in tanti modi diversi ma la cosa importante è che siano maturi al punto giusto e pieni di sapore.

Ricetta della tradizione italiana per un antipasto semplice ma gustoso. Dovrebbero essere preparati in casa per avere un prodotto veramente buono ma con le dovute precauzioni.

Le uova alla bella Rosina sono tipiche del Piemonte. Il piatto risale all'epoca risorgimentale.
Si fanno molto velocemente e con pochissimi ingredienti per cui avrete un piatto scenografico ed anche economico. Il problema è che dovete preparare le uova poco prima di servirle.