link diretto al contenuto ->
Loretta Sebastiani

Autore: Loretta Sebastiani

| | |

Le nostre cantine preferite

De Sanctis

bottiglie di vino in mostraI vini in esposizione

Vinitaly 2013.
Vinitaly richiama tantissimi visitatori. Lo abbiamo toccato con mano anche quest'anno mio marito ed io. Il secondo giorno di visita ci è costato due ore di tempo per trovare il parcheggio. E dire che di aree predisposte ce ne sono moltissime intorno alla fiera di Verona!
Ma l'obiettivo che ci spingeva era troppo importante per noi. La scelta di vini per accompagnare i buffet.
Al giorno d'oggi si sta riscoprendo il buffet per festeggiare, sia in casa che in location attrezzate, cerimonie o eventi particolari della vita. E d'altra parte il buffet è la soluzione giusta anche quando c'è un party aziendale, lo scambio degli auguri a Natale, il vernissage di una mostra ... insomma le occasioni sono veramente tantissime.
Questa pagina è dedicata ad un'azienda biologica che esponeva a Vinitaly nell'area "Trendy Oggi Big Domani" di Luca Maroni.

Il signor Luigi De Sanctis è stato il primo viticoltore con cui abbiamo avuto una piacevolissima conversazione che si è snodata tra storia, paesaggi naturalistici e uve biologiche. È il primo anno di produzione e la cantina De Sanctis ha puntato su tre prodotti della DOCG del Frascati: Abelos (Frascati Superiore DOCG), 17/11 (Cannellino di Frascati) e 496 (Frascati DOCG). Curiosi i nomi vero? Sono stati proprio i nomi dei tre vini a guidarci alla scoperta di questa azienda. Infatti le tre bottiglie erano in bella mostra nella vetrina dedicata alle aziende che quest'anno hanno ottenuto il privilegio di potersi presentare nell'area "Trendy Oggi Big Domani". La voglia di saperne di più ci ha portato fino al signor Luigi che ci ha spiegato molto della sua attività e della passione che lui e la sua famiglia intera mettono nella terra e nel rispetto dei cicli naturali.
La cosa che ci ha colpito di più è stata sicuramente l'attenzione nelle varie fasi di lavorazione per cui il succo d'uva che si ottiene da grappoli biologici non viene inquinato da nessun addittivo nelle successive fasi di lavorazione. Il rispetto dei cicli naturali secondo le vecchie tradizioni è un punto fermo.
Interessante è stato anche ascoltarlo mentre ci chiariva il nome assegnato ai vini. Per esempio il 496 che poi abbiamo degustato. Nel 496 a.C. venne combattuta e vinta la battaglia che vide i Romani schierati contro la Lega Latina. La battaglia è associata al lago Regillo nella cui area si trova l'azienda biologica. Da qui il nome.
Dopo tutta questa premessa la curiosità per i vini in sé era notevole.
La nostra scelta si è indirizzata verso l'Abelos e le aspettative sono state mantenute completamente.
Il Frascati Superiore DOCG (la DOCG, vi ricordiamo, ha un riconoscimento recente che risale solo al 2011) deriva da due vitigni. Per l'80% da Malvasia del Lazio e per il restante 20% dal Bombino bianco. Ci aspettavamo un vino profumato, morbido con buona persistenza aromatica e tale è stato. L'Abelos è molto equilibrato e lo abbiamo trovato ottimo da tutti i punti di vista.

Ve lo suggeriamo caldamente se state organizzando un buffet a base di piatti delicati con un assortimento di insalate di pesce (insalata di seppia, insalata di mare, affettati di tonno e pesce spada), insalata di pollo, insalata di riso, insalata di pasta, stuzzichini di frutta e affettati, torte salate a base di formaggi freschi e verdure oppure di sole verdure o di pesce, crostini e tartine delicati, pomodorini ripieni, roast beef (vi ricordiamo che il Frascati Superiore DOCG viene consigliato anche con l'abbacchio), paté di vitello, sformatini di verdure ... Insomma gli abbinamenti sono davvero tanti e il vino può essere una scelta vincente se non volete mescolare troppe qualità come in realtà continuiamo a proporvi.

Trovate tutto ciò che vi interessa per contattare l'azienda nel sito della famiglia De Sanctis